Dopo la batosta di giovedì sera con il Wolverhampton, il Torino rimette i piedi all’Olimpico per disputare la prima giornata del Campionato contro il Sassuolo di De Zerbi. Mazzarri ha intenzione di cambiare qualcosa rispetto alla formazione scesa in campo contro i wolves.

In difesa, Bonifazi dovrebbe prendere il posto di Bremer sul centro sinistra, così come a centrocampo Lukic dovrebbe prendere il posto di Meité nel settore del centro sinistra. Belotti, nonostante la botta presa al ginocchio, dovrebbe essere tra quelli che scenderanno in campo dal primo minuto. Ancora indisponibile Iago Falque, lo spagnolo Berenguer potrebbe essere nuovamente schierato alle spalle del duo Zaza e Belotti nel 3-4-1-2 voluto da Mazzari. A meno che il tecnico toscano non voglia definitivamente lanciare RIncon dal primo minuto, senza preservarlo per la gara di ritorno in Inghilterra, andando in campo con il suo classico 3-5-2 . Sulla panchina del Sassuolo, invece, De Zerbi, deve pensare a come sostituire lo squalificato Berardi. Ad oggi Brignola sembrerebbe il prescelto, vista la probabile indisponibilità di Djuricic, ma De Zerbi fino all’ultimo coltiverà la speranza di schierare il serbo. A centrocampo poi De Zerbi dovrebbe schierare Locatelli, Obiang e Traoré, che hanno disputato un ottimo pre-campionato. Duncan sarebbe la prima scelta per sostituire uno tra Locatelli e Obiang.

Nelle sei sfide giocate in Serie A, allo Stadio Grande Torino, Sassuolo e Torino non hanno mai pareggiato. Quattro vittorie per i granata e due per i neroverdi emiliani. Il Sassuolo non vince contro il Torino dall’aprile 2016, quando l’allora formazione di Di Francesco si impose sui granata per 3-1, con le reti di Nicola Sansone, Peluso e Trotta. Altre curiosità: il Toro ha subito gol alla prima giornata nelle ultime quattro stagioni, dopo aver mantenuto inviolata la propria porta per altrettanto quattro stagioni. Il Sassuolo ha giocato la sua prima partita in Serie A, proprio allo Stadio Grande Torino, nell’agosto del 2013, perdendo per 2-0, reti di Brighi e Cerci.

I probabili schieramenti di Torino-Sassuolo

Torino (3-4-1-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bonifazi; De Silvestri, Baselli, Lukic, Ansaldi; Berenguer; Belotti, Zaza. A disposizione: Rosati, Gemello, Djidji, Bremer, Meité, Aina, Singo, Rincon, Millico, Rauti. Allenatore: Walter Mazzarri.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Toljan, Marlon, Ferrari, Rogerio; Traoré, Obiang, Locatelli; Brignola, Caputo, Boga. A disposizione: Russo, Pegolo, Goldaniga, Gravillon, Peluso, Mudur, Tripaldelli, Mazzitelli, Bourabia, Matri, Raspadori, Kolaj. Allenatore: Roberto De Zerbi.

Indisponibili Torino: Iago Falque (20 giorni), Parigini (5), Edera (10), Lyanco (15).

Indisponibili Sassuolo: Magnanelli, Duncan, Djuricic (da valutare).

Squalificati: Berardi (S).

Domenica 25 agosto, ore 20.45.

Torino-Sassuolo, uno sguardo alle quote

Il Torino gode dei favori del pronostico per questa partita. La quota attribuita alla formazione di Mazzarri effettivamente non è nemmeno troppo elevata, cioè 1.83. Pagano decisamente di più il pareggio, a 3.50, e la vittoria del Sassuolo, che si trova a 4.25.

I granata effettivamente risultano più avanti nella preparazione essendo partiti per primi dovendo affrontare i preliminari di Europa League. Il segno 1, abbinato all’Under 3.5, sale a 2.50. Interessante anche il Goal a 1.83 mentre volendo tentare un azzardo si può provare il parziale/finale con pareggio e poi successo del Torino, per la quota di 4.75.

In Tv Sky Calcio (canale 253).

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.