Udinese-Atalanta 1-1
Luis Muriel (Atalanta) a duello con Rodrigo De Paul (Udinese). Credit by [email protected]

Udinese-Atalanta 1-1 è il risultato finale del recupero della 10^ giornata del campionato di Serie A Tim. Niente aggancio al terzo posto per la banda Gasperini, che resta a ridosso della zona Champions in attesa del super confronto di sabato contro il Milan capolista. Boccata d’ossigeno invece per l’Udinese ed il suo mister Luca Gotti, che interrompono una striscia di due sconfitte consecutive. Ad aprire le danze alla Dacia Arena ci ha pensato il gol lampo di Roberto Pereyra, a segno dopo appena 30”. Al tramonto della prima frazione è arrivato poi il pari della Dea, con una giocata personale del solito Muriel.

Udinese-Atalanta 1-1 | Cosa è successo?

Le scelte inizialiGasperini effettua cinque cambi rispetto al deludente pari contro il Genoa, anche per far rifiatare alcuni dei suoi migliori calciatori in vista del match contro il Milan di sabato. Spazio a Maehle sull’esterno e al rientrante Pessina a centrocampo. In attacco chance per Muriel, mentre partono fuori Zapata, Ilicic, Freuler e Gosens. Scelte quasi obbligate invece per l’Udinese, con Gotti che deve sopperire alle tante assenze in attacco: unica punta Lasagna, coadiuvato da Pereyra e De Paul.

Primo tempo

Super inizio di partita, con l’Udinese che trova il vantaggio già dopo 30″: bella iniziativa di Pereyra, che straripa a destra, fugge a Romero e deposita la sfera alle spalle di Gollini. Secondo gol in campionato per ‘El Tucu’ argentino. Portatasi avanti nel punteggio, la squadra di Gotti arretra con il baricentro lasciando libera iniziativa agli ospiti. Tuttavia, eccezion fatta per il possesso palla, la manovra atalantina fatica a decollare. Sul finire di frazione parte il Musso show: il portiere friulano è prima super su una conclusione dalla distanza di Maehle e poi su un tentativo ravvicinato di Toloi. Nulla può però al 44′ sulla solita azione personale di Muriel, che salta due uomini e fa 1-1. In questa circostanza veementi proteste dei padroni di casa per un precedente contatto Pereyra-Gollini, ma l’arbitro Calvarese sorvola.

Secondo tempo

Nei secondi 45′ si presentano due squadre in debito d’ossigeno, che faticano sia dal punto di vista tecnico su un campo non in perfette condizioni, sia per quanto ne concerne la corsa. Entrambe le formazioni sono abbastanza lunghe, ma le chance da gol latitano ad arrivare. Ci provano Miranchuk da una parte e Bonifazi dall’altra, ma senza centrare il bersaglio grosso. Gasperini vuole portare a casa i tre punti, gettando nella mischia Ilicic, Zapata e Gosens, mentre Gotti opta per cambi più conservativi. Le forze fresche non danno gli effetti sperati e le due squadre con il passare dei minuti preferiscono accontentarsi del pari e patta. Udinese-Atalanta 1-1 è così il risultato finale.

Tabellino di Udinese-Atalanta 1-1

Udinese (3-5-1-1): Musso; Becao, Bonifazi, Samir; Stryger Larsen (43′ st Molina), De Paul, Arslan (44′ st De Maio), Mandragora (11′ st Walace, 27′ st Deulofeu), Zeegelaar; Pereyra; Lasagna. A disposizione: Scuffet, Gasparini, Ouwejan, Makengo, Nuytinck, Micin, Nestorovski, Palumbo. All.: Gotti

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Palomino; Hateboer (13′ st Gosens), De Roon, Pessina, Maehle; Miranchuk (13′ st Ilicic), Malinovskyi (36′ st Freuler); Muriel (13′ st Zapata). A disposizione: Sportiello, Rossi, Sutalo, Lammers, Caldara, Djimsiti, Depaoli, Ruggeri. All.: Gasperini

Arbitro: Calvarese

Marcatori: 1′ Pereyra (U), 44′ Muriel (A)

Ammoniti: Pereyra, Zeegelaar, Bonifazi (U), Romero, Freuler (U)


Leggi anche: Probabili formazioni di Roma-Spezia

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20