Superbike, Odissea in Gara 1: Rea vince sul bagnato

REA VINCE A MISANO – Il Campione del mondo della Kawasaki torna a vincere sul Circuito di Misano Adriatico, nel settimo round del campionato mondiale delle derivate di serie. Dopo una gara segnata dalle condizioni climatiche avverse, il Nord Irlandese guadagna la terza vittoria stagionale. Male Bautista: lo spagnolo non trova la giusta confidenza con la Panigale V4 sul bagnato.

SBK: il 7°  Round a Misano Adriatico

Si è svolta ieri la prima prova del 7° Round del Campionato del Mondo Superbike, con Jonathan Rea che torna a vincere davanti all’ex compagno di squadra, Tom Sykes, e ad Alvaro Bautista.

“Odissea” in Gara 1 a Misano Adriatico

Una gara difficile, segnata dalle condizioni climatiche che hanno costretto i commissari di gara ad interrompere per ben due volte la competizione a causa della copiosa quantità di acqua presente sul tracciato romagnolo.
A soli quattro giri dall’inizio, infatti, la corsa è stata fermata dalla prima bandiera rossa, che ha obbligato il rientro anticipato ai box dei piloti.

La gara è ripartita circa 20 minuti dopo, con Rea scattato benissimo dalla prima posizione. Nonostante l’ottimo spunto in partenza, la fuga del nordirlandese viene interrotta da un aggressivissimo Alex Lowes, che lo supera e si incarica di guidare la corsa. Tuttavia, al quarto giro, l’acqua torna a cadere incessantemente sul circuito romagnolo che costringe nuovamente il rientro ai box.

La ripresa

La gara riprende circa 20 minuti dopo. Rea sfrutta la cattiva partenza di Lowes e si porta nuovamente in testa. I due se ne vanno, lasciando la lotta per la terza posizione ai ducatisti Davies e Bautista e alla Kawasaki di Leon Haslam.

La pioggia torna a cadere sul circuito, lasciando presagire la possibilità di una nuova interruzione. Nel frattempo, il centauro Yamaha supera Rea a dodici giri dalla conclusione, ma dopo solo sue giri in testa avviene un clamoroso colpo di scena: dopo un violento ingresso in curva, Lowes perde improvvisamente il posteriore e scivola nella ghiaia, mettendo la parola fine alla sua prestazione. La caduta del britannico lascia la strada libera a Johnny Rea che prosegue in solitaria verso il traguardo, davanti a Sykes e Haslam con Bautista 4°.

A pochi giri dalla fine, Haslam è costretto a rallentare a causa di problemi tecnici al cambio. Ne approfitta Bautista, che dopo una gara in salita conclude la sua prestazione in terza posizione, alle spalle della BMW di Tom Sykes.

Vince, dunque, Jonathan Rea che conquista la terza vittoria del 2019, e accorcia il distacco dal rivale della Ducati di Bautista, distante 32 punti.

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.