Udinese-Empoli, valida per la 31a giornata di Serie A

Al Friuli ci si giocava la salvezza! L’Udinese e l’Empoli erano divise in classifica da un solo punto, con rispettivamente due e un punto di vantaggio sul Bologna, la prima in zona retrocessione. La partita non poteva che essere tesa e piena di cartellini, la posta in palio era una stagione intera.

Col ritorno di Igor Tudor l’Udinese ha ricominciato a far punti, pesantissimi per la salvezza. Dopo le sconfitte con Juventus e Napoli, costate la panchina a Davide Nicola, infatti l’Udinese ha ottenuto col tecnico Croato 4 punti in due partite: 2-0 in casa al Genoa e importantissimo 1-1 in casa del Milan, sfiorando anche il colpaccio nel finale.

Gli ospiti, anche loro con un cambio di panchina nelle ultime gare, dopo il ritorno di Andreazzoli hanno ottenuto due vittorie in casa (spicca quella contro il Napoli) e hanno perso di misura a Torino con la Juventus.

Sono dunque due squadre in ottima salute, che vogliono e cercano la salvezza e che daranno tutto sul campo per fare punti. La partita si prospetta intensa e tesa fin dal primo minuto di gara!

FORMAZIONI:

Udinese (3-5-2): Musso; Opoku, Ekong, Samir; Larsen, Fofana (90° Sandro), Mandragora, De Paul, Zeegelar; Okaka (65° De Maio), Lasagna (82° Pussetto).

Empoli (3-5-2): Dragowski; Veseli, Silvestre, Maietta (72° Mchedlidze); Di Lorenzo, Traorè (81° Ucan), Bennancer, Krunic, Pajac (46° Antonelli); Farias, Caputo.

LA PARTITA:

Con due modulo speculari, entrambe le squadre in campo col 3-5-2, ci si aspetta equilibrio e attenzione, con pochi spazi a disposizione delle due squadre. Invece quello che viene fuori è un primo tempo pazzesco e pieno di goal.

Si parte con l’Empoli in avanti. Al 5° occasione per Farias, ma è bravo Musso in uscita a neutralizzarlo. All’11° però gli ospiti si portano in vantaggio. Punizione dalla sinistra, nei pressi dell’area di rigore; pallone per Krunic che serve di prima Caputo tutto solo in area di rigore. Il bomber dei Toscani insacca in rete con precisione portando i suoi in vantaggio! Schema fantastico della squadra di Andreazzoli.

Caputo batte Musso con un preciso diagonale.

La reazione dell’Udinese non si fa attendere e al quarto d’ora è già 1-1! Riparte l’Udinese, Okaka gira per De Paul che controlla e calcia da fuori area. Missile che si infila in rete dopo aver baciato il palo. Goal magnifico del numero 10 bianconero e padroni di casa che impattano subito il match! Spettacolo stupendo al Friuli.

De Paul esplode un destro imprendibile e l’Udinese pareggia immediatamente

Il primo tempo è uno spot magnifico per il calcio e i goal continuano a fioccare! Al 24° l’Empoli con una bellissima azione corale si riporta in vantaggio. Farias con un tocco al limite serve Krunic, che dopo l’assist dello 0-1, questa volta in versione realizzatore, in area di rigore apre il piattone destro e infila Musso sul secondo palo.

Il tocco con cui Farias libera Krunic in area per il nuovo vantaggio Empolese

L’Udinese però non si dà per vinto e reagisce ancora una volta. Al 39° pallone in area per Lasagna che scappa a Maietta. Il difensore, ingenuamente, lo trattiene vistosamente e lo stende in area. E’ calcio di rigore per i padroni di casa. De Paul spiazza Dragowski. Al 41° è 2-2 al Friuli di Udine!

Freddissimo De Paul insacca il rigore del 2-2

Per il primo tempo potrebbe sembrare abbastanza, ma non è ancora finita. Al 45° viene concessa una punizione dal limite ai padroni di casa. De Paul, come al solito, si incarica della battuta. La conclusione dell’Argentino si stampa sulla barriera, il pallone arriva a Mandragora che di prima, col sinistro, calcia in porta senza pensarci su e batte il portiere avversario, non irreprensibile nell’occasione. 3-2 Udinese! 45 minuti di fuoco al Friuli!

Mandragora segna un altro bellissimo goal, che porta avanti l’Udinese

Dopo un primo tempo così intenso ed emozionante ci si aspettava un calo delle due squadre nella ripresa: il ritmo nella prima frazione di gara è stato davvero altissimo.

In 5 minuti Zeegelaar rischia di rovinare la festa ai suoi. Ammonito al 58°, il calciatore dell’Udinese la combina grossa facendosi nuovamente ammonire, e quindi espellere, al 63°. Udinese in 10!

Tudor si copre togliendo Okaka e inserendo De Maio subito dopo. L’Udinese deve difendere a tutti i costi il vantaggio. L’Empoli ci prova, ma le energie spese nel primo tempo e i padroni di casa messi molto bene in campo non permettono agli avversari di creare occasioni pericolose da goal. Dopo 7 minuti di recupero Orsato fischia la fine della gara e può esplodere la festa dei giocatori dell’Udinese, che sanno che questa vittoria può essere decisiva per la salvezza finale. L’Empoli, due volte in vantaggio, non ha saputo gestire la partita ed esce dal campo con una sconfitta di misura, che però è molto negativa poiché arrivata al termine di uno scontro diretto. Ora il Bologna, vincendo stasera col Chievo può rispedire i Toscani in piena zona retrocessione, infuocando ancora di più il finale di stagione.

TABELLINO:

Risultato: Udinese-Empoli 3-2.

Marcatori: 11′ Caputo (E), 14′, 41′ rig. De Paul (U), 24′ Krunic (E), 45′ Mandragora (U).

Ammoniti: Samir, Mandragora, Zeegelaar (U), Pajac, Maietta, Silvestre, Caputo (E).

Espulso: Zeegelaar (U).

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.