ama supercross 2020 salt lake city 6 7
By CastleIslandPhoto : https://flickr.com/photos/mcelligott_castle/

Dopo quasi tre mesi di pausa forzata, il Supercross 2020 riprende da Salt Lake City. Il Rice-Eccles Stadium ospita il primo dei sette appuntamenti finali della stagione, che si concluderà alla fine di giugno. Maggiori dettagli sul nuovo calendario li potete trovare in questo articolo.

Supercross Salt Lake City: la cronaca della 450

La classe 450 riparte dal confronto iridato tra Eli Tomac e Ken Roczen. Il primo round va nelle mani dell’alfiere Kawasaki, autore di una gara accorta e convincente. Dopo la sfuriata iniziale di Blake Baggett, primo nei primi cinque minuti di gara, Tomac ha risalito la classifica, dalla sesta posizione in cui si è trovato al primo giro. Superati Roczen, Cooper Webb e Justin Brayton, il pilota nativo del Colorado ha agguantato la testa a 11 minuti dalla fine, senza più lasciarla.

La lotta è rimasta nelle posizioni che completano il podio, dove Webb e Roczen si sono contesi la piazza d’onore, insieme a Baggett. Il campione in carica si trova nelle condizioni di essere obbligato a vincere, dati i 33 punti di svantaggio in campionato. Ma è inerme di fronte alla supremazia di Tomac. Roczen, dal canto suo, non sembra a suo agio su una pista sempre più scivolosa, resa difficile anche dal caldo (si è corso di giorno, con oltre 30 gradi) e dall’alta quota. All’ultimo giro K-Roc ha rischiato di cadere, dopo aver perso l’equilibrio della moto dopo un salto.

Baggett, dopo aver comandato nei primi minuti, è autore di una gara “a gambero”, che lo vede finire al sesto posto. Peggio di lui Brayton, che non capitalizza l’ottima partenza e conclude nono. Appena davanti a lui c’è Justin Barcia, ormai sempre più lontano dalla contesa per il titolo. Buona la prova dei piloti Husqvarna, con Jason Anderson quarto e Zach Osborne quinto.

Attimi di paura nei primi minuti, con Adam Cianciarulo che cade nella sezione a ritmo per poi essere investito da Cooper Webb. Per fortuna, il pilota della Florida non riporta nessun danno fisico, ma la gara per lui è già finita.

Abbandona la corsa anche Chad Reed, alla sua ultima stagione di gare. L’australiano ha deciso a partire da questa gara di lasciare la Honda e di proseguire con una KTM.

Risultati: https://results.amasupercross.com/xml/SX/events/S2055/S1F1PRESS.pdf

La cronaca della 250

Il primo appuntamento del Supercross a Salt Lake City è riservato alla 250 East Coast. Shane McElrath mette a segno una vittoria importante in ottica campionato, perché gli permette di recuperare 3 punti sul leader di classifica Chase Sexton. Entrambi partono bene dal cancelletto, e non si devono preoccupare degli inseguitori. Bene anche Garrett Marchbanks, vincitore dell’ultima tappa disputatasi tre mesi fa a Daytona. L’alfiere Pro Circuit conquista il podio con una manovra aggressiva ai danni di Jeremy Martin.

Il grande protagonista di una gara difficile e selettiva (sono solo cinque i piloti finiti a pieni giri!) è Pierce Brown. Il giovane acquisto KTM, nato ad appena 30 Km da Salt Lake City, è al debutto nel Supercross, e ci tiene a far bene in casa. Dopo essere rimasto vittima di una carambola al via, Brown è risalito senza colpo ferire, tagliando il traguardo con una buonissima quinta posizione. Nella stessa carambola è rimasto coinvolto anche Colt Nichols, il quale ha dovuto sostare ai box per riparare una ruota piegata. L’alfiere Yamaha Star Racing è al debutto stagionale, a seguito di una lunga convalescenza per una commozione cerebrale.

Classifiche: https://results.amasupercross.com/xml/SX/events/S2055/S2F1PRESS.pdf

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20