Nell’anticipo delle 18 del sabato di Serie A, è andata in scena Torino-Sampdoria, allo Stadio Olimpico di Torino. Con l’arrivo del neo tecnico Longo, ci si aspetta un Torino motivato e quantomeno più attento in fase difensiva, e invece dopo aver trovare la rete del vantaggio, la squadra granata è ripiombata nei soliti banali errori, che le sono costati una pesantissima sconfitta interna. Ad approfittare al meglio del momento nero dei granata infatti ci ha pensato un’ottimo Sampdoria, che con 3 reti nel finale si è portata a casa 3 punti fondamentali per la corsa alla salvezza. Il risultato finale infatti è stato: Torino-Sampdoria 1-3.

FORMAZIONI:

Torino (3-4-3): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Lyanco; De Silvestri, Rincon, Lukic, Aina (30′ st Ansaldi); Verdi (36′ st Meité), Belotti, Berenguer. A disp.: Ujkani, Rosati, Singo, Bremer, Djidji, Adopo, Edera, Millico. All. Longo.

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Colley, Murru; Thorsby, Ekdal, Linetty; Ramirez (40′ st Bertolacci); Gabbiadini, Quagliarella (45′ st La Gumina). A disp.: Seculin, Augello, Vieira, Chabot, Barreto, Bonazzoli, Jankto, Maroni, Leris, Yoshida. All. Ranieri.

LA PARTITA:

PRIMO TEMPO:

Come da pronostico, il primo tempo di Torino-Sampdoria è stato molto chiuso e attento, da parte di entrambe le squadre. Infatti, visti i recenti pessimi risultati in fase difensiva della squadra granata, sicuramente Longo nei pochi giorni avuti a disposizione, dopo la rescissione dell’ormai ex tecnico granata Mazzarri, avrà cercato di insistere e lavorare sulla fase difensiva.

L’unica grande occasione della prima frazione di gara l’ha avuta la Sampdoria, con Ramirez al 37°, ma sulla sua conclusione il solito Sirigu è attentissimo e respinge la sfera.

La prima frazione di gara, tra paure e ansie, si chiude così sul punteggio di 0-0.

SECONDO TEMPO:

La ripresa invece è tutta un’altra partita. I granata padroni di casa sembrano aver preso subito in mano le redini del gioco e al 55° arriva il gol del vantaggio, che fa finalmente esplodere di gioia tutto lo Stadio Olimpico Grande Torino.

Il tocco di Verdi regala il vantaggio ai granata; Torino-Sampdoria 1-0.

Lancio strepitoso di Berenguer, ancora una volta tra i migliori dei suoi, per Verdi, che scattato sul filo del fuorigioco riesce in qualche modo a colpire la palla di sinistro, beffando con il suo tocco Audero in uscita, che non può far altro che guardare la sfera terminare in fondo al sacco.

Torino-Sampdoria 1-0 e grande festa per il popolo granata e per Simone Verdi che torna al gol dopo quasi un anno.

Quando il Torino però sembra essere in pieno controllo della gara, al 70° cambia tutto; Ramirez, il migliore in campo, si conquista un calcio di posizione interessantissimo al limite dell’area di rigore granata. Sulla palla vanno lo stesso Ramirez e Manolo Gabbiadini.

La pennellata di Ramirez regala il pari alla Samp; Torino-Sampdoria 1-1.

Da quella posizione ci si aspetterebbe una bomba dritta in porta dell’italiano, e invece l’uruguaiano si inventa una traiettoria di precisione straordinaria col sinistro che va ad infilarsi sotto l’incrocio dei pali, lasciando Sirigu e l’intero Stadio pietrificati.

La Sampdoria riporta il risultato in parità, Torino-Sampdoria 1-1.

Quelli che seguiranno saranno minuti drammatici per i granata, che proprio quando credevano di essere usciti dalla crisi, invece ci ripiombano pesantemente.

La Samp infatti approfitta immediatamente dello scossone provocato dal gol subito dal Torino e piazza la rete del raddoppio, che spazza via tutte le speranze e le forze dei padroni di casa. Da fallo laterale la palla arriva in area di rigore con Quagliarella che fa da sponda all’accorrente Ramirez che non ci pensa due volte e col destro scaraventa in rete la palla del vantaggio! Partita ribaltata in 5 minuti e ora lo Stadio è gelato.

Ma l’incubo per i tifosi granata è tutta’altro che finito, perché infatti su contropiede due minuti dopo Izzo stende Quagliarella in area, viene espulso, lasciando il Toro in 10, e in più la Sampdoria conquista un calcio di rigore.

Lo splendido rigore di Quagliarella, che regala il tris ai suoi. Torino-Sampdoria 1-3.
Lo splendido rigore di Quagliarella, che regala il tris ai suoi

Lo stesso bomber dei doriani calcia con forza in fondo al sacco, non lasciando scampo al portiere granata, regalando agli ospiti una pesantissima vittoria. Torino-Sampdoria 1-3.

L’ultimo quarto d’ora di gara è di pura amministrazione per la squadra di Ranieri, che con una splendida rimonta si regala 3 punti fondamentali nella corsa alla salvezza. Niente da fare per il Torino di Longo, che per un quarto d’ora aveva cullato il sogno di tornare alla vittoria, e invece con 20 minuti finali disastrosi raccoglie solamente la quinta sconfitta consecutiva.

TABELLINO:

RISULTATO: Torino-Sampdoria 1-3.

MARCATORI: 55° Verdi (T), 70°-75° Gaston Ramirez (S), 79° rig. Quagliarella (S).

AMMONITI: Tonelli (S), Berenguer (T), Ekdal (S), Thorsby (S), Belotti (T), Murru (S), Rincon (T), Colley (S).

ESPULSI: 78° Izzo (T).

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20