Fausto Masnada
Il corridore dell'Androni vince con un'azione da finisseur ad 1 km dal traguardo

Il corridore dell’Androni parte ad 1 km dall’arrivo ed anticipa la volata tra i big della generale. 2° Tao Geoghegan Hart, 3° Majka, 4° Nibali

Tappa 3: Salorno – Baselga di Pinè, 106km

Con un’azione da finisseur ad 1 km dall’arrivo, Fausto Masnada vince la terza frazione del Tour of Alps 2019. Tao Geoghegan Hart vince la volatina tra i big, precedendo Rafael Majka e Vincenzo Nibali

La fuga di giornata, composta da 12 corridori, parte al km 18:
Antonio Nibali (Bahrain Merida), Manuele Boaro (Astana Pro Team), Evgeny Shalunov (Gazprom Rusvelo), Elie Gesbert (Team Arkea Samsic), Nicola Bagioli (Nippo Vini Fantini Faizané), Quintero Norena (Manzana Postobon Team), Francesco Gavazzi (Androni Giocattoli Sidermec), Nicolau Beltran (Caja Rural Seguros RGA), Barcelo Aragon (Euskadi Basque), Simone Velasco (Neri Sottoli Selle Italia, Michele Corradini e Marco Tizza (Nazionale Italiana) guadagnano ben presto diversi minuti di vantaggio con il benestare del gruppo

Le formazioni dei big della generale lasciano loro al massimo 3′, poi iniziano le operazioni per riassorbirli prima dell’inizio della salita finale di giornata. Sulla salita di Lago di Santa Colomba tentano l’allungo prima Gesbert, e poi Antonio Nibali, seguiti da Quintero e Tizza, ma ben presto i battistrada si ricompattano, e ai 20 dall’arrivo resta loro poco più di 1′ sul gruppo in rimonta, tirato dall’AG2R

In discesa tenta però un nuovo allungo Gesbert, che questa volta viene seguito da Barcelo della Euskadi. La coppia al comando allunga sui primi inseguitori, mentre nel gruppo gli Astana si portano in testa. A 7 km dal traguardo Gesbert stacca Barcelo, mentre il gruppetto inseguitori viene riassorbito dal plotone. Al francese restano 30” sul gruppo, ma dal gruppo evadono Pernsteiner e Zeits, con Vuillermoz che tenta di seguirli

L’austriaco della Bahrain trova per strada Antonio Nibali, e si forma così un terzetto composto dai due Bahrain e da Zeits che si lancia all’inseguimento di Gesbert. Sul tratto più duro Pernsteiner e Zeits rimangono da soli, perché Antonio Nibali, dopo aver lavorato per il compagno, viene ripreso. Ai 6 dall’arrivo attacca Rafael Majka, e si riporta facilmente sia sulla coppia all’inseguimento, sia su Gesbert. Il polacco resta da solo al comando, ma viene presto raggiunto da Vincenzo Nibali, che tenta di sorprendere il gruppo in contropiede, mentre Chris Froome si mette a tirare per Sivakov

Il gruppo, ormai ridotto a 8 corridori (oltre a Froome, Sivakov e Geoghegam Hart ci sono Jan Hirt, Majka, Nibali, Majka e Cataldo). Lo Squalo ci riprova, seguito ancora dal polacco della Bora. Gli Sky però chiudono ancora con un fenomenale Froome che lavora da gregario. Ad 1 km dal traguardo Fausto Masnada tenta di anticipare la volata. Il corridore dell’Androni guadagna una decina di metri e va a vincere in solitaria la terza tappa del Tour of Alps 2019, davanti a Geoghegan Hart e Majka. Quarto Vincenzo Nibali.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20