Dopo 42 anni il Benevento si aggiudica il derby campano vincendo di misura all’Arechi contro la Salernitana e la condanna alla terza sconfitta casalinga consecutiva tra le mura amiche.

Impalpabile il primo tempo dei granata che subiscono la qualità dei sanniti, pericolosi in almeno due occasioni con Coda e Bonaiuto.

Nella ripresa, un autogol di Micai su tiro di Insigne spiana la strada ai sanniti che mantengono il pallino del gioco. La Salernitana, malgrado gli innesti di Rosina, Di Gennaro e Calaio’, non vede mai la porta avversaria meritando cosi una sconfitta che la costringe a guardarsi alle spalle.

LA PARTITA:

Solito 3-4-2-1 per Gregucci con Micai in porta, Migliorini, Perticone e Gigliotti in difesa. A centrocampo, Di Tacchio e Minala con il neo acquisto Lopez a sinistra e Casasola a destra. In avanti, i due Anderson a sostegno della punta Jallow.

Bucchi risponde con il 3-5-2: Montipo’tra i pali, Volta, Antei e Caldirola in difesa. A centrocampo, Crisetig, Dal Pinto e Bonaiuto con Letizia e Improta sulle fasce. In avanti, la coppia Insigne-Coda

Primo tempo:

Al 10′, si fa pericoloso il Benevento con Insigne che pesca Improta al centro dell’area, ma il diagonale dell’esterno giallorosso sfiora il palo. Risponde la Salernitana, qualche minuto dopo, con un colpo di testa di Casasola, alto sulla traversa. Al 21′, conclusione di Coda rimpallata dalla difesa granata tra le braccia di Micai. Lo stesso attaccante viene, però, ammonito per un fallo a centrocampo. Al 23′, bel cross di Jallow per la testa di A. Anderson, facile preda di Montipo. Al 26′, ammonito Lopez che ferma con le cattive Letizia. Dopo un inizio combattuto, la partita perde un po’di intensità con le due squadre che preferiscono non scoprirsi più di tanto.Al 38′, cartellino giallo per Minala che stende Coda al limite dell’area. Sugli sviluppi del susseguente calcio di punizione, un bolide di Letizia viene deviato in corner da Micai. È l’ultima azione di un primo tempo che si chiude senza recupero.

Secondo tempo:

Al 49′, il Benevento passa in vantaggio: un tiro cross di Insigne viene incredibilmente deviato da Micai nella propria porta. Colpita nel morale, la Salernitana non riesce a riorganizzarsi. Gregucci cerca di dare maggiore vivacità inserendo Rosina per Gigliotti. Ma la sostanza non cambia. Sono sempre gli ospiti a fare la partita. Al 63′, Insigne mette Coda davanti a Micai, bravo stavolta a chiudere lo specchio della porta. Al 75′, cartellino giallo per Volta. Altri due cambi per la Salernitana: dentro Di Gennaro e Calaio’per Minala e A. Anderson. Bucchi risponde inserendo Viola per Del Pinto e Armenteros per Coda. Il risultato però non cambia più. I sanniti vincono con merito e volano al terzo posto. Ennesima serata amara, invece, per i granata sempre più contestati dai loro tifosi.

IL TABELLINO:

SALERNITANA (3-4-2-1): Micai, Migliorini, Perticone (56’st Rosina), Gigliotti, Di Tacchio, Minala (75’st Di Gennaro), Lopez, Casasola, A. Anderson (75’st Calaio’), D. Anderson, Jallow. A disposizione: Vannucchi, Pucino, Bernardini, Mantovani, Di Gennaro, Rosina, Calaio ‘, Memolla, Schiavi, Orlando, Mazzarani. All. Angelo Gregucci

BENEVENTO (3-5-2): Montipo’, Letizia, Della Pinto (80’st Viola ), Coda (80’st Armenteros ), Volta , Improta, Bonaiuto, Insigne, Crisetig, Caldirola (80’st Viola ). A disposizione : Gori, Zagari, Di Chiara, Tello, Tuia, Maggio, Gyamfy, Goddard, Ricci, Asencio, Armenteros. All. Christian Bucchi

Marcatori : 49’st, aut. Micai

Arbitro : Eugenio Abbatista (Molfetta), A/A: Cipressa /CColarossi

Angoli: 8-6

Recuperi : 0’pt, 5’st

Note: 9.795 spettatori

Ammoniti : Lopez (S), Minala (S), Coda (B), Volta (B)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20