Oggi, lunedì 17 maggio 2021, invece di un giorno di riposo, i partecipanti alla Corsa Rosa faranno la Tappa 10 del Giro D’Italia verso l’Umbria. Il percorso breve il più breve di tutti conduce su un terreno leggermente collinare, potenzialmente inclinando la bilancia a favore dei fuggitivi a spese dei velocisti, anche se i due precedenti arrivi di tappa a Foligno si sono conclusi con una gara di gruppo.

Tappa 10 del Giro D’Italia: come sarà il percorso?

Il capoluogo abruzzese, L’Aquila, vedrà questa volta l’inizio della tappa. L’ultima corsa rosa è arrivata qui nel 2019 e la tappa è stata vinta da Pello Bilbao. La gara aprirà una salita non categorizzata alla Sella di Corno (7 km; 4%), dopodiché i ciclisti si dirigeranno verso Antrodoco, ricadendo nel territorio della regione Lazio. Il primo bonus volatile è previsto per Santa Rufina, poco prima di entrare a Rieti. Il terreno diventerà ondulato con l’arrivo del plotone in Umbria. I ciclisti percorreranno Piediluco, dove si trova il Centro Nazionale Canottaggio sul lago, per poi prendere la salita al Valico della Somma (6,7 km; 5%). Sarà troppo difficile per i velocisti? Sconfitto sulla strada per Foligno nel 2014 e nel 2016, non è riuscito a escludere i piloti più veloci in campo. Una graduale e dolce discesa porterà ad un volatile bonus a Campello sul Clitunno, famoso per la sua produzione di olio d’oliva, sede del Tempietto del Clitunno, una piccola chiesa che ricorda un tempio romano.

L’arrivo

L’arrivo è previsto a Foligno. Il Giro d’Italia ha concluso le tappe qui nel 1968, 2014 e 2016, con le ultime due occasioni per i velocisti. Ogni volta raggiungere il traguardo è stato complicato come lo è quest’anno. 1.300 metri prima del traguardo si svolta a destra su una stradina che porta alla stazione ferroviaria. Lì due tornanti a sinistra porteranno all’ultimo chilometro e un rettilineo, mentre 250 metri prima del traguardo c’è una lunga curva a destra.


Victor Lafay: vince l’ottava tappa del Giro D’Italia
Caleb Ewan vince la quinta tappa del Giro D’Italia 2021
Joe Dombrowski vince la tappa 4 dopo la fuga (Video)
La gara della vita di Taco van der Hoorn
Merlier vince la seconda tappa del Giro
Filippo Ganna vince la prima tappa a cronometro al Giro d’Italia
La classifica

Pronostico

A questo Giro d’Italia, i velocisti non hanno molte possibilità. La proposta di quest’anno (139 km) è molto più corta rispetto al 2014 e 2016 (entrambi 211 km), quindi ci si può aspettare un ritmo più alto, che rischia di perdere il più veloce in campo sul Valico della Somma. I favoriti sono soprattutto i velocisti che amano gli arrivi difficili: Peter Sagan (Bora-hansgrohe), Tim Merlier (Alpecin-Fenix), Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation), forse Juan Molano (UAE Team Emirates). Se raggiungono il traguardo, Dylan Groenewegen ( Jumbo-Visma ), Giacomo Nizzolo (Qhubeka Assos), Fernando Gaviria (UAE Team Emirates) o Matteo Moschetti (Trek-Segafredo) potrebbero provare a vincere la tappa .

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20