Tour de France 2020: percorso completo.

Col du Tourmalet, Galibier, Alpe d’Huez e Mont Ventoux. Il Tour de France 2020 ha cancellato le quattro leggendarie salite della competizione, quelle che in più di cento anni di storia della corsa transalpina hanno scritto pagine indelebili del ciclismo lanciando nel mito autentici campioni e fuoriclasse della disciplina. La presentazione del percorso ufficiale della 107ª edizione della Grande Boucle è avvenuta oggi, martedì 15 ottobre, e ha lasciato ovviamente con l’amaro in bocca non solo gran parte degli addetti ai lavori, ma anche tutti gli appassionati nel momento in cui hanno appreso della clamorosa assenza delle quattro leggendarie asperità della gara.

Tour de France 2019: i migliori e peggiori dell’edizione 106

Per la prima volta, infatti, sono state cancellate contemporaneamente dal percorso del Tour de France 2020 anche se naturalmente non mancheranno altre tappe di montagna che saranno destinate a delineare la classifica generale, risultando fondamentali per l’assegnazione dell’ambita maglia gialla. Durante la cerimonia di presentazione della competizione transalpina, avvenuta a Parigi dinanzi al Primo Ministro Edouard Philippe, è stata notata un’altra particolarità che quasi certamente creerà un bel po’ di polemiche soprattutto tra i cittadini francesi.

Egan Bernal ha vinto il Tour de France 2019.

Infatti quasi tutte le tappe della Grande Boucle numero 107 si correranno al di sotto della Loira, ovvero nella Francia centro-meridionale, giungendo nella zona settentrionale soltanto in occasione della penultima frazione e del gran finale, ossia la tradizionale passerella di Parigi. Per questo motivo, qualcuno in terra transalpina ha già parlato di Tour del Sud, evidenziando che i ciclisti si affronteranno soprattutto lungo le strade e le città che affacciano sul Mediterraneo, guardano all’Atlantico e sorgono nelle regioni rurali e meno conosciute del Paese.

Tour de France 2020: il percorso completo

La corsa prenderà il via il 27 giugno 2020, in anticipo rispetto alla tradizione per lasciare spazio alle successive Olimpiadi di Tokyo, e si concluderà a Parigi il 19 luglio. La prima tappa si terrà a Nizza, mentre già dalla sesta alla nona frazione il gruppo dovrà fare i conti con i Pirenei che sicuramente daranno i primi responsi su quelli che saranno i protagonisti in grado di fronteggiarsi per il successo finale. Il 7 luglio, dopo aver osservato il primo giorno di riposo, si aprirà la fase dedicata alla cosiddetta frazione «atlantica» che andrà da Ile d’Oléron a Ile de Ré. Successivamente ci si sposterà verso il cuore della Francia dove verranno toccate Poitiers, Clermont Ferrand e Lyon, e qui comincerà l’assalto al Grand Colombier.

Tour de France 2020: prima tappa a Nizza.

In assenza delle vette epiche della Grande Boucle, c’è da segnalare un’interessante new-entry: i corridori infatti dovranno attraversare e scalare il Col de La Loze, una salita appena asfaltata che arriverà fino ai 2.300 metri dopo ben 23 chilometri di strada verso l’alto. Terminate le giornate dedicate alle Alpi, sarà la volta di un’importante novità: dopo due tappe che sulla carta non dovrebbero rivoluzionare la classifica generale, la penultima prova prevede una cronoscalata potenzialmente selettiva che avrà il suo traguardo in cima alla Planche de Belles Filles, dunque ben lontani da Alpi e Pirenei.

Vediamo, a questo punto, qual è il percorso completo del Tour de France 2020

  • 1ª tappa – sabato 27 giugno: Nice – Nice (156 km)
  • 2ª tappa – domenica 28 giugno: Nice – Nice (187 km)
  • 3ª tappa – lunedì 29 giugno: Nice – Sisteron (198 km)
  • 4ª tappa – martedì 30 giugno: Sisteron – Orcières-Merlette (157 km)
  • 5ª tappa – mercoledì 1 luglio: Gap – Privas (183 km)
  • 6ª tappa – giovedì 2 luglio: Le Teil – Mont Aigoual (191 km)
  • 7ª tappa – venerdì 3 luglio: Millau – Lavaur (168 km)
  • 8ª tappa – sabato 4 luglio: Cazères – Loudenvielle (140 km)
  • 9ª tappa – domenica 5 luglio: Pau – Laruns (154 km)
  • RIPOSO: lunedì 6 luglio
  • 10ª tappa – martedì 7 luglio: Île d’Oléron – Île de Ré (170 km)
  • 11ª tappa – mercoledì 8 luglio: Chatelaillon – Poitiers (167 km)
  • 12ª tappa – giovedì 9 luglio: Chauvigny – Sarran (218 km)
  • 13ª tappa – venerdì 10 luglio: Châtel-Guyon – Puy Mary/Pas de Preyrol (191 km)
  • 14ª tappa – sabato 11 luglio: Clermont-Ferrand – Lyon (197 km)
  • 15ª tappa – domenica 12 luglio: Lyon – Grand Colombier (175 km)
  • RIPOSO: lunedì 13 luglio
  • 16ª tappa – martedì 14 luglio: La Tour du Pin – Villard de Lans (164 km)
  • 17ª tappa – mercoledì 15 luglio: Grenoble – Méribel (168 km)
  • 18ª tappa – giovedì 16 luglio: Méribel – La Roche sur Foron (168 km)
  • 19ª tappa – venerdì 17 luglio: Bourg en Bresse – Champagnole (160 km)
  • 20ª tappa – sabato 18 luglio: Lure – La Planche des Belles Filles (crono, 36 km)
  • 21ª tappa – domenica 19 luglio: Mantes-la-Jolie- Paris-Champs-Elysées (122 km)
Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.