Tennis United
Tennis United - Il nuovo show digitale sul tennis - Credit by [email protected]

‘Tennis United’: è questo il nome dell’iniziativa lanciata da ATP e WTA per restare vicino agli appassionati durante questo lungo stop causa pandemia di Covid-19. Lo scopo è quello di interagire insieme su tutto ciò che riguarda il tennis.

Non vedremo racchette e palline verdi in campo almeno fino al prossimo 7 giugno, Wimbledon e il Roland Garros sono stati già ampiamente rinviati e una mole di altri tornei probabilmente non vedranno mai luce.

L’idea dell’intero circuito maschile e femminile è quella quindi di vivere un momento di spensieratezza con tutti i tifosi e curiosi per qualche ora della settimana, per parlare del più e del meno sul tennis e rendere più piacevole questo periodo di isolamento forzato ma necessario.

Tennis United è un nuovo show settimanale che andrà in onda tutti i venerdì sulle piattaforme digitali.

L’annuncio della creazione di questo nuovo format è stato fatto giovedì tramite un comunicato congiunto firmato ATP e WTA.

Alla conduzione di questo nuovo programma – in videochiamata – ci saranno il canadese Vasek Pospisil e la statunitense Bettanie Mattek-Sands. Entrambi sono vincitori di tornei del Grande Slam in doppio.

Ora si diletteranno con il microfono (virtualmente) anziché con la racchetta cimentandosi in una dimensione completamente nuova anche per loro, seppur in maniera digitale.

Tennis United sarà caratterizzato da una serie di interviste, discussioni,approfondimenti, oltre che interazioni con il pubblico da casa. Si andranno a spulciare le pagine social dei campioni del tennis per vedere cosa stanno facendo nel loro isolamento domiciliare.

In questo periodo sicuramente non passa inosservata gente del calibro di Roger Federer e Novak Djokovic, che stanno tenendo impegnati i fans con una serie innumerevole di challenge.

Per ovvi motivi sarà toccato anche il tasto dolente del Coronavirus, ricordando tutte le precauzioni da seguire. Si parlerà anche di come il mondo del tennis sta affrontando la pandemia, tra rinvii, polemiche e donazioni.

La prima puntata andata in onda ieri ha visto anche un pò d’Italia tra i suoi protagonisti. Infatti è stata proiettata un’intervista al nostro Jannik Sinner, che al momento ha messo in stand-by la sua ascesa nei piani alti delle classifiche mondiali.

Oltre all’altoatesino, tra gli ospiti anche Felix Auger-Aliassime, Donna Vekic e la campionessa degli Australian Open Sofia Kenin.

Bellissimo il montaggio speciale con tutti i messaggi di ringraziamento da parte dei tennisti ai medici e al personale sanitario che sta agendo in prima linea per fronteggiare il Covid-19. Alla fine gli unici eroi di questa vicenda restano solo e soltanto loro.

Tennis United si dimostra quindi un’idea fresca e creativa per non far cessare la voglia di tennis e regalare a tutti un piccolo momento di svago. La ‘prima’ dello show sarà disponibile sulle pagine Facebook e Youtube di ATP e WTA.

Il video messaggio di ringraziamento da parte dei giocatori ai medici

US Open, ipotesi porte chiuse –

Detto delle decisioni già prese per Wimbledon e Roland Garros, ancora tutto tace attorno agli US Open. Lo Slam americano in programma il prossimo agosto vorrebbe mantenere inalterata la propria tabella di marcia.

Infatti secondo quanto riportato dal quotidiano britannico Daily Telegraph, la USTA farà di tutto per non spostare sia la data sia la sede del torneo.

Il board americano infatti predilige giocare a porte chiuse anziché rinviare il tutto al caldo inverno americano.

In più c’è da tener conto anche del lato economico: sponsor e tv preferirebbero che gli US Open si disputino comunque a New York. Intanto Flushing Meadows si è trasformato in un ospedale da campo a tutti gli effetti, con a disposizione 350 posti letto.

L’aspetto evidente è che regna ancora tanta incertezza, ma presto ci potranno essere importanti novità.

Il tutto in attesa che questa balorda emergenza cessi definitivamente.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20