Partita ricchissima di reti ed emozioni quella del Curi tra Perugia e Cosenza, valida per il posticipo della 15esima giornata di Serie B. Oddo e Braglia hanno preparato al meglio l’incontro, mettendo in campo due squadre che si sono scontrate al massimo delle loro potenzialità

Ad aprire le marcature ci pensa Iemmello, il Cosenza non approccio benissimo la partita tanto da non ferire praticamente mai la difesa umbra. Nella ripresa il suono cambia: Sciaudone dopo appena 1′ mette a segno la rete per la gioia dei tifosi cosentini. Ma Braglia non può permettersi di esultare perchè Falasco riporta in vantaggio i padroni di casa; dopo pochi minuti questi ultimi si fanno raggiungere di nuovo dal Cosenza con Riviere. Nel finale follia di Machach, espulso per una testata contro Dragomir.

Primo tempo

Tutto pronto al Renato Curi di Perugia. Oddo per la sfida dovrà fare a meno di Gyomber, infortunato. L’ex campione del mondo schiera un 4-3-2-1, composto da: VicarioRosi, Sgarbi, Falasco, Nzita – Dragomir, Nicolussi Caviglia, Carraro – Buonaiuto, Capone – Iemmello.

Braglia risponde con un 4-4-2 formato da: PerinaBittante, Anibal, Idda, Legittimo – Bruccini, Sciaudone – Pierini, Litteri, Baez – Riviere.

La partita inizia a pendere a favore dei perugini con un cross di Rosi smanacciato da Perina. Subito dopo Carraro ci prova dalla distanza prima di arrivare definitivamente ad affondare la difesa cosentina: Iemmello apre le marcature con un colpo di testa. Il Cosenza reagisce ma è sempre il Perugia a comandare la gara: al 22’ Caviglia ci prova da buona posizione. Al 26 Capone spreca tutto dopo che è si trovato a tu per tu con Perina; il trequartista con il suo scaletto scheggia solo il palo.

La prima frazione temina con dei ritmi piuttosto blandi, Oddo può essere soddisfatto dei suoi; Braglia invece ha assistito ad un Cosenza timido ed impaurito.

Iemmello (Perugia)
Pietro Iemmello, uno dei protagonisti della prima frazione del Perugia

Secondo tempo

Pronti, via. Nemmeno il tempo di cominciare il secondo tempo che il Cosenza, quasi a sorpresa, trova la rete del pareggio. Sciaudone al 46′ ha scaricato un destro chirurgico dopo la sgaloppata offensiva di Pierini. Il Cosenza prende sempre più fiducia, anche se il Perugia è ancora vivo e vegeto nonostante lo scossone iniziale. Tra i migliori dei cosentini abbiamo Riviere, audace nel dirigere i propri compagni.

La partita subisce ulteriori cambi alle soglie del 70′, con due reti improvvise che mettono le cose di nuovo in equilibrio. Falasco, bravo di testa ad approfittare di una sbavatura nelle marcature del Cosenza, e Riviere, freddo nel battere Vicario, sono i due protagonisti assoluti nella parte finale del match. Nelle battute conclusive il Cosenza sfiora addirittura l’impresa: il neo-entrato Machach trova di fronte un ottimo Vignato, rapace nel distendersi e mettere in calcio d’angolo.

Tabellino

PERUGIA (4-3-2-1): Vicario, Rosi, Sgarbi, Falasco, Nzita, Carraro, Nicolussi (Melchiorri, 81′), Caviglia, Dragomir, Buonaiuto, Capone (Fernandes, 71′), Iemmello (Mazzocchi, 88′) . All: Oddo

COSENZA (4-4-2): Perina, Bittante, Idda, Capela, Legittimo (D’Orazio, 71′), Baez, Bruccini, Sciaudone, Rivière, Litteri ( Machach, 62′), Pierini (Greco, 81′). All: Braglia

Reti: Iemmello (18’), Sciaudone (46′ st), Falasco (66′), Rivière (68′)

Ammoniti: Sciaudone (C), Carraro (P), Perina (C), D’Orazio (C)

Arbitro: Francesco Fourneau

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.