Serie B: Lecce-Carpi i leoni divorano le rondinelle

0
2

La trentatreesima giornata del campionato di Serie B si è conclusa anche per il Lecce e il Carpi. I padroni di casa hanno vinto sugli ospiti per 4-1. Nonostante gli uomini di Castori abbiano cercato di non abbassare la guardia i giallorossi hanno dimostrato il proprio valore.

Il Lecce dopo essersi preso anche questi tre punti si trova nella zona di accesso diretto alla Serie A, è infatti secondo in classifica con 57 punti. I giallorossi sognano la promozione, e non lo nascondono. Venivano infatti da un periodo piuttosto positivo, unico neo la sconfitta contro la Cremonese, ma poco conta data l’attuale posizione in classifica. Alla fine del campionato mancano ancora cinque giornate e il Lecce dovrà stringere i denti e soprattutto la presa alla zona alta della classifica.

Lecce-Carpi è finita 4-1.

Il Carpi torna a casa amareggiato dopo quest’ennesima sconfitta in cui ha sì cercato di tenere testa agli avversari ma dove poi si è fatto sopraffare. Peccato perché all’inizio della partita sembrava aver capito come prendere gli avversari che poi si sono fatti riconoscere nel secondo tempo. La squadra di Castori è penultima in classifica, prima solo al Padova che è a meno un punto. Alla fine del campionato non manca molto e il Carpi potrebbe anche provare a combattere per uscire dalla zona rossa. Certo è che più si avanza e più diventerà difficile strappare il pass per la salvezza.

LA PARTITA

PRIMO TEMPO: Comincia allo stadio Via del Mare, Lecce-Carpi. Gli ospiti sembrano partire subito forte con un tiro che sfiora la traversa. Al 13esimo Arrighini del Carpi spreca un’occasione d’oro di fronte alla porta, è comunque bravo Bleve a piazzarglisi così davanti e a prendere palla. Poco più tardi è Falco che vuole il gol e ci prova tirando da fuori area, trova però pronto Piscitelli. Il campo su cui si sta giocando è bagnato e scivoloso e infatti Arrighini cade e si fa male alla caviglia, al suo posto entra Vano. Il Carpi cerca sempre di aprire spazi per farsi largo nella metà campo avversaria ma il Lecce risponde bene. Al 20esimo Coulibaly del Carpi prova il tiro di sinistro dal limite dell’area ma ancora una volta Bleve salva la porta.

I giocatori del Lecce esultano con i tifosi.

Fino a questo momento bel Carpi che sta provando a costruire di più del Lecce, infatti Liverani chiede ai suoi di organizzare meglio il gioco. I padroni di casa verticalizzano poco e giocano invece molto in orizzontale. Al 27esimo pericoloso il Lecce, gli ospiti si salvano grazie Suagher che butta la palla in angolo. Minuto 29, Vitale crossa la palla in area per Pasciuti che però viene anticipato da un difensore del Lecce. Dieci minuti più tardi Falco sfiora il palo con un tiro dal limite dell’area e spreca l’occasione più importante per la propria squadra in questo primo tempo. L’arbitro fischia due volte dopo tre minuti di recupero.

SECONDO TEMPO: Riprende la gara tra Lecce e Carpi. Ripartono subito forte i padroni di casa, al 49esimo Tachtsidis tira in area di rigore ma la palla viene deviata da un avversario che sembra la tocchi con la mano. I giocatori del Lecce reclamano il rigore ma l’arbitro fa proseguire. Al 53esimo Mancosu sfiora il palo, Lecce che pressa molto. Due minuti più tardi Venuti timbra il gol dell’1-0 grazie all’assist di Marino. Il terzino destro segna il suo terzo gol in campionato. Al 61esimo Mancosu diventa il secondo marcatore del pomeriggio e firma la sua dodicesima rete. Lucioni parte da centrocampo apre per Falco che mira lo specchio della porta e tira ma un difensore del Carpi lo blocca, Mancosu prende palla e segna.

Un’azione di gioco.

Lecce scatenato, sembra inarrestabile. Solo due minuti dopo Mancosu si rende ancora protagonista, regalando l’assist del gol del 3-0 a Falco. I giallorossi continuano a creare occasioni gol e al 72esimo la rete del Carpi si gonfia per la quarta volta. Tumminello va a segno grazie ad un assist di Falco. Si sfiora addirittura il 5-0 ma Piscitelli riesce a parare, il Lecce seppur in netto vantaggio non molla la presa. Al 79esimo Suegher del Carpi riesce a segnare il gol del 4-1 ma ormai la partita è archiviata. I minuti di recupero sono 5 dopodiché il direttore di gara dice che può bastare.

IL TABELLINO

LECCE: Bleve; Venuti, Lucioni, Meccariello, Calderoni (32′ Marino); Tabanelli (57′ Majer), Tachtsidis, Petriccione; Mancosu; Falco, Palombi (65′ Tumminello). A disp.: Milli, Riccardi, Di Matteo, Arrigoni, Haye, Saraniti, Felici, Pierno, Doratiotto. All.: F.Liverani.

CARPI: Piscitelli; Pachonik (63′ Rolando), Suagher, Kresic, Pezzi; Pasciuti, Coulibaly, Vitale, Marsura; Crociata (69′ Buongiorno); Arrighini (17′ Vano).  A disp.: Serraiocco, Sambo, Marcjanik, Sabbione, Piscitella, Romairone, Wilmots. All.: F. Castori.

MARCATORI: Venuti (56′), Mancosu (61′), Falco (63′), Tumminello (72′), Suegher (79′).

AMMONITI: Lucioni, Meccariello, Pasciuti.

ESPULSI: Lucioni.

ARBITRO: F. Piscopo (Imperia).

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.