Torino-Cagliari 1-1. I granata frenati in casa.

Torino-Cagliari, valida per la 32a giornata di Serie A.
Torino-Cagliari, valida per la 32a giornata di Serie A

Il Torino si gioca l’Europa e in casa deve assolutamente conquistare i 3 punti per continuare a crederci. I granata infatti, al settimo posto in classifica, sono appena fuori dalla zona coppe e continuano a sognare di tornare in Europa.

Il Cagliari ospite, dopo il successo per 2-1 contro la Spal nell’ultimo turno di campionato, veleggia in acque abbastanza tranquille, occupando il dodicesimo posto in classifica, a 36 punti.

FORMAZIONI:

Torino (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; De Silvestri (40° Aina), Meite, Rincon (87° Damascan), Ansaldi; Berenguer (73° Parigini), Baselli; Zaza. Allenatore: Mazzarri.

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Padoin, Pisacane, Klavan, Pellegrini; Ionita (73° Birsa), Cigarini, Farago’; Barella; Joao Pedro (66° Cerri), Pavoletti (85° Lykogiannis). Allenatore: Maran.

LA PARTITA:

Allo stadio Olimpico Grande Torino a partire meglio, a sorpresa, sono gli ospiti. Al 10° minuto di gioco infatti Barella appoggia per Ionita al limite. Il Moldavo controlla la sfera e si sposta il pallone sul sinistro defilandosi. La posizione non sembra favorevolissima per la conclusione, ma il centrocampista del Cagliari calcia ugualmente, trovando un tiro che diventa pericolosissimo. Il pallone va a stamparsi sulla traversa, con Sirigu sorpreso dalla conclusione dell”avversario. Cagliari vicino al vantaggio.

Match fin da subito nervoso, con ben 3 ammoniti nei primi 25 minuti di gara.

Il Torino, dopo l’inizio in sordina, prende in mano le redini del gioco, anche se non riesce ad impensierire più di tanto Cragno. Al 35° rischia tantissimo Pellegrini. Il terzino scuola Roma spinge in area Izzo che cade a terra. Inutili le proteste dei padroni di casa. Per l’arbitro e per il VAR non ci sono infatti gli estremi per il calcio di rigore.

Il primo tempo, con un crescente nervosismo si conclude sullo 0-0. Da segnalare l’infortunio di De Silvestri, sostituito da Aina al 40° minuto di gara.

De Silvestri deve lasciare il campo già nel primo tempo a causa di un infortunio.
De Silvestri è costretto ad abbandonare il terreno di gioco nella prima frazione di gara

Il Torino nella ripresa parte con più intraprendenza e decisione. Mazzarri, agitato per tutti i 90 minuti, nell’intervallo deve essersi fatto sentire.

I risultati della sfuriata del mister si vedono subito e al 51° il Toro passa. Cross teso di Izzo e Zaza a centro area insacca in rete. L’attaccante, ex fra le altre della Juventus, può esultare per un goal importantissimo per lui e per la squadra. Zaza non segnava dal 3 marzo scorso con il Chievo e questa rete dunque lo riporta finalmente nel tabellino dei marcatori.

La zampata con cui Zaza porta in vantaggio il Torino.
Simone Zaza mette in rete il pallone dell’1-0

La partita come detto è ricca di falli e il gioco è molto spezzettato. Al 73° l’episodio che cambia la gara, in negativo per il Torino. Zaza entra malamente su un avversario, e da uomo decisivo per la sua squadra si trasforma in carnefice, rischiando di rovinare la partita dei granata. Irrati infatti lo espelle per il fallo e i padroni di casa sono costretti a giocare il finale di partita con l’uomo in meno.

Il Cagliari ne approfitta immediatamente e al 75° pareggia. Il goal, immancabilmente, arriva su incornata del bomber Pavoletti. L’attaccante dei Sardi colpisce i granata con la specialità della casa, il colpo di testa, sfruttando al meglio l’ottimo invito di Cigarini. Punteggio che torna in parità, a Torino è 1-1. Il VAR tiene i giocatori ospiti col fiato sospeso per qualche minuto, ma alla fine il goal viene convalidato e i calciatori possono festeggiare.

L'incornata di Pavoletti regala l'1-1 al Cagliari.
La magnifica incornata con cui Pavoletti regala il pareggio ai suoi

All’82° arriva la seconda espulsione della partita. Pellegrini commette fallo, e dopo essere stato già ammonito all’inizio della ripresa, si becca il secondo cartellino giallo e termina anzitempo la sua partita, ristabilendo anche la parità numerica in campo.

Le due squadre sono stanche e nervose e così nel finale arriva ancora un cartellino rosso. Anche Barella al 95°, dopo un brutto fallo, riceve la seconda ammonizione e lascia il Cagliari in 9 uomini. La partita si conclude così senza vincitori né vinti sul punteggio di 1-1 e con ben 3 espulsioni dopo una gara giocata con toni molto accesi fin da subito.

Il Torino butta via una grande occasione e soprattutto due punti fondamentali che potrebbero essere decisivi, in senso negativo, nella corsa all’Europa dei granata. Per il Cagliari buon punto conquistato in trasferta che porta i Sardi a 9 lunghezze di vantaggio sull’Empoli attualmente diciottesimo in campionato.

TABELLINO:

Risultato: Torino-Cagliari 1-1.

Marcatori: 51° Zaza, 75° Pavoletti.

Ammoniti: Barella (C), Rincon (T), Farago’ (C), Berenguer (T), Padoin (C), (C) Pellegrini, (C) Pisacane.

Espulsioni: Zaza (T), Pellegrini (C), Barella (C).

Per vedere l’ultimo risultato dell’Empoli, impegnato nella corsa salvezza e distanziato di 9 punti dal Cagliari dopo questo pareggio a Torino, è possibile leggere il seguente articolo:

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.