La partenza del Tor des Géants 2019
Il Tor des Géants per il suo decimo anniversario si è diviso in 4 gare.
Il Tor des Géants per il suo decimo anniversario si è diviso in 4 gare

Per il Tor des Géants 2019, il cosiddetto Tor X, la decima edizione del TOR, gli organizzatori dell’endurance trail valdostano hanno voluto fare le cose in grande, anzi in grandissimo!

Il famoso e difficilissimo Tor des Géants infatti non è stata l’unica gara e l’unico percorso proposto quest’anno agli atleti, ma infatti le gare sono state ben 4, per festeggiare al meglio il decimo anniversario di questa magnifica competizione.

Dunque oltre al solito durissimo Tor des Géants che ha visto consegnare 939 pettorali, si sono svolte anche altre 3 gare: l’infernale Tor des Glaciers, il TOR30, Passage au Malatrà e il TOR 130, il Tot Dret.

Per quanto riguarda il Tor des Géants i dati sono come al solito favolosi e stupefacenti, con i quasi 1000 iscritti che arrivavano da ben 72 paesi! Naturalmente la maggioranza arrivava dall’Italia, con ben 448 atleti, poi dalla Francia, con 141 partecipanti, e in seguito la Spagna (41 atleti).

Ma il bello di questa manifestazione è che i corridori arrivano da un po’ tutto il mondo con le loro storie e la loro voglia di mettersi alla prova in questa competizione così difficile e competitiva. Infatti con un atleta partecipante c’erano: Nuova Caledonia, Kuwait, Vietnam, Indonesia, Libano, Ecuador, Irlanda, Lituania, Zimbabwe, Peru, Israele, Slovacchia, Monaco, India, Repubblica democratica del Congo, Madagascar, Ciad, Macao, Gabon e Costa Rica, che hanno reso la corsa più bella e multietnica portando un po’ tutti una parte del loro paese con loro.

La partenza, con i tantissimi atleti che hanno preso il via del Tor des Géants 2019.
La partenza, con i tantissimi atleti che hanno preso il via

CLASSIFICHE TOR DES GEANTS:

MASCHILE:
  1. Bosatelli Oliviero in 3 giorni, 37 minuti e 13 secondi
  2. Reynolds Galen in 3 giorni, 5 ore, 6 minuti e 12 secondi
  3. Lanternino Danilo in 3 giorni, 7 ore, 9 minuti e 46 secondi
  4. Erwee Tiaan
  5. Lukas Jens
  6. Manole Ionel Cristian
  7. Arbizu Andueza Patxi
  8. Pignacchino Paolo
  9. Raichon Sebastien
  10. Benvenuto Enzo
FEMMINILE:
  1. Trigueros Garrote Silvia Ainhoa in 3 giorni, 13 ore, 23 minuti e 15 secondi
  2. Pauly Jocelyne in 3 giorni, 22 ore, 22 minuti e 2 secondi
  3. Boggio Chiara in 4 giorni, 55 minuti e 5 secondi
  4. Negra Elisabetta
  5. Niwa Kaori
  6. Pensa Patrizia
  7. Paganelli Melissa
  8. Gross Annemarie
  9. Salt Zoe
  10. Piceu Darcy
Oliviero Bosatelli è stato il primo atleta a tagliare il traguardo di Courmayeur di questa edizione 2019 del Tor des Géants.

Oliviero Bosatelli è stato il primo atleta a tagliare il traguardo di Courmayeur di questa edizione 2019 del Tor des Géants.

CLASSIFICHE TOR DES GLACIERS:

Il Tor des Glaciers prevedeva un percorso di 450km, da Courmayeur a Courmayeur, ma a differenza del Tor des Géants seguiva le Alte Vie 3 e 4. Il Tor des Glaciers si è svolto con partenza alle ore 20.00  di venerdì 6  settembre 2019, con tempo massimo di percorrenza di 190 ore, cioè entro le 18.00 di sabato 14 settembre.

La gara era aperta solamente ad atleti che negli anni passati abbiano concluso il Tor des Géants.

MASCHILE:
  1. Luca Papi in 134 ore e 10 minuti
  2. Victor Richard in 139 ore e 46 minuti
  3. Ono Masahiro in 140 ore e 22 minuti
  4. Dove Matt
  5. Kuchimi Taro
  6. Guerini Luca
  7. Anderson John
  8. ściebura Pawel
  9. Nadler Kurt
  10. Geoffroy Julien
FEMMINILE:
  1. Baars Anouk in 183 ore e 6 minuti
  2. Plavan Marina in 187 ore e 9 minuti

Dei 100 partecipanti sono arrivati al traguardo del durissimo percorso in 40.

Luca Papi è il primo storico vincitore del durissimo Tor des Glaciers, con una prova straordinaria.

Luca Papi è il primo storico vincitore del durissimo Tor des Glaciers, con una prova straordinaria.

CLASSIFICA TOR130-TOT DRET:

Il percorso del TOR130 si sviluppava lungo i sentieri dell’Alta Via 1 della Valle d’Aosta, partendo da Gressoney Saint Jean ed arrivando a Courmayeur. Gli atleti dovevano percorrere 142 km con un dislivello positivo di circa 11030 m.

MASCHILE:
  1. Cavallo Giuliano in 23 ore e 1 minuto
  2. Bethaz Marco in 24 ore e 17 minuti
  3. Dola Michael in 24 ore e 36 minuti
  4. Reynaud Vivien
  5. Vieira Nelson
  6. Saulo Alberto
  7. Perolini Roberto
  8. Frack Louis
  9. Roncato Alessandro
  10. Ostojic Nenad
FEMMINILE:
  1. Cugnetto Marina in 28 ore e 53 minuti
  2. Berna Marie in 31 ore e 7 minuti
  3. Williams Kaz in 32 ore e 22 minuti
  4. Constantin Ana Cristina
  5. Shevchuk Alena
  6. Thivolle Geraldine
  7. Freudenreich Sandrine
  8. Costaz Romina
  9. Dalbard Aline
  10. Joao Nadjala
Cavallo Giuliano con un tempo record vince il Tot dret 2019.

Cavallo Giuliano con un tempo record vince il Tot dret 2019.

CLASSIFICHE TOR30-PASSAGE AU MALATRA’:

Il TOR30 è una delle nuove gare ideate quest’anno; il percorso aveva durato di 30km, con partenza da con partenza da Saint-Rhémy-En-Bosses, a 1521 metri, nella Valle del Gran San Bernardo, alle ore 10.00 di sabato 14 settembre, e arrivo entro le 18.00 dello stesso giorno a Courmayeur.

MASCHILE:
  1. Cheraz Davide in 2 ore e 52 minuti
  2. Poesy Sebastien in 3 ore
  3. Kevin Houlne in 3 ore e 6 minuti
  4. Truc Simone
  5. Montanari Fabio
  6. De Guio Federico Mattia
  7. Nicolo Andrea
  8. Kauffmann Antoine
  9. Vuillen Loris
  10. Zanni Loris
FEMMINILE:
  1. England Tiffany in 4 ore e 15 minuti
  2. Maltceva Mariia in 4 ore e 28 minuti
  3. Forchthammer Ina in 4 ore e 29 minuti
  4. Bieler Katrin
  5. Rossi Stefania
  6. Marconato Giuseppina
  7. Crucifero Antonella
  8. Geiger Séverine
  9. Conti Samantha
  10. Lattuada Roberta

Cheraz Davide è il primo atleta a vincere il TOR30-Passage au Malatrà.

Articoli correlati:

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.