Tirreno-Adriatico 2020: il probabile percorso.

Una conferma e un’importante novità trapelano dalle prime indiscrezioni sulla Tirreno-Adriatico 2020. Il percorso ufficiale verrà svelato giovedì 12 dicembre quando, al Teatro Comunale La Concordia di San Benedetto del Trono, si terrà l’evento di presentazione della corsa. Tuttavia, in queste ultime ore stanno già circolando una serie di rumors su quelle che dovrebbero essere le caratteristiche della competizione del prossimo anno, tra le quali viene ormai data per certa la partenza ancora una volta dalla Versilia.

Infatti, tenendo conto dell’intesa triennale sottoscritta dal Comune di Camaiore e da RCS Sport (l’ente che organizza la storica corsa ciclistica) anche nel 2020 la leggendaria Corsa dei due Mari prenderà il via dalla Toscana, più precisamente dalla Versilia. La prima tappa scatterà mercoledì 11 marzo, mentre la frazione conclusiva si terrà il giorno 17 con la tradizionale cronometro individuale di San Benedetto del Tronto.

Tirreno-Adriatico 2020: la prima tappa in Versilia.

La principale novità di cui si sta parlando di recente, invece, riguarda il destino della cronosquadre inaugurale. Questa, infatti, potrebbe essere messa da parte per lasciare il posto ad una prima tappa in linea che l’11 marzo dovrebbe scattare da Lido di Camaiore, con arrivo previsto nella stessa cittadina in provincia di Lucca. Ovviamente si attende la presentazione del 12 dicembre per capire se verrà confermato quest’importante cambiamento di percorso nella 55ª edizione della Tirreno-Adriatico.

Tirreno-Adriatico 2020: prime indiscrezioni sul percorso

Il quotidiano La Nazione ha riportato quelle che sono le prime anticipazioni e voci di corridoio sul probabile percorso e sulle città che ospiteranno l’edizione del 2020 della mitica Corsa dei due Mari. Detto del debutto a Lido di Camaiore (dato oramai per certo) dell’11 marzo, il giorno successivo la Toscana dovrebbe essere ancora protagonista della competizione ciclistica con una frazione che dovrebbe concludersi nei pressi della pineta di Levante, a Follonica, in provincia di Grosseto. Questa città ha già ospitato la corsa nel 2018 quando si è imposto allo sprint il tedesco Marcel Kittel.

Tirreno-Adriatico 2019: vince Campenaerts, ma è il giorno di Roglic

Nella giornata di venerdì 13 marzo, la Tirreno-Adriatico 2020 dovrebbe lasciare la Toscana per approdare nel Lazio, con traguardo posto a Sacrofano (Roma). La quarta tappa del giorno seguente dovrebbe partire da Terni, in Umbria, e si tratterebbe di uno degli appuntamenti più complicati e selettivi dell’intero percorso. Da qui, infatti, i corridori dovrebbero passare per Sarnano fino ad arrivare a Sassofortino (provincia di Grosseto) dove gli organizzatori avrebbero selezionato una salita conclusiva di circa 12 chilometri che potrebbe fare un’importante selezione tra i favoriti al successo finale.

Primoz Roglic ha vinto la Tirreno-Adriatico 2019.

Domenica 15 marzo il gruppo dovrebbe giungere a Loreto (provincia di Ancona), mentre lunedì 17 sarebbe la volta del gran finale a San Benedetto del Tronto con la consueta cronometro di circa 10 chilometri. La scorsa edizione della Tirreno-Adriatico è stata vinta da Primoz Roglic che è riuscito ad imporsi per appena 31 centesimi di secondi sul britannico Adam Yates. I due fuoriclasse hanno regalato al pubblico un finale davvero palpitante ed emozionante, e anche per il 2020 ci si attende una Corsa dei due Mari di livello con la presenza di nomi importanti e altisonanti del ciclismo mondiale.

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.