Stamattina 31 Maggio verso le 10 e 40 è successa una tragedia.

Una di quelle cose che non ti aspetti e che ti lascia senza parole.

Due giovanissimi atleti di nuoto hanno trovato la morte a bordo di un ultraleggero, che dopo essere caduto, ha preso fuoco.

Il Nuoto piange questi due ragazzi, che rappresentavano il futuro di questo sport.

Leggi anche:Nettuno, precipita un aereo ultraleggero: due corpi carbonizzati.

Nettuno: morti i due nuotatori Lombini e Rossetti

Dramma stamattina a Nettuno.

Un aereo ultraleggero è precipitato intorno alle 10.40, poco dopo il decollo presso la scuola di volo di Crazy Fly in via Avezzano.

Le due persone a bordo, morte, sono due nuotatori: il 22enne di Castrocaro Terme Fabio Lombini (In Sport / Vigili del Fuoco) e il 23enne romano Giole Rossetti (Aurelia Nuoto) che pare fosse alla guida.

A quanto riferito dai vigili del fuoco (accorsi con 5 mezzi sul posto per domare le fiamme) l’aereo sarebbe caduto dopo il decollo e avrebbe preso fuoco per cause da accertare.

Lombini, argento ai campionati assoluti invernali del 2017 nei 200 stile libero in 1’44”60 dietro a Filippo Megli e avanti a Filippo Magnini.

Già nazionale alle Universiadi di Taipei (con gli ori di Paltrinieri e la Quadarella, con la quale faceva parte del gruppo Fiamme Rosse).

E ai campionati europei in vasca corta di Copenhagen nel 2017, stava svolgendo un allenamento collegiale al centro federale di Ostia seguito dal responsabile tecnico Stefano Morini ed accompagnato dal suo allenatore Alessandro Resch.

Il dolore della Fin

Fabio Lombini

Le notizie, apparse sul sito della Fin, hanno fatto rapidamente il giro degli addetti ai lavori, col presidente della Federnuoto Paolo Barelli e i suoi collaboratori sconvolti e attoniti.

I resti carbonizzati delle due vittime sono stati recuperati.

Mentre l’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv) ha aperto un’inchiesta sull’incidente inviando un proprio investigatore sul luogo dell’evento.

Gioele Rossetti

L’ultima storia di Instagram

Su Instagram Stories di Lombini ci sono gli ultimi istanti prima del volo, con i due ragazzi felici di condividere sui social la loro mattinata a bordo dell’ultraleggero.

Specialmente Rossetti era solito guidare ultraleggeri, come evidenziato sul suo profilo Instagram dove ci sono varie foto a bordo degli aerei.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20