Dylan Groenewegen
L'olandese vince la settima tappa

L’olandese della Jumbo Visma vince la volata di Chalon Sur Saone, precedendo Caleb Ewan e Peter Sagan. Elia Viviani fuori dal podio

7° Tappa Belfort-Charon sur Saone (230 km)

Finalmente Dylan Groenewegen. L’olandese della Jumbo Visma domina la volata di Chalonr Sur Saone, battendo di poco Caleb Ewan e Peter Sagan. Fuori dal podio Elia Viviani e Alexander Kristoff

Inizio di tappa nervoso, con Teejay Van Garderen che cade ed è costretto a chiedere assistenza all’auto medica. Partono in fuga in due ad animare una frazione destinata a terminare in volata. Offredo e Rossetto evadono dal gruppo, che concede loro diversi minuti di vantaggio

I due battistrada arrivano a guadagnare 4′, poi il gruppo, tirato da Deceuninck e Jumbo Visma, inizia un lento ma inesorabile recupero. Rossetto passa per primo sulla Cote de Chassogne, mentre nel gruppo Nicolas Roche resta vittima di una caduta, senza conseguenze per l’irlandese

Rossetto vince anche il traguardo volante di Mervaens, mentre nel gruppo la volata per il terzo posto è vinta da Sonny Colbrelli, davanti a Sagan e Viviani. Durante il forcing del gruppo si staccano Daniel Martin e Nairo Quintana, ma entrambi rientrano dopo pochi secondi

Ai 22 dall’arrivo Offredo e Rossetto mantengono 30” sul gruppo in forte rimonta. Le formazioni dei velocisti decidono di non andarli a riprendere, per evitare contrattacchi, e ai 15 dalla fine la coppia al comando mantiene 20” di vantaggio

Nelle ultime posizioni del gruppo restano Wout Poels e Simon Yates, decisamente fuori condizione in questo inizio di Tour. Ai 12 dall’arrivo finalmente il gruppo decide di chiudere il gap dai battistrada, e con andatura aumentata si dirige ora verso Chalon sur Saone, sede della volata finale

Comincia quindi la bagarre tra i treni di volata, con SunWeb e Jumbo Visma che si portano nelle prime posizioni del gruppo. Ai 6 dalla fine il Team Ineos porta in tesa i due capitani, Bernal e Thomas, mentre alle loro spalle si vede Edvald Boasson Hagen. Arrivano davanti ancora i Deceuninck Quick Step, seguiti dai Bora Hansgrohe

Il gruppo arriva ai -3, e scattata la neutralizzazione le squadre dei big si sfilano, lasciando il campo alle formazioni dei velocisti. Lancia la volata la Deceuninck, ma Dylan Groenewegen salta tutti e va a vincere a Chalon Sur Saone, davanti a Caleb Ewan e Peter Sagan

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.