supercross austin forkner

Riprende il supercross con la prima tappa di Atlanta, ma Austin Forkner non ci sarà. Il pilota Kawasaki, impegnato nella classe 250, ha annunciato che salterà il resto della stagione, per concentrarsi sul campionato National che scatterà a partire dal 29 maggio. Il numero 38 ha a che fare con una brutta frattura alla clavicola rimediata in un incidente nel corso di Houston 3. Oltre A Forkner, altri piloti hanno alzato bandiera bianca fino al termine della stagione: ecco chi sono e perché si fermano.

Supercross: chi oltre ad Austin Forkner si ferma fino a fine stagione?

Il secondo stop forzato è sempre in casa Kawasaki, e riguarda Adam Cianciarulo. Il pilota della 450 ha rimediato anche lui una frattura ad una clavicola, nella stessa Houston 3 che ha condannato la stagione di Forkner. Il pilota della Florida, che conta un podio quest’anno, ha preferito non accelerare i tempi di recupero, e punta a riprendersi in tempo per la stagione outdoor. La buona notizia è che la frattura non ha richiesto un intervento chirurgico, quindi il recupero fisico sarà meno lungo.

Altro pilota che deve arrendersi è Zach Osborne. Il pilota Husqvarna è alle prese con una botta rimediata in allenamento. Alla vigilia di Orlando 1, “Zacho” ha battuto la schiena, riportando lo schiacciamento di un disco nella zona lombare. Osborne ha provato a correre sia lì che ad Orlando 2, ma il dolore era troppo forte ed ha preferito fermarsi. Da allora non si è più presentato in pista, ed ha cambiato i suoi piani in corsa. Come i piloti Kawa, anche il numero 16 punta a riprendere la massima forma per il National, dove dovrà difendere il titolo della 450.

Infine, segnaliamo la defezione di un altro alfiere Husqvarna, RJ Hampshire. Il pilota della 250 ha riportato, nel corso della gara di Houston, la slogatura del polso, con danneggiamento dei legamenti. Sui social, Hampshire ha comunicato di essere finito in sala operatoria, per far rimuovere le viti che tenevano unito il tutto. Servirà del tempo per un recupero completo, cosa che lo ha spinto a rinunciare al resto del campionato Indoor.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20