Top difensori over 25: F.Acerbi. Dagli inzi alla rinascita dopo la malattia

Francesco Acerbi difensore classe 1988 è originario della provincia di Milano. Per qualche anno da piccolo ha giocato nelle giovanili Brescia, successivamente ha avuto un intercorso all’ Atletico CVS. Tramite un amico in comune sono riuscito ad avere qualche informazione sul suo anno nella squadra milanese. Ha iniziato a giocare da centrocampista, infatti mostrava buoni doti di impostazione. Ha fatto molti gol su punizione. Grazie alle sue prestazioni, gol ed anche all’organico della squadra quell’anno l’Atletico è arrivato terzo, un risultato che non si vedeva da molto tempo.

Acerbi con la maglia del Pavia

L’anno dopo Acerbi ha iniziato a giocare nelle giovanili del Pavia, poi ha iniziato a girovagare in prestito giocando con: Renate, Triestina e Spezia. Nel 2010 è passato in compartecipazione alla Reggina, dopo appena sei mesi nella sessione invernale è stato acquistato dal Genoa, rimanendo in prestito fino a fine stagione nella società calabra. Nella Reggina ha disputato 43 partite condite da 2 gol, raggiungendo i playoff di serie B. La squadra ligure ha prestato il giocatore al Chievo Verona.

Acerbi in azione con la maglia rossonera

Le prestazioni del difensore sono state ottime tanto da convincere il Milan ad acquistarlo in comproprietà. La stagione al Milan si è rivelata un fallimento, anche perché Acerbi non ha fatto vita da atleta. Il difensore  ha dichiarato più volte “al Milan mi sentivo invincibile, facevo casini e bevevo tanto alcol”. Nella squadra rossonera ha giocato 10 partite, commettendo parecchi errori. Il Genoa l’ha riscattato dal Milan in cambio di Constant, cedendolo nuovamente in prestito ai clivensi.

Passaggio al Sassuolo

Acerbi esulta dopo un gol, ringraziando chi gli ha dato una seconda opportunità

Ritornato al Genoa è stato venduto al Sassuolo. Il passaggio ai neroverdi è stato determinate per la sua carriera. Durante il suo trascorso nella squadra emiliana gli è stato diagnosticato un tumore al testicolo, questo avvenimento negativo l’ha temprato fisicamente e mentalmente, dandogli nuovi stimoli per ripartire.Dopo tre anni nella squadra emiliana giocando 173 partite, segnando 11 gol è passato alla Lazio per circa 10 milioni di euro. Il difensore è uno dei migliori difensori del campionato italiano. Ha  giocato consecutivamente 149 partite senza subire squalifiche o infortuniì

Le caratteristiche di Acerbi

Acerbi è alto 1.92; E’  un difensore dalle ottime doti fisiche. Abile nell’impostazione, nell’uscita palla al piede. Forte in marcatura. Leader silenzioso. Prezioso in area avversaria con i suoi colpi di testa.

Retroscena

Nelle giovanili Acerbi è sempre stato seguito dal padre, che era molto appassionato di calcio e gli ha dato un’impronta calcistica. Da piccolo era un ragazzo timido che camuffava la propria timidezza con tanta esuberanza ed estrosità.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.