SPAL-Reggina 1-4. Al Paolo Mazza di Ferrara gli amaranto superano per 4 a 1 gli estensi. A inizio primo tempo con la SPAL in 10 per l’espulsione di Mora la Reggina va in vantaggio con Rivas e poi Montalto raddoppia. La ripresa comincia con il tris di Rivas, a cui risponde su punizione Salvatore Esposito, che accorcia le distanze. Al 68′ poker di Folorunsho che di fatto chiude definitivamente la gara.

Cos’è successo nel primo tempo?

Marino decide di lasciare in panchina Di Francesco e il diffidato Vicari, mentre in attacco schiera il duo Asencio-Paloschi, supportato da Valoti. Baroni opta Montalto unica punta con Rivas, Folorunsho ed Edera sulla trequarti.

All’8′ minuto di gioco la SPAL rimane in 10 per l’espulsione per doppio giallo di Mora. Prima stende Folorounsho, poi finisce giù in area e per l’arbitro è simulazione. Con un uomo in meno Valoti torna in mediana e Marino rinuncia al proprio trequartista. La SPAL accusa inevitabilmente il colpo e la Reggina ne approfitta subito. Al 16′ Rivas su cross di Liotti trova la rete del vantaggio di piatto. 0-1.

Strefezza prova subito a pareggiare con una conclusione dal limite, ma il pallone sbatte sul braccio di Loiacono. Due minuti dopo però la Reggina raddoppia con Montalto che a porta vuota non sbaglia. 0-2.

Al 24′ gli ospiti sono a un passo dal tris con Edera che conclude fuori, ma si trovava comunque in posizione di fuorigioco. Ci prova anche Del Prato con un bel mancino a giro che termina fuori di poco. Al 34′ Montalto vede Berisha fuori dai pali e tenta l’eurogol, ma il portiere riesce a bloccare in due tempi. Poco prima dell’intervallo prova a reagire la SPAL con Valoti, che trova però la respinta di Nicolas.

Il secondo tempo di SPAL-Reggina

Nella ripresa la SPAL si trova di fronte a una sfida quasi impossibile: rimontare lo 0-2 con un uomo in meno. Dopo cinque minuti di gioco Rivas firma la doppietta personale e il tris per gli amaranto. 0-3.

Marino prova a cambiare e mette dentro Di Francesco per Asencio e Segre al posto di Valoti. Al 54′ Salvatore Esposito accorcia le distanze su calcio di punizione. La barriera devia la punizione dell’ex Chievo e Nicolas scivola. 1-3.

Al 62′ anche Montalto tenta la doppietta, ma il suo sinistro dal limite viene deviato in corner da Berisha. Tre minuti dopo Edera si divora il poker, spedendo clamorosamente fuori tutto solo in area. Al 68′ però il poker arriva con Folorusho. 1-4.

Finale sottotono per entrambe le squadre: la Reggina è consapevole di portarsi a casa i tre punti, mentre la SPAL mostra un atteggiamento quasi rinunciatario. All’81’ ci prova ancora Folorunsho, ma Berisha si fa trovare pronto. SPAL-Reggina 1-4. Al Paolo Mazza di Ferrara vittoria meritata per gli amaranto che rifilano un poker ai padroni di casa.


Cremonese-Frosinone 4-0: poker perfetto dei grigiorossi


SPAL-Reggina 1-4

16′ Rivas, 19′ Montalto, 49′ Rivas, 53′ Salvatore Esposito, 67′ Folorunsho

SPAL: E.Berisha, L.Dickmann, M.Okoli, M.Sala, N.Tomovic, M.Valoti, G.Strefezza, L.Mora, Salvatore Esposito, Raúl Asencio, A.Paloschi.

Allenatore: Pasquale Marino

Reggina: Nícolas, E.Del Prato, D.Liotti, T.Cionek, G.Loiacono, M.Folorunsho, R.Rivas, M.Crimi, S.Edera, L.Crisetig, A.Montalto.

Allenatore: Marco Baroni

Ammonizioni: A.Montalto, M.Crimi, R.Rivas, L.Crisetig, L.Mora, L.Sernicola
Espulsioni: Mora (8°)

Arbitro: Alessandro Prontera

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20