Riparte dall’Olimpico di Torino la stagione dell’Atalanta di Gasperini. Dopo il rinvio della prima giornata causa impegni europei pregressi, i bergamaschi vogliono iniziare subito col piede giusto per confermarsi nei piani alti della classifica. Di contro, il Torino del neo allenatore Giampaolo deve subito riscattare lo scivolone di Firenze e smuovere la casella dello zero alla voce punti. Il tecnico ex Milan sa di non poter sbagliare anche rispetto all’importante mercato fatto da Cairo.

Le scelte del Torino

Giampaolo ripresenta il canonico 4-3-1-2, confermando sostanzialmente l’undici della prima giornata. Il trequartista, ruolo nevralgico nello scacchiere tattico del tecnico granata, sarà Berenguer. Zaza e Belotti le punte. Il Gallo è il vero ago della bilancia delle fortune del Torino e ha voglia di cominciare a timbrare il cartellino. Nonostante il mercato poi, Izzo parte titolare nella difesa a 4, così come Nkolou. A Rincon, coadiuvato da Meitè e Linetty, il compito di sviluppare la manovra. Giampaolo chiede tempo ma Cairo non è storicamente un presidente paziente. Cominciare a macinare punti potrebbe essere un buon viatico per rinsaldare una panchina pesante come quella del Toro. Dopo le ultime due travagliate stagioni, culminate con altrettante sofferte salvezze, l’ambizione è quella di lottare per l’Europa League. Il fortino dell’Olimpico può aiutare. Al tecnico di Giulianova non spetta altro che raccoglierne i frutti.

Le scelte dell’Atalanta

Gasperini riparte all’insegna della continuità. Zero cessioni pesanti e anzi l’arrivo di Miranchuk ad allungare una rosa già molto ampia. Ritrovato Ilicic, l’Atalanta riparte con la voglia di confermare il posto Champions e di ripetere lo straordinario percorso in Europa. Per la sfida inaugurale del proprio campionato, i nerazzurri ripartono dalle antiche certezze. Gomez a sostegno di Duvan Zapata, con Pasalic primo incursore. Toloi e Palomino i titolari in difesa, con De Roon nel ruolo di regista in mezzo al campo. Gasperini non stravolge la squadra proprio per evitare cali di tensione che potrebbero essere messi in conto all’esordio stagionale. La trasferta è di quelle ostiche, partire coi tre punti darebbe slancio e motivazioni ulteriori. Dopo due anni da sorpresa, l’Atalanta ha intenzione di confermarsi come realtà del nostro calcio. La missione è chiara: Gasperini ha tutto per poterla centrare.

Diretta su Sky Sport sabato 26 settembre alle ore 15:00 (canale 202)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20