Serie B, Salernitana-Venezia 1-1: Djuric tiene a galla i granata

In un Arechi pressoché deserto a causa della contestazione dei tifosi, la Salernitana evita la quarta sconfitta acciuffando il pari contro il Venezia a dieci minuti dal termine. Un punto che sa di brodino visto che non serve ne a migliorare la classifica, né tanto meno a rasserenare l’ambiente.

Dopo dieci minuti, l’ ex di turno Bocalon punisce i granata che provano poi a reagire ma senza mai impensierire gli ospiti che addirittura nel finale di tempo sfiorano il raddoppio.

Nella ripresa, l’inserimento di Rosina svegliai suoi al punto da propizia il pari di Djuric, che in pieno recupero sfiora anche una vittoria insperata.

La Partita:

Gregucci deve fare a meno degli infortunati Schiavi, Perticone, Bernardini in difesa, in attacco Calaio e Jallow. Il tecnico granata cambia modulo affidandosi al 4-4-1-1: Micai tra i pali, Pucino, Migliorini, Gigliotti e Lopez in difesa. A centrocampo, Di Tacchio e Akpa Akpro con Casasola e D. Anderson sulle fasce. In avanti, Mazzarani a supporto di Djuric.

3-5-2 per il Venezia di Cosmi: Vicario in porta, Coppolaro, Modolo e Cernuto in difesa. A centrocampo, St. Clair, Bentivoglio, Segre, Di Mariano e Bruscagin . In avanti, Bocalon e Lombardia.

Primo tempo:

Al 1′, conclusione sbilenca di Di Tacchio che termina direttamente sul fondo. Al 9′, conclusione debole di D. Anderson che Vicario blocca senza problemi. Passa un minuto e il Venezia passa: Lombardi s’invola sulla fascia destra ed effettua un cross al bacio per Bocalon che di testa insacca. Al 14′, punizione di Mazzarani, .incornata di Djuric che non trova la porta. Lo stesso attaccante bosniaco si ripete poco dopo di nuovo di testa costringendo Vicario alla deviazione in corner. Al 27′, ci prova Di Tacchio ma la sua conclusione è debole. Al 29′, debole girata di Mazzarani che Vicario blocca con sicurezza. Tanta buona volontà da parte dei granata che però non pungono più di tanto. Al 39′, viene ammonito Lopez per una manata rifilata a DI Mariano. Al 41′, Micai evita il raddoppio respingendo d’istinto un tiro a botta sicura di Segre. Si chiude un primo tempo piuttosto equilibrato.

Secondo tempo:

La ripresa si apre con un cambio nei hranata: fuori Lopez, dentro Rosina. Al 48′, cartellino giallo per Modolo che ferma con le cattive Djuric. Al 50′, cambio anche nel.Venezia con Schiavone che subentra a Bentivoglio. Al 52′, cartellino giallo per DI Tacchio. Al 55, Gregucci manda in campo A. Anderson per Mazzarani. Al 57′, ammonito Di Mariano per una manata rifilata a Pucino. Al 64′, Rosina offre una palla deliziosa ad A. Anderson che però e in ritardo. Al 65$, Di Mariano tenta senza fortuna di sorprendere Micai con un pallonetto senza riuscirci. Al 73, nel Venezia entra Rossi per DI Mariano. Al 75′, conclusione al volo DI Rosina che Vicario controlla uscire con lo.sguardo. Nulla può, però, cinque minuti dopo quando il fantasista granata propizia il pari di Djuric. Nel finale i granata tentano il tutto per tutto ma trovano sulla loro strada un Vicario strepitoso che si oppone a Di Tacchio e Casasola.

Il TTabellino:

SALERNITANA (4-4-1-1): Micai, Pucino, Lopez (46′ st Rosina ), D. Anderson, Djuric, Gigliotti, Di Tacchio, Casasola, Akpa Akpro, Mazzarani ( 55’st A anderson ). A disposizione: Vannucchi, Mantovani, Odjer, Memolla, Vuletich, Orlando, Rosina A. Anderson. All. Angelo Gregucci

VENEZIA (3-5-2): Vicario, Bruscamente, Coppolaro, Modolo, Bentivoglio (55’st Schiavone), St. Clair, Modolo, Segretario, Di Mariano (77’st Rossi), Lombardi, Cernuto, Bocalon. A disposizione: Lezzerini, Bertinato, Suciu, Pinato, Zennaro, Manan, Schiavone, Rossi, Garofalo, Zampano, Vrioni. All. Serse Cosmi

Marcatori : 10’pt, Bocalon (V), 80’st, Djuric (S)

Arbitro: Fabio Piscopo (Imperia), A/A: Capaldo /Chiocchi

Angoli: 7-1

Recuperi: 2’pt, 4’st

Note: 1912 spettatori

Ammoniti: Lopez, Di Tacchio, Modolo, Di Mariano

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.