L’evento UFC 243 ha regalato molto sia nei suoi incontri di cartello, come anche nel resto della card. In uno stadio, quello di Melbourne, nel quale è stato polverizzato ogni precedente record d’incasso.

Israel Adesanya mette il punto esclamativo sulla sua carriera mettendo KO Robert Whittaker, unificando il titolo dei pesi medi ed elevandosi definitivamente al grado di superstar dell’UFC.

Tra gli altri atleti che si sono fatti notare in questa card Dan Hooker, Serghei Spivac e Megan Anderson hanno deliziato – nonostante i pronostici sfavorevoli – il pubblico australiano con delle prestazioni dominanti e di livello.

UFC - 243: Un calcio alla testa di Adesanya
Un tentativo di calcio alla testa di Israel Adesanya ben parato da Robert Whittaker

Israel Adesanya mette KO Robert Whittaker

Poteva finire al quinto round e quindi ai punti, come anticipato nella nostra anteprima, ma sin dai primi secondi dall’inizio del combattimento si è capito che tutto poteva finire in un attimo. Robert Whittaker ha sin da subito, provato a mettere KO Israel Adesanya, provando e riprovando a colpire il fighter neozelandese con una grande varietà di attacchi. Ma il grande volume di colpi portato – pochi di essi significativi – lo ha esposto costantemente al gioco di contrattacco in cui Israel ha dimostrato di eccellere.

Infatti, alla fine del primo round, c’è stato un momento da thriller sulla sirena. Una anticipazione di quello che sarebbe successo poi nel round successivo. A circa tre secondi dalla fine del primo round Whittaker prova per l’ennesima volta ad attaccare Israel, il quale lascia partire un eccezionale gancio di rimessa che mette KO Whittaker.

Proprio nel momento in cui l’atleta australiano cade rovinosamente a terra, il suono della sirena impedisce ad Adesanya di continuare nella sua azione e di conseguenza chiudere il match.

Il secondo round – nonostante il clamoroso KO sulla sirena – inizia come il primo, con un Whittaker che carica colpi, prova a chiudere le distanze e a variare il suo striking. Adesanya incassa un paio di pugni, ma niente che gli impedisca di continuare a schivare e gestire le distanze in modo quasi clinico. Nell’ultimo sensazionale scambio del match, Adesanya colpirà per ben due volte di rimessa Whittaker, fino al definitivo KO che lo consacra campione indiscusso dei pesi medi.

Israel Adesanya ha davvero dimostrato di essere lo striker più completo e sofisticato delle MMA. A parte le sue ormai proverbiali schivate, paragonabili a quelle del mitico Anderson Silva. La sua capacità di gestire angoli e distanze e la sua precisione nel gioco di rimessa, in questo match Israel ha palesato un KO power formidabile. Capace di mettere al tappeto per ben due volte un duro come Whittaker.

Uno scambio della “Fight of the Night” tra Brad Riddell e Jamie Mullarkey

UFC 243 – Gli altri risultati e i bonus

Il co main event ha visto Dan Hooker dominare in modo sorprendente Al Iaquinta sfruttando il suo grande vantaggio in allungo e la sua maggiore potenza fisica. Iaquinta nonostante diversi tentativi di accorciare le distanze, non è riuscito a trovare il modo per impensierire un Hooker sempre in controllo del combattimento.

Tra gli altri incontri della card, non si può non dare spazio all’incredibile terzo round nell’incontro poi vinto da Brad Riddell contro Jamie Mullarkey . Un round in cui i fighter – entrambi esordienti nella UFC – hanno dato tutto, scambiando apertamente e sfiorando il KO praticamente quasi ogni secondo. Un round di cui probabilmente si parlerà come uno dei più incredibili del 2019.

Tutti i risultati:

UFC 243 – Main Card

  • Israel Adesanya sconfigge Robert Whittaker via KO (Secondo Round)
  • Dan Hooker sconfigge Al Iaquinta via decisione unanime (30-27, 30-27, 30-26)
  • Serghei Spivac sconfigge Tai Tuivasa via sottomissione (Secondo Round)
  • Dhiego Lima sconfigge Luke Jumeau sconfigge via decisione non unanime (28-29, 29-28, 29-28)
  • Yorgan De Castro sconfigge Justin Tafa via KO (Primo Round)

UFC 243 – Preliminari

  • Jake Matthews sconfigge Rostem Akman via decisione unanime (30-27, 30-27, 30-27)
  • Callan Potter sconfigge Maki Pitolo via decisione unanime (29-28, 29-28, 29-28)
  • Brad Riddell sconfigge Jamie Mullarkey via decisione unanime (29-27, 30-26, 30-26)
  • Megan Anderson sconfigge Zarah Fairn via sottomissione (Primo Round)

UFC 243 – Preliminari Precoci

  • Ji Yeon Kim sconfigge Nadia Kassem via TKO (Secondo Round)
  • Khalid Taha sconfigge Bruno Silva via sottomissione (Terzo Round)

Bonus

  • Fight of the Night: Brad Riddell Vs Jamie Mullarkey (entrambi gli atleti vincono $ 50,000)
  • Performance of the Night: Israel Adesanya e Yorgan De Castro (entrambi gli atleti vincono $ 50,000)
Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.