supercross 2021 daytona

Il Supercross 2021 è al giro di boa, con il tradizionale appuntamento di Daytona. Sul tracciato ricavato all’interno dello Speedway, dove tre settimane fa Michael McDowell è diventato famoso vincendo la 500 miglia NASCAR, si è consumata la battaglia per la corona della 450. Cooper Webb e Ken Roczen hanno lottato tra di loro, ma a vincere la corsa è stato Eli Tomac. Che sale così a quota cinque in carriera, tante quante la leggenda Ricky Carmichael. Kawasaki vince anche nella 250 West, con Cameron McAdoo ed il team Pro Circuit.


Daytona 500: McDowell re della lunga notte della domenica sera


Supercross 2021, com’è andata la gara di Daytona 450?

Tomac ha ribadito la sua superiorità fin dall’inizio. Ha concesso giusto l’holeshot a Ken Roczen per poi superarlo alla prima curva e involarsi indisturbato verso la vittoria. Il campione in carica conferma il suo feeling con la pista di Daytona, dove vince ormai da tre anni di fila. Il resto della battaglia è stata per le posizioni del podio, dove non sono mancate le belle sorprese.

Sorpresa Plessinger

E la sorpresa della notte della Florida è stata Aaron Plessinger. L’alfiere Yamaha non è mai salito sul podio da quando è passato in 450, ma in questa occasione ha mostrato una marcia in più. Partito bene, ha superato Cooper Webb soffiandogli la seconda posizione. L’ha mantenuta fino agli ultimi metri dell’ultimo giro, dove Aaron ha pasticciato con i doppiaggi favorendo il rientro di Webb. Alla fine si è classificato terzo, il miglior risultato di sempre nella 450. E a proposito di Webb…

La lotta per il titolo

Cooper ha consumato la battaglia con Roczen per il primato del campionato. Kenny ha ottenuto l’holeshot ma è spinto largo da Tomac, retrocedendo ottavo. Ha recuperato bene fino alla quarta piazza, ma non è poi riuscito a superare Webb, nonostante fosse più veloce. Una serie di piccoli errori lo hanno allontanato dal suo avversario, favorendo il rientro di un Malcolm Stewart che giocava in casa. Il numero 94 non ha fatto meglio del quarto posto finale, perdendo altri punti in classifica. E’ ancora primo, ma il vantaggio sull’alfiere KTM si è assottigliato a soli due punti. La lotta è più aperta che mai.

Supercross 2021, la gara di Daytona della 250

La 250 West coast è stata nel segno della Kawasaki, così come la 450. Anche se all’inizio è una Husqvarna a comandare le operazioni, quella del “deb” Stilez Robertson. Il giovane californiano ha dovuto difendere la propria posizione dal più esperto Cameron McAdoo. L’alfiere del Pro Circuit Racing ha compiuto una serie di sorpassi, poi ha rimangiato il distacco da Robertson superandolo. La gara per la prima posizione è finita così, con McAdoo vincitore davanti al rookie della Husky.

Molto intensa è stata la battaglia per la terza posizione. Il primo ad occuparla è stato Alex Martin, che però ha comesso un errore spalancando la porta al privato Coty Schock. Che a sua volta ha dovuto cedere il posto a Pierce Brown, il quale ha concluso terzo la sua prima gara dopo l’infortunio al ginocchio. Serataccia per Justin Cooper, il quale dopo la partenza si è ritrovato 12esimo! Ha recuperato bene, ma non è andato oltre la quarta posizione. E si è visto sorpassare da McAdoo in campionato, anche si il distacco è di soli 4 punti. Anche nella classe piccola, la lotta per il titolo è aperta.


Supercross, l’infermeria alla vigilia di Daytona

Risultati e classifiche


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20