La grande attesa è finita. Nell’evento UFC 242 Khabib Nurmagomedov, ancora una volta, ha annientato psicologicamente e fisicamente il suo avversario . Il guerriero del Daghestan è riuscito a vincere un incontro con la solita stupefacente prestazione.

Dustin Poirier ha dimostrato in alcuni momenti di potercela fare, di poter fermare l’invincibilità di Khabib, ma non è stato abbastanza per evitare di essere sottomesso, nel concitato terzo round. L’altro incontro di cartello tra Edson Barboza e Paul Felder, ha premiato quest’ultimo ai punti, dopo una battaglia di una intensità agonistica impressionante.

UFC 242: La sottomissione di Khabib Nurmagomedov
Khabib sottomette con una tecnica di soffocamento Dustin Poirier senza alcuna pietà

Khabib sottomette Poirier

L’aggettivo è il solito: dominante. Anche ieri Khabib ha lasciato poco spazio al suo avversario, il quale come i suoi precedenti colleghi è stato portato a terra e da lì, tempestato di colpi ed umiliato.

Khabib ha stravinto il primo round con constanza, forza e determinazione. Poirier è riuscito a scalfire e a stordire momentaneamente il suo avversario nei primi minuti del secondo round. Quando un paio di combinazioni di pugni, sembravano aver scosso l’atleta russo, questo ha reagito e ha risolto quei momenti di difficoltà riportando immediatamente il match a terra. Lì ha distrutto Poirier fisicamente e mentalmente, già visibilmente a corto di ossigeno nella seconda metà dello stesso secondo round.

Il terzo round ha visto capitolare l’atleta della Louisiana dopo che lo stesso è andato vicinissimo a sottomettere Khabib. Infatti, Poirier era stato capace di intrappolare Nurmagomedov in una ghigliottina, una presa di soffocamento frontale, stretta e quasi letale. Nonostante ciò, il fighter del Daghestan, è riuscito miracolosamente a liberarsi. Da lì a pochi secondi, approfittando della stanchezza di Poirier è riuscito a sottometterlo grazie ad una mata leao, in inglese rear naked choke, una presa di soffocamento posteriore. Dustin Poirier si è così arreso, consegnando la 28 vittoria all’immacolata carriera di Khabib.

L’aquila continua a volare davvero in alto e sono in pochi capaci di raggiungerla. Poirier si è trovato di fronte ad un atleta monumentale capace di annullare quasi tutte le sue, pur straordinarie, abilità. Ancora una volta Nurmagomedov ha dimostrato miglioramenti nel suo striking, nella sua boxe, ma soprattutto nelle transizioni a terra, confermando così di essere, con merito, l’indiscusso campione dei pesi leggeri.

UFC 242: Paul Felder batte Edson Barboza
Paul Felder (a sinistra) riesce a vendicare la sconfitta subita quattro anni fa da Edson Barboza (a destra)

Il cuore di Paul Felder

Per alcuni questo incontro avrebbe dovuto essere nominato Fight of the Night. Infatti, lo spettacolo garantito da questi due atleti è stato di alto, altissimo livello. Uno scontro senza esclusioni di colpi che alla fine ha visto la vittoria ai punti per Paul Felder.

Tre round di grande equilibrio, fatti di scambi tecnici e di una intensità vista in poche altre occasioni su un ottagono. Edson Barboza, ha avuto un buon inizio mescolando, come solo lui sa fare, combinazioni devastanti di pugni e calci. Combinazioni che non hanno scosso Paul Felder, il quale è sembrato emergere sempre più determinato, dopo ogni scambio sfavorevole.

Felder ha avuto per grande parte del match il controllo del centro dell’ottagono, ma soprattutto è sembrato avere una determinazione, un cuore incontenibile. Questo lo ha portato a vincere ai punti e a vendicare la sconfitta subita da Barboza quattro anni fa. La bella, il terzo incontro per determinare chi sia il più forte tra questi due pesi leggeri, è qualcosa che si farà e sarà ancora una volta un grande spettacolo.

UFC 242: il KO di Ottman Azaitar
Ottman Azaitar (a destra) con un devastante colpo mette KO Teemu Packalen (a sinistra)

UFC 242 – Gli altri risultati e i bonus

Tanti buoni incontri nel resto card. Islam Makhachev ha rispettato i pronostici con una prestazione maiuscola, mentre invece sia Ottman Azaitar che Muslim Salikhov hanno scioccato gli spettatori con due KO incredibili.

Tutti i risultati:

UFC 242 – Main Card

  • Khabib Nurmagomedov sconfigge Dustin Poirier via sottomissione (Terzo Round) e conserva il titolo dei pesi leggeri
  • Paul Felder sconfigge Edson Barboza via decisione non unanime (27-30, 29-28, 30-27)
  • Islam Makhachev sconfigge Davi Ramos via decisione unanime (29-27, 30-26, 30-26)
  • Curtis Blaydes sconfigge Shamil Abdurakhimov via TKO (Secondo Round)
  • Diego Ferreira sconfigge Mairbek Taisumov via decisione unanime (29-28, 29-27, 29-27)

UFC 242 – Preliminari

  • Joanne Calderwood sconfigge Andrea Lee via decisione non unanime (28-29, 30-27, 29-28)
  • Zabaira Tukhugov Vs Lerone Murphy dichiarata pareggio non unanime (29-28, 28-29, 28-28)
  • Sarah Moras sconfigge Liana Jojua via TKO (Terzo Round)
  • Ottman Azaitar sconfigge Teemu Packalen via KO (Primo Round)

UFC 242 – Preliminari Precoci

  • Belal Muhammad sconfigge Takashi Sato via sottomissione (Terzo Round)
  • Muslim Salikhov sconfigge Nordine Taleb via KO (Primo Round)
  • Omari Akhmedov sconfigge Zak Cummings via decisione unanime (30-27, 30-27, 29-28)
  • Don Madge sconfigge Fares Ziam via decisione unanime (30-27, 30-27, 29-28)

Bonus

  • Performance of the night: Khabib Nurmagomedov, Ottman Azaitar, Belal Muhammad e Muslim Salikhov (tutti i combattenti vincono $ 50,000)
  • Fight of the night: bonus non assegnato
Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.