Una rete di Bendetti all’ultimo respiro permette al Pisa di tornare alla vittoria, e che vittoria. I ragazzi di D’Angelo hanno mostrato carattere e determinazione in un match molto complesso: non era affatto semplice rimontare un avversario come lo Spezia che stava vivendo un ottimo periodo di forma. I liguri erano infatti stati in grado di recuperare lo svantaggio iniziale di Marconi, con una doppietta dello scatenato Ragusa. A decidere questa partita è stata l’inzuccata di Benedetti, arrivata in una delle ultime azioni del match. Grazie a questo risultato il Pisa raggiunge quota 16 punti; lo Spezia invece si ferma dopo 4 risultati utili consecutivi.

Primo tempo

Pronti, via. Nemmeno il tempo per iniziare che lo Spezia già si rende pericoloso dopo 5 minuti con Bartolomei che, servito da Bidaoui, scarica un destro parato da Gori. Nella ribattuta lo stesso Bidaoui viene preceduto da un intervento di Ingrosso. Il Pisa reagisce allargando il proprio baricentro per innescare i propri uomini d’attacco: Masucci all’11’ per poco buca Scuffet con un improvviso colpo di testa.

I padroni di casa proseguono il loro cammino, guadagnando falli e corner, fino ad aprire il match con una inzuccata di Marconi. L’attaccante pisano è volato in area di rigore per rendere vincente l’assist di Masucci. Dopo la rete subita la Spezia cerca di attaccare con più convinzione, sà che il Pisa in casa è un avversario difficile da affrontare. Italiano striglia i suoi per pungere i toscani, ma niente da fare: il Pisa si difende e conserva il vantaggio fino al fischio dell’arbitro Volpi. Questo match delle 15 di Serie B vede al momento una sola squadra comandare.

Otto reti siglate da Marconi in Serie B
Marconi contro lo Spezia ha segnato la sua ottava rete in questa Serie B

Secondo tempo

Bidaoui è il primo degli spezini a rompere il ghiaccio nei minuti iniziali della ripresa: il belga entra in area di rigore, ma viene bloccato da Aya. Il Pisa subisce gli attacchi degli ospiti, anche se questi ultimi non possono non definirsi ordinati. Serve maggiore concentrazione in fase di costruzione.

I liguri si rendono pericolosi al 54′ quando Ragusa calcia da fuori area impegnando seriamente Gori. Lo Spezia cerca di proseguire questo momento positivo tentando di andare in progressione offensiva più volte, attraverso un possesso palla abbastanza serrato: Italiano cerca di chiudere il Pisa nella propria metacampo. La tattica del tecnico funziona perchè al 69′ Ragusa pareggia i conti con un tiro deviato. Gori in questo caso è assolutamente incolpevole.

Il Pisa è frastornato tanto da subire dopo pochi minuti la seconda rete; è sempre Ragusa a punire i toscani, questa volta con un destro pulito e imprendibile per l’estremo difensore. Ma non è ancora tutto deciso dato che il Pisa riesce a mettere a segno la seconda rete, quella del pareggio; una rete improvvisa che è arrivata nel momento più complesso della gara. Aya ha sfruttato un cross da calcio d’angolo per battere Scuffet.

Le sorprese di questa scatenata partita non finiscono assolutamente qui: i nerazurri riescono a riaggiustare il match in modo da far dimenticare quel momento di blackout che ha portato alla doppia marcatura di Ragusa. A siglare il vantaggio definitivo è Benedetti: l’azione si era sviluppata al 93′ nell’ultima azione del match. Con questa vittoria D’Angelo torna a sorridere dopo la brutta sconfitta di Pescara nella scorsa giornata di Serie B.

Tabellino

Pisa (3-5-2): Gori; Aya, De Vitis, Benedetti; Lisi, Verna, Fabbro (Gucher, 57′), Siega (Pinato, 72′), Pinato; Masucci (Moscardelli, 78′), Marconi. All.: D’Angelo.

Spezia (4-3-3): Scuffet; Vignali (Bastoni 35’), Terzi, Capradossi, Ferrer; Maggiore, Bartolomei, M. Ricci (Mastinu, 67′); Bidaoui, Ragusa, Gyasi. All.: Italiano.

Ammoniti: De Vitis (P), Marconi (P), Gucher (P), Siega (P)

Espulsi: Marconi (P)

Reti: Marconi (31′), Ragusa (69′, 75′), Aye (87′), Benedetti (93′)

Arbitro: Manuel Volpi

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20