supercross 2021 atlanta 2

Il Supercross 2021 non è ancora finito, come dimostra il risultato di Atlanta 2. Dopo un periodo di appannamento, Ken Roczen infila una vittoria netta e perentoria, recuperando punti pesanti sul leader di campionato Cooper Webb. Il pilota KTM non è a suo agio su una pista a lui poco congeniale, e non fa meglio della sesta posizione. La serata del martedì georgiano è particolarmente dolce per la Honda, visto che dietro a Roczen si piazza Chase Sexton. Il podio è completato da un redivivo Jason Anderson, autore di una serata che sembra un romanzo epico. “El Hombre” precede l’idolo di casa Justin Barcia, Eli Tomac e, appunto, Webb. Nella 250 West Justin Cooper domina una gara segnata da una bandiera rossa.


Supercross 2021, Atlanta 1: la gara delle sorprese


Supercross 2021, Atlanta 2: cosa succede nella 450?

Roczen e Webb hanno destini incrociati. Entrambi scattano bene dal cancelletto di partenza, poi i destini dei due si separano. Ken è nel suo ambiente ideale, e la sua Honda ha modifiche al telaio e alla ciclistica che funzionano bene. Risultato: in testa fin dal primo giro, semina il gruppo e non si fa più riprendere. Cooper, invece, non digerisce molto il layout del tracciato, e perde posizioni. Il numero 2 appare piuttosto impacciato nelle whoops, dove perde molto tempo. Ne approfittano Sexton, Anderson e Barcia, che lo sfilano. Nel finale riprende un po’ di velocità, ed ingaggia un duello con Barcia per la quarta piazza. La lotta si conclude a pochi secondi dallo scadere del tempo regolamentare, quando Cooper affianca “Bam Bam” per il sorpasso definitivo. Tuttavia, all’arrivo sulla collinetta, il leader di campionato perde il controllo della KTM, scivolando a terra. Nel rialzarsi, perde la posizione anche nei confronti di Tomac, autore dell’ennesima gara mediocre.

Con il trionfo di Roczen, e la papera di Webb, la classifica di campionato si accorcia. Ora il tedesco di casa HRC riduce il distacco dall’alfiere Orange a soli 13 punti, quando mancano ancora tre prove. Sembra proprio che il campionato 2021 finirà come il 2020, con un titolo ancora in ballo.

L’epopea di Anderson

Nella serata di Atlanta non si può non menzionare l’impresa di Jason Anderson. Il portacolori Husqvarna conquista il secondo podio stagionale, al termine di una vera e propria impresa. Nella sua heat, “El Hombre” rimane piantato dietro al cancelletto di partenza, dopo aver fatto spegnere il motore. Ripartito ultimissimo, il pilota del New Mexico recupera a tappe forzate, ma viene centrato da Alex Ray, che sbaglia l’atterraggio di un salto triplo. Risalito in sella, Jason non centra la top nine, e deve passare dalla LCQ. Si qualifica per il main event, dove mette in piedi una prestazione solida, culminata con il terzo posto. Ottimo risultato per lui e per la Husqvarna, ma quanta fatica!

Supercross 2021, Atlanta 2: la gara della 250

Se Ken Roczen domina la gara della 450, Justin Cooper fa lo stesso nella 250 West Coast. Ma dopo poche curve arriva l’imprevisto, con Cameron McAdoo che si cappotta sul panettone, atterrando violentemente. Il pilota Kawasaki resta a terra dolorante, e la direzione gara non può fare altro che esporre la bandiera rossa. McAdoo si rialza e, pur straziato dagli spasmi ad una spalla, si presenta al secondo via. Finirà terzo.

Al restart, Cooper riparte davanti e vince in solitaria, mentre dietro di lui infuria la battaglia per la seconda posizione. Nate Thresher dimostra che la vittoria di Atlanta 1 non è un fuoco di paglia, e lotta con il coltello tra i denti con McAdoo prima e Hunter Lawrence poi. Viene sfilato da entrambi, con il giovane australiano che poi passa l’alfiere della Kawasaki. Con il terzo successo della stagione, Cooper aumenta il suo vantaggio in classifica a 9 punti nei confronti di McAdoo, e di 15 su Lawrence. Le ostilità riprenderanno sabato, con la terza ed ultima prova qui ad Atlanta.


Risultati e classifiche


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20