Tuto pronto per il ritorno in campo del Sassuolo. La formazione di De Zerbi affronterà l’ostica trasferta di Cesena (il Picco è chiuso per lavori) contro l’esordiente Spezia nel secondo lunch match di questa stagione.

L’allenatore bresciano ha parlato nella consueta conferenza stampa pre-incontro toccando diversi punti; dalla caratura dell’avversario fino al proprio stato di salute, passando per la prima giornata di A contro il Cagliari. Di seguito riportiamo le sue parole.

Il pareggio col Cagliari

“Possiamo fare di più dal punto di vista fisico e della motivazione. Contro il Cagliari abbiamo giocato bene, abbiamo creato e subito pochissimo. Noi lavoriamo su tutti gli aspetti, offensivo e difensivo; è chiaro che scardinare una difesa chiusa è più difficile che attaccare gli spazi aperti, però è anche vero che siamo abituati a giocare con squadre che si difendono”

Spezia? L’entusiasmo sarà decisivo

Rispettiamo tantissimo lo Spezia ed è una partita di quelle che ci deve pesare, parlo dell’aspetto psicologico. Lo Spezia è organizzato, gioca bene, ha l’entusiasmo della debuttante e noi dobbiamo stare attenti come se giocassimo con la prima in classifica, altrimenti non abbiamo capito nulla, il percorso che stiamo facendo non è servito a nulla. Sono curioso di vedere la nostra prova proprio per questo“.

La condizione del Sassuolo

“Quando parlo di assestamento parlo a 360° di questo. Abbiamo vissuto un’annata particolare, abbiamo ripreso dopo poche settimane di vacanze. E’ vero che il mercato è bloccato ma non per il Sassuolo, perché sta ricevendo tantissimi richieste di mercato e quando ricevi una richiesta non hai la testa al 100% su quello che devi fare, abbiamo avuto 13 nazionali e anche in questo caso quando rientri non hai la testa al 100% e siccome vogliamo fare un ulteriore step in avanti, bisogna vedere se siamo capaci tutti, dall’allenatore alla squadra e allo staff. Non basta accontentarci dell’ottavo posto, vorrebbe dire non essere pronti a stare ad un livello superiore, tutti devono dimostrare questo“.

Defrel scende in campo solo al 100%

Rogerio è fuori per qualche settimana. Haraslin ha avuto qualche problema, anche Traoré ha avuto qualche problema in settimana ma siamo pronti. Haraslin non si è allenato in settimana, Defrel si è allenato, vediamo quanto ha ma il punto è avere Defrel al 100% e quindi averlo una settimana prima o una settimana dopo dà fastidio ma non è determinante, averlo al massimo è determinante

Leggi anche:

 Spezia-Sassuolo, probabili formazioni e dove vederla

Spezia-Sassuolo, le parole di Italiano

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20