Mike Tyson ha parlato della sua tigre.

Mike Tyson in tutti questi anni ha fatto parlare di sé non solo per i successi ottenuti sul ring, ma anche per una serie di eccessi legati alla sua vita privata che non gli hanno nemmeno risparmiato la galera. L’ex pugile statunitense di recente ha di nuovo lasciato i fan e l’opinione pubblica senza parole dopo aver raccontato una terribile verità sulla sua tigre, che ha tenuto nella propria villa per circa 16 anni. Il felino, infatti, in passato ha aggredito una donna, arrivando a staccarle un braccio.

L’ex campione dei pesi massimi ha fatto la sua scioccante confessione durante una chiacchierata con il rapper Fat Joe. Innanzitutto ha chiarito la dinamica dell’inquietante vicenda. Stando alle parole di Kid Dynamite, la tigre in quell’occasione non fuggì dalla sua casa. Una donna, infatti, incuriosita dalla presenza dell’animale, decise di scavalcare il recinto in cui si trovava per giocarci un po’. L’ex atleta ha affermato che probabilmente il felino si spaventò perché non conosceva quella persona che da un momento all’altro si era intrufolata nel suo spazio, nell’ambiente in cui era abituato a vivere.

Mike Tyson e la scioccante verità sulla sua tigre.

Quando si accorse della terribile aggressione, per evitare ulteriori problemi, senza alcuna esitazione offrì alla donna 250mila dollari come risarcimento. «È incredibile ciò che le tigri possono fare con la carne umana, non ne avevo idea», ha sottolineato Mike Tyson, interrompendo il proprio racconto.

Tyson: «Non c’è modo di domare certi animali al 100%»

Mike Tyson ha provato a rispondere ad una domanda che un po’ tutti si saranno fatti in questi anni: perché decidere di adottare e crescere una tigre in casa? L’ex campione ha rivelato che all’epoca era un «pazzo». Quindi ha aggiunto di aver capito che non è possibile tener sotto controllo completamente alcuni animali: «Ti uccidono per caso, non vogliono nemmeno farlo, succede per caso». In realtà, la sua esperienza di vita con il felino è cominciata quand’era in prigione.

Boxe: Anthony Joshua perde il titolo dei pesi massimi

In quell’occasione si ritrovò a parlare con un amico che vendeva automobili, mentre il padre aveva sia tigri che leoni. Circa due mesi dopo l’uscita dal carcere, questa persona si presentò da lui per regalargli un cucciolo di tigre. Iron Mike non ci pensò su due volte e decise di tenere con sé l’animale, al quale diede il nome di Kenya.

Mike Tyson e la tigre Kenya.

Ha spiegato che pesava circa 250 chili, che col tempo si era molto legato a lei, e non a caso ci dormiva insieme e la teneva anche nella sua camera. Hanno vissuto insieme per circa 16 anni, poi però si è dovuto dividere da lei perché ormai era diventata vecchia e stava cominciando ad avere dei problemi agli occhi e alla testa. E poi ha chiosato con un particolare agghiacciante: «Anche perché ha strappato via il braccio a una persona».

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20