Pisa – Venezia è una delle sfide valevoli per la venticinquesima giornata del campionato di Serie B. Entrambe le formazioni sono alla ricerca di punti preziosi per risalire la classifica e per allontanarsi dalla zona retrocessione. Il loro percorso è stato simile ovvero non hanno trovato una stabilità nei risultati ottenuti. Fra vittorie, pareggi e sconfitte ora si trovano: il Pisa al 16esimo posto con 30 punti, il Venezia al quindicesimo a quota 31. La partita è stata molto combattuta fra le due squadre che hanno dimostrato di volere la vittoria, alla fine ottenuta dal Venezia.

Com’è andata Pisa – Venezia

PRIMO TEMPO: Inizia all’Arena Garibaldi la sfida fra Pisa e Venezia, due squadre che cercano la vittoria per sistemarsi meglio in classifica. La prima occasione importante la guadagnano gli ospiti che con Aramu rischiano di passare in vantaggio al dodicesimo minuto. L’attaccante riceve palla da Capello, prova la conclusione ma il tiro sfiora il palo di Gori. Pochi minuti dopo De Vitis cerca la porta di Pomini ma il suo tiro termina abbondantemente a lato. Il Venezia però non demorde e al 18esimo minuto sfiora il gol con Fiordaliso che però incontra i guantoni pronti di Gori.

Pisa – Venezia è terminata sull’1-2

La squadra veneta esercita un buon pressing sui padroni di casa che però a loro volta attaccano. Al 25esimo infatti Masucci cerca la rete di testa ma il suo tentativo non va a buon fine. Il tempo scorre e il Pisa ottiene due belle chance ravvicinate: al 29esimo Gucher tira ma si regola male e spedisce la palla sopra la traversa. Due minuti più tardi Minesso colpisce di testa ma senza concludere niente. Ci si avvia verso la fine del primo tempo di questa gara molto combattuta fra Pisa e Venezia.

Al 38esimo i padroni di casa passano in vantaggio grazie a Masucci che su assist di Birindelli va a segno. La squadra toscana però festeggia poco perché il Venezia al 40esimo ottiene un rigore. Gori commette fallo su Longo e l’arbitro non ha dubbi. Sul dischetto si prepara Aramu che non sbaglia e trova il gol del pareggio. I minuti di recupero assegnati sono tre; il primo tempo termina sull’1-1.

SECONDO TEMPO: Ricomincia puntuale Pisa – Venezia; la situazione è di pareggio fra le due squadre che dopo aver combattuto per tutto il primo tempo ora cercano il vantaggio l’una sull’altra. Vantaggio che ottengono i veneti dopo solo due minuti: Longo su assist di Aramu spiazza Gori. Rispetto al primo tempo i ritmi di gioco si sono abbassati di molto e il Pisa non riesce a reagire al Venezia che è invece più carico.

Al 76esimo Gucher sfiora il pareggio: smarca due avversari, tira e colpisce il palo. Pochi minuti dopo di nuovo il Pisa con De Vitis che ci prova di testa ma Pomini smorza l’azione. Ci si avvia verso il termine della gara e l’arbitro assegna cinque minuti di recupero, in cui i padroni di casa per poco non segnano la rete del pareggio. Vido dal limite dell’area piccola spedisce il pallone fuori. Il risultato finale è 1-2.

Il tabellino

PISA (4-3-1-2): Stefano Gori; Samuele Birindelli, Antonio Caracciolo, Simone Benedetti, Mattia Minesso (dal 17′ st Luca Vido), Marco Pinato (dal 36′ st Nicholas Siega), Robert Gucher, Alessandro De Vitis, Francesco Lisi, Gaetano Masucci (dal 30′ st Davide Moscardelli), Michele Marconi. A disp.: Simone Perilli, Vladan Đekić, Eros Pisano, Francesco Belli, Riccardo Perazzolo, Marco Pompetti, Michael Fabbro. All.: L. D’Angelo.

UNIONE VENEZIA (4-3-1-2): Alberto Pomini; Alessandro Fiordaliso (dal 23′ pt Ivan Lakićević), Cristian Molinaro, Davide Riccardi, Pietro Ceccaroni, Fabrizio Caligara (dal 43′ st Gaetano Monachello), Luca Fiordilino, Youssef Maleh, Mattia Aramu (dal 40′ st Lorenzo Lollo), Samuele Longo, Alessandro Capello. A disp.: Bruno Bertinato, Matteo Daffrè, Antonio Marino, Mario De Marino, Franco Zuculini, Antonio Vacca, Yuri Senesi, Gianmarco Zigoni, Nicolò Simeoni. All.: A. Dionisi.

MARCATORI: Masucci (38′), Aramu (42′ – R), Longo (47′).

AMMONITI: Capello, Molinaro

ARBITRO: I. Pezzuto (Lecce).

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20