Ludovic Robeet precede sul traguardo di Crevalcore Mikkel Bjerg e Jacopo Mosca dopo una giornata in fuga. Hamilton resta leader

Tappa 4: Crevalcore – Crevalcore (171,4 km)

Ludovic Robeet vince la quarta frazione della Settimana Coppi e Bartali, partendo in fuga e precedendo nel finale Bjerg e Mosca

Dopo un inizio movimentato, con il gruppo tirato dalla CCC, al km 15 ecco partire la fuga, composta da 7 uomini: Jacopo Mosca (Italia), Lachlan Morton (EF Education First), Ludovic Robeet (Wallonie-Bruxelles), Thibault Guernalec (Arkéa-Samsic), Mikkel Bjerg (Hagens Berman Axeon), Patryk Stosz (CCC Devo Team) e Simone Sterbini (Giotti Victoria-Palomar)

Il gruppo li lascia fare, e addirittura al km 40 il loro vantaggio sale fino ad 8′, prima che la Caja Rujal si metta a lavorare, dimezzando il distacco del plotone. Si entra quindi nel circuito finale, con le squadre dei favoriti che potrebbero già riprendere i fuggitivi, ma che rinunciano a farlo perché al traguardo mancano ancora troppi chilometri

Ai 21 dall’arrivo il margine dei sette al comando scende sotto il minuto, mentre dietro le squadre più attive sono Caja Rural, Androni e Gazprom. Comincia quindi la bagarre tra i battistrada, con Stozs che è il primo a far saltare l’accordo, seguito da Mosca, Robeet e Bjerg. Questi ultimi raggiungono il corridore della CCC e poi lo staccano. Si forma quindi un terzetto al comando con 45” di vantaggio quando all’arrivo di Crevalcore mancano 15 km

Il terzetto incredibilmente comincia a guadagnare terreno non solo sugli inseguitori, ma anche sul gruppo, e giunti a 5 km dall’arrivo ai battistrada restano 30” sui contrattaccanti e 1′ sul plotone. Nell’ultimo chilometro ci prova due volte Mikkel Bjerg, ma Mosca e Robeet sono attenti e lo riprendono, e nel finale è Ludovic Robeet a far sua la tappa, davanti a Bjerg e Mosca

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20