fbpx
Dicembre1 , 2021

SRT addio: Razali presenta RNF Racing

Related

Il mea culpa di Razali: “non dovevo prendere Rossi”

Il ritiro di Valentino Rossi è l'occasione per alcuni...

NFL, Week 13 – La preview di Cowboys – Saints

La tredicesima settimana di Regular season 2021 si apre...

Everton vs Liverpool: pronostico e possibili formazioni

Due rivali del Merseyside in forme molto diverse rinnovano...

-Torino: Belotti ko, idea Pellegri?

Il grave infortunio di cui è stato vittima Andrea...

Share

A Misano, Razlan Razali ha detto definitivamente addio al Sepang Racing Team. la struttura di proprietà del circuito omonimo (di cui Razali è stato CEO) lascerà il posto alla RNF Racing, che si presenta al mondo per la prima volta. La nuova scuderia avrà il supporto diretto di Yamaha, ed ha firmato con Dorna il contratto che la lega alla MotoGP fino al 2026.

RNF Racing: come sarà il team nel 2022?

La squadra prende il posto dell’attuale team Petronas, rilevando una delle Yamaha ufficiali. La guiderà Andrea Dovizioso, il quale è annunciato come factory rider per la casa di Iwata qualche giorno fa. Il team schiererà anche una seconda M1, dalle specifiche ancora non chiare. Razali non ha annunciato il secondo pilota, ma tutte le voci portano nella direzione di Darryn Binder. Il sudafricano, fratello di quel Brad Binder che guida la KTM, farà il salto di categoria direttamente dalla Moto3. Il resto della formazione è ancora avvolto nel mistero, soprattutto per quanto riguarda gli sponsor. Le ultime voci parlano del ritiro della WithU, l’azienda energetica che ha deciso di legarsi maggiormente alla VR46. Diciamo anche che Yamaha ha finanziato quasi interamente l’operazione, mantenendo in piedi la baracca. “È stato un viaggio vorticoso per noi“, ha detto Razali. “Negli ultimi mesi, abbiamo messo tutti i nostri sforzi per resettare, ribattezzare e rilanciarci come un team MotoGP fresco e più forte. Vorrei ringraziare Carmelo (Ezpeleta) per la sua continua fiducia in me per iniziare questo secondo capitolo con una nuova squadra ricostruita che competerà nella MotoGP per i prossimi cinque anni. Per la stagione a venire, sotto la nuova entità di RNF MotoGP Racing, il team ribattezzato continuerà il nostro programma che ha dimostrato di poter essere vincenti. Le aspettative saranno alte e ci impegneremo a fondo per soddisfare queste aspirazioni. Equipaggiati con l’esperienza che abbiamo acquisito, non vediamo l’ora che inizi la stagione 2022 per essere un team ancora più forte“.


Dovizioso: ufficiale l’approdo in Yamaha, in coppia con Rossi


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20