Giovedì 6 agosto alle 18.55 all’MSV Arena di Duisburg in Germania si è giocata Siviglia-Roma, una delle partite più attese e interessanti degli ottavi di finale di Europa League.

Una gara secca, da dentro o fuori, che decreterà chi passerà il turno. La vincente di Siviglia-Roma sfiderà poi ai quarti di finale di Europa League la vincente di Olympiacos-Wolverhampton.

Fonseca conferma le anticipazioni della vigilia e schiera dal primo minuto di gioco Zaniolo, che agirà con Mkhitaryan alle spalle di Dzeko. Panchina per Pellegrini. Nel Siviglia spazio a Suso e Ocampos e Banega. In porta Bounou al posto di Vaclik.

Il primo tempo di Siviglia-Roma

Passano tre minuti e En-Nesyri ci prova di prima intenzione constringendo Pau Lopez alla prima parata della partita.

Buon inizio per gli andalusi, che spingono molto sulle fasce, soprattutto con Reguilon. Al 12′ grande occasione di Koundé, ma il suo colpo di testa si stampa sulla traversa, salvando il portiere giallorosso.

Al 21′ il Siviglia passa in vantaggio: Reguilon prende palla sulla trequarti, si accentra, entra in area, sorprendendo la difesa giallorossa. La conclusione non è delle migliori, ma Pau Lopez non riesce a trattenere il pallone. Il terzino, in prestito dal Real Madrid, realizza così il suo primo gol in Europa League. Grave errore del portiere giallorosso. 1-0.

Siviglia-Roma 1-0

Una decina di minuti dopo il Siviglia va vicinissimo al raddoppio: Jesus Navas raccoglie un bel lancio in profondità, aggira Pau Lopez, ma il suo controllo è impreciso.

Al 35′ Diego Carlos riesce provvidenzialmente a deviare la conclusione di Zaniolo, salvando di fatto il risultato. Zaniolo protesta per l’intervento duro di Carlos, ma Kuipers lascia correre.

Pochi minuti dopo al 44′ il Siviglia trova il gol del raddoppio dopo una bella ripartenza di Ocampos, che supera Ibanez e mette dentro un traversone basso per En-Nesyri che non può sbagliare. Due gol in tre presenze in Europa League per lui. 2-0.

Siviglia-Roma 2-0

Il primo tempo termina 2 a 0 a favore del Siviglia. A segno Reguilon ed En-Nesyri. Troppi errori in fase di impostazione e in difesa per i giallorossi, che chiudono il primo tempo senza tiri nello specchio della porta.

Il secondo tempo

La Roma rientra in campo con un diverso atteggiamento e al 51′ Mkhitaryan ci prova con un destro incrociato, ma il pallone finisce fuori di poco. Tre minuti dopo l’intervento di Koundé sulla girata in area di Cristante salva la situazione per gli andalusi.

Al 57′ Kolarov fa tutto da solo e calcia dalla distanza, ma la sua conclusione mancina termina lontano dalla porta difesa da Bounou. Un minuto dopo si fa vedere nuovamente il Siviglia con Ocampos che cerca la rete in acrobazia ma trova la facile parata di Pau Lopez.

Dieci minuti dopo l’ex Milan Ocampos ci prova con un destro a giro, ma non trova la porta. Al 70′ Dzeko, dopo una lunga azione giallorossa, conclude con un bel destro a giro, ma la palla termina fuori.

Al 73′ Koundé firma il terzo gol del Siviglia con un facile tap-in su cross dalla sinistra di Munir. Il var check conferma però la posizione di fuorigioco del difensore. Gol annullato e risultato fermo sul 2 a 0. All’ 82′ il suo colpo di testa trova la facile parata di Pau Lopez.

Nei minuti finali al 91′ la punizione dell’ex Inter Banega si stampa sulla traversa e al 99′ Mancini rimedia un cartellino rosso per il brutto fallo su De Jong.

Siviglia-Roma termina 2 a 0 a favore degli andalusi che accedono ai quarti di finale, dove affronteranno la vincente tra Olympiacos e Wolverhampton. A Duisburg a decidere sono infatti le reti di Reguilon e di En-Nesyri, avvenute entrambe nel primo tempo. Nella ripresa da segnalare due traverse per gli andalusi con Koundé e Banega.

Niente Final Eight per la squadra di Fonseca che non riesce a reagire e conclude così il proprio cammino in Europa League. L’eliminazione della Roma garantisce alla Lazio, quarta classificata, la certezza di disputare la Champions.

Siviglia-Roma 2-0

21′ Reguilón, 44′ En-Nesyri
 

SIVIGLIA (4-3-3): Bounou; Jesus Navas, Koundé, Diego Carlos, Reguilón; Banega, Fernando, Jordán; Ocampos (95′ Vazquez), En-Nesyri (93′ De Jong), Suso (68′ Munir). 

All. Lopetegui

ROMA (3-4-2-1): Lopez; Mancini, Ibañez, Kolarov (78′ Villar); Bruno Peres, Cristante, Diawara (58′ Perez), Spinazzola; Zaniolo (58′ Pellegrini), Mkhitaryan; Dzeko. 

All. Fonseca


Ammoniti: Kolarov (R), Diego Carlos (S), Pellegrini (R), Jordan (S)


Espulso: Mancini (R) al 99′

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20