Ubriachi di emozioni al Barbera, il Palermo scatta al 3 posto.

Al Renzo Barbera si è disputata la sfida tra Palermo e Hellas Verona. Scontro valevole, per il raggiungimento dei primi due posti per ottenere la promozione diretta. I Rosanero hanno vinto  1-0 perché hanno mostrato un gioco nettamente superiore a quello dell’Hellas. Il risultato è stato salvato più di una volta dalle parate prodigiose di Sillvestri. Con questa vittoria i rosanero hanno raggiunto il 3 posto. La settimana prossima ci sarà un altro big match che vedrà il Palermo sfidare il Benevento.  La terza contro la quarta, un match tutto da vedere.

Hellas Verona è uscito malconcio da questa partita. Ha sbagliato molti passaggi, mostrando un gioco carente. Ma soprattutto poca determinazione. La squadra veronese la prossima giornata riposerà. Ritornerà in campo contro il Benevento il 24 aprile. Una partite da non fallire, potrebbe valere l’intera stagione.

Formazioni

Palermo (4-3-1-2): Brignoli; Rispoli, Szyminski, Rajkovic, Aleesami; Murawski, Jajalo, Haas; Trajkovski; Moreo, Nestorovski.
Hellas ufficiale Verona  (4-3-3): Silvestri; Bianchetti, Dawidowicz, Empereur, Balkovec; Faraoni, Gustafson, Zaccagni, Lee, Di Carmine, Di Gaudio.

Primo Tempo

La partita è iniziata subito in maniera effervescente. Con un possibile rigore per la squadra veneta, non concesso dall’arbitro Antonio Guaia, per l’ atterramento in area di Di Carmine. I primi dieci minuti del match sono stati molto confusionari, con passaggi sbagliati da ambo le squadre. La prima emozione si è vista al 12esimo con Jajalo che salta Gustafson con un dribbling e calcia fuori di poco. Nuova azione pericolosa dei rosanero, al 23esimo sfruttano una rimessa laterale con il numero 8 Jajalo, il centrocampista passa la palla al capitano Nestorovski che fa partire un tiro fuori di pochissimo.

Occasione Palermo con Trajkovski al 29simo, il macedonefa partire un destro violento dai 25 metri che impegna il portiere dell’Hellas Silvestri. L’unica occasione dei veneti è scaturita da una giocata da applausi di Davide Faraoni, l’ex inter si inventa un sombrero dal nulla, e scarica in porta un destro da 40 metri, senza impensierire più di tanto Brignoli. Primo tempo di fattura rosanero, che con il suo pressing alto ha messo in difficolta l’Hellas, facendogli sbagliare anche i passaggi più semplici.

Secondo tempo

Ricomincia il match ed Il Palermo ha trovato il vantaggio dopo 2 minuti con la coppia di attaccanti. Assit di Moreo dalla sinistra che trova tutto solo Nestorovski, che deve solo spingere dentro il pallone. Il secondo tempo già dai primi minuti, ha mostrato lo stesso canovaccio della prima frazione, il Palermo con in mano il pieno pallino del gioco. Primo cambio per la squadra di Grosso al 55esimo, fuori Faraoni per Henderson, per inserire maggiore qualità. Palermo vicinissimo al secondo gol al 62esimo, Nestorovski si è inventato un assist per Haas, lo svizzero ha calciato con il suo sinistro, trovando un Silvestri prodigioso. Il portiere con il suo piede ha fatto un vero e proprio miracolo.

Occasione per l’Hellas Verona al 65simo capitata sui piedi dell’ex Antonio di Gaudio. SI è mangiato un gol clamoroso a tu per tu con Brignoli, dopo aver scartato tre avversari. Sono passati 30 secondi ed il Palermo è andato vicino al vantaggio, con il colpo di testa dell’attaccante Moreo. Esce uno spento Di Carmine, per Pazzini. L’ex inter dopo 30 secondi ha beccato il giallo per una gomitata. Doppia Occasione per il Palermo al 77esimo, Trajkovski ha sfoderato una conclusione potente dai 20 metri, scontrandosi contro i guantoni di Silvestri.

L’occasione migliore per il Verona è avvenuta al 86esimo con Matos, ha fatto partire un tiro potente, respinto prontamente da Brignoli, la palla è arrivata a Lee che a botta sicura ha tirato colpendo però Pazzini. Al 90esimo Bellusci è stato espulso per una gomitata, lasciando i suoi in 10 per i restanti 6 minuti di recupero. Ultimi minuti molto confusionari. Ultima emozione il palo di Nestorovski al 97esimo.

La coppia del Gol Moreo Nestorovski

Tabellino

PALERMO 1: Brignoli 7, Szyminski 6, Bellusci 6, Rajkovic 6,5, Aleesami 6, Murawski 6,5 (87′ Fiordilino s.v.), Jajalo 7, Haas 7, Trajkovski 6,5 (87′ Pirrello s.v.), Nestorovski 7,5, Moreo 7,5 (77′ Puscas s.v.). Allenatore: Stellone 7.
HELLAS VERONA 0: Silvestri 7, Bianchetti 5, Empereur 5,5, Dawidowicz 5, Balkovec 5, Faraoni 6 (56′ Henderson 5,5), Gustafson 5, Zaccagni 5,5, Lee 5, Di Carmine 5 (67′ Pazzini 5,5), Di Gaudio5 (78′ Matos s.v.). Allenatore: Grosso 5.
ARBITRO: Antonio Giua (Olbia). AMMONITI: Gustafson, Pazzini, Dawidowicz, Nestorovski. ESPULSO: Bellusci

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.