Supercoppa alla Juventus
La squadra vincitrice della Supercoppa

Non si arresta il dominio bianconero al femminile. L’unico trofeo che mancava arriva a Torino grazie a Cristiana Girelli e compagne. Supercoppa alla Juventus dunque che ottiene ragione di una Fiorentina a cui forse mancano troppo alcune assenze che, secondo Cincotta, potrebbero essere state determinanti. La squadra viola appare in effetti un po’ sotto tono senza nulla togliere alla bravura della squadra di Rita Guarino.

La gara inizia con la Fiorentina un po’ contratta che sbaglia molto e non riesce ad uscire dalla pressione bianconera. Una disattenzione generale della difesa viola fornisce a Cristiana Girelli l’occasione del vantaggio. Siamo al 12′, Aurora Galli serve l’attaccante bresciana che a tu per tu con il portiere insacca comodamente. Si sveglia la Fiorentina, trova continuità di gioco e la stessa alia Guagni riesce ad affacciarsi sulla fascia sinistra con più regolarità. il cooling break, consente a Rita Guarino di dare fiato e ripensare l’organizzazione tattica della squadra.

La ripresa sembra ripetere lo stesso tema, non riesce la Fiorentina a rendersi pericolosa in avanti mentre la Juventus inanella occasioni che però non vengono concretizzate. Dobbiamo aspettare un abbondante recupero per trovare il gol che consegna definitivamente il trofeo nelle mani juventine. Al 92′ è Staskova a far partire un diagonale incrociato che si infila all’interno del secondo palo.

Si alza al cielo la Supercoppa dalle mani del capitano Sara Gama, ora i festeggiamenti ma subito dopo la testa al prossimo fine settimana per la ripresa del campionato. Ad incontrare le neo campionesse il Verona quinto in classifica.

Supercoppa femminile, sfida tra Juventus e Fiorentina

Tabellino

JUVENTUS (4-3-3): Giuliani; Hyyrynen, Gama, Sembrant, Boattin; Rosucci (14’ st Souza Alves), Pedersen, Galli; Aluko (42’ st Staskova), Girelli, Cernoia (32’ st Caruso).

FIORENTINA WOMEN (5-3-2): Ohrtstrom; Guagni, Agard, Jensen, Tortelli (24’ st Philtjens), Vigilucci; Adami (1’ st Mauro), Parisi, Breitner; Bonetti (8’ st De Vanna), Thogersen

RETI: 12’ pt Girelli, 47’ st Staskova

The L Word: Generation Q, torna la serie lesbo

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.