La Guardia di Finanza, in seguito ad un blitz effettuato stamattina all’ Università di Perugia, ha riscontrato delle irregolarità nel test effettuato da Luis Suarez per ottenere la cittadinanza italiana. Secondo le Fiamme Gialle, è emerso che gli argomenti della prova d’ italiano di Suarez erano stati concordati primi e i punteggi assegnati ancora prima di sostenere l’esame.

Avvisi di garanzia sono stati invitati per rivelazione di segreti d’ufficio, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e altro. L’attaccante del Barcellona non risulta tra gli indagati, a differenza della rettrice dell’Universita degli studi di Perugia, Giuliana Grego Bolli, e il direttore generale Simone Olivieri. Con loro anche la direttrice del Centro per la valutazione e certificazione linguistica, Stefania Spina.

L’ ATENEO: “TRASPARENTI E CORRETTI”

Dopo il blitz della Guardia di Finanza, l’università degli studi di Perugia ha replicato alle accuse attraverso un comunicato che sottolinea “la correttezza e la trasparenza delle procedure seguite per l’esame sostenuto dal calciatore Luis Suarez, confidando che ciò emergerà con chiarezza al termine della procedura in corso”.

IL COMUNICATO DELLA PROCURA

Durante le indagini delegate fin dal febbraio 2020 al Nucleo di Polizia Economica-Giudiziaria della Guardia di Finanza di Perugia, per fatti diversi e maturati nel.contesto dell’Universita’ per gli Stranieri, sono emerse irregolarità nelle prive per la certificazione della lingua italiana, svolta il 17 settembre scorso dal calciatore uruguayano Luis Alberto Suarez Diaz , necessario per l’ottenimento della cittadinanza italiana.

Barcellona nel caos, Suarez: “Se non mi vogliono, me lo dicano”

Dalla attività investigativa è risultato che gli argomenti oggetto della prova d’esame sono stati preventivamente concordati con il candidato e che il relativo punteggio è stato attribuito prima ancora dello svolgimento della stessa, nonostante sia stata riscontrata, nel corso delle lezioni a distanza tenute con i docenti dell’ateneo, una conoscenza elementare della lingua italiana.

Nella giornata odierna, i militari della Guardia di Finanza stanno procedendo ad acquisizioni documentali presso gli uffici dell’Universita’, finalizzati al riscontro delle condotte sopra descritte, nonché alla notifica di informazioni di garanzia per i reati di rivelazione di segreti d’ufficio, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici ed altro”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20