UFC 248 dopo la nostra approfondita anteprima mantiene quasi tutte le promesse. Per assurdo è stato solo il Main Event a deludere gli appassionati. Israel Adesanya rimane campione, ma la prova contro Yoel Romero è stata estremamente frustrante. All’opposto, un co main event spaziale conferma Weili Zhang campionessa dei pesi paglia dopo una lotta senza quartiere contro Joanna Jedrzejczyk durata per ben cinque round.

Beneil Dariush con un importante KO, e Sean O’Malley con una prova di spessore si elevano su tutti gli altri combattenti con performance da urlo. Inoltre, Alex Oliveira e Neil Magny aggiungono alla loro lunga carriera in UFC due importanti vittorie per aprire con il piede giusto questo 2020.

UFC 248 - Israel Adesanya
Uno dei pochi momenti di azione dell’incontro

Israel è ancora campione, ma con troppa strategia…

Un match davvero atipico, con pochissimi scambi. Forse un eccesso di rispetto reciproco? Forse un eccesso di paura da parte di Adesanya? O semplicemente c’è stata troppa strategia da ambo le parti? Difficile raccontare una fight come questa che ha dato luce a pochissima azione. Se da una parte Israel non si è comportato come un campione, dall’altra Romero non si è battuto realmente per conquistare la cintura, e forse il cubano ha proprio pagato questo suo atteggiamento.

Adesanya Vs Romero un match difficile da assegnare in particolare nei primi due round

Perchè se andassimo a rivedere il match è stato l’eccesso di attendismo da parte di Yoel a rendere questo match assurdo. Si perchè solitamente chi sfida il campione lo attacca, lo mette in difficoltà, cerca di trovare il modo di vincere. Romero ha forse dimostrato, però, come Adesanya sia un grandissimo combattente ma che basa tutto il suo stile quasi ed esclusivamente sul contrattacco.

Infatti, Adesanya a parte dei poderosi calci alle gambe, i quali probabilmente gli hanno consegnato la vittoria, non è mai riuscito realmente a danneggiare Romero. Israel è stato incapace di creare combinazioni che potessero impensierire realmente il suo avversario. Intimorito dalle possibili esplosioni atletiche di Yoel ha preferito gestire le distanze portando colpi circostanziati, senza però prendersi rischi. Alla fine i giudici hanno dato la vittoria ad Adesanya in modo unanime, provocando la reazione contrariata di molti tifosi alla T-Mobile Arena di Las Vegas.

Alcune immagini della durezza dell’incontro tra Zhang e Jedrzejczyk

Vincono la precisione e la potenza della Zhang…

Uno storico scontro nei pesi paglia. Mai visto un incontro del genere in questa divisione femminile. Due fighter dotate di un cardio e una determinazione spaventose hanno scambiato mescolando boxe, kickboxing e Muay Thai per cinque round interi senza fermarsi un istante. Non c’è mai stata una chiara supremazia da parte di una delle due atlete. Ma per i giudici la differenza è stata determinata dalla potenza e l’efficacia dello striking della Zhang.

Nei primi due round entrambe le atlete non si sono risparmiate, non hanno esitato ad affrontarsi a viso aperto e hanno cercato sempre di colpire con combinazioni come se fosse un vero e proprio incontro di kickboxing. Nel terzo round non cambia molto dal punto di vista dell’andamento del match, un grande volume di colpi portato da parte di Joanna e tanto potente gioco di rimessa per la Zhang. Il quarto e il quinto round sono forse più selvaggi e meno tecnici con volti segnati da una vera e propria battaglia che alla fine ha premiato la precisione dei colpi e i visibili danni portati da Weili.

UFC 248 - Beneil Dariush KO
L’arbitro Jason Herzog dichiara la fine dell’incontro via KO tra Beneil Dariush (guanti rossi) e Drakkar Klose (guanti blu)

UFC 248 – Tutti i risultati

Straordinario l’incontro di Beneil Dariush, compagno di allenamento del nostro Marvin Vettori, dove l’atleta iraniano ha spento l’hype intorno Drakkar Klose. Un primo round dominato da Beneil mantenendo una posizione dominante per quasi più di tre minuti alla ricerca di una poi mancata sottomissione. Nel secondo round, gli scambi si fanno aperti e folli. Dopo essere stato stordito da Klose, Dariush reagisce con orgoglio mandando KO il suo avversario con un potente overhead sinistro.

UFC 248 - Neil Magny
L’eccellente prestazione di Neil Magny (a destra) contro il temibile Li Jingliang (a sinistra)

Neil Magny dopo un anno di stop è riuscito con una prestazione ineccepibile a neutralizzare uno dei combattenti cinesi più pericolosi della divisione dei pesi welter Li Jingliang. Un match senza storia, in cui Neil ha espresso tutto il suo potenziale e dimostrato di essere un fighter completo sotto ogni aspetto.

Tra Alex Oliveira e Max Griffin è stato un match molto equilibrato. Svoltosi principalmente a terra ma con alcuni colpi significativi, in particolare un montante nel secondo round, sferrati da “Cowboy” Oliveira che hanno fatto pendere la decisione finale dei giudici a suo favore.

Il TKO di Sean O’Malley

UFC 248 – Preliminari

Dopo due anni di assenza dall’ottagono Sean O’Malley conferma di essere un assoluto talento di questo sport. Jose Quinonez non è un avversario alla sua altezza. Le movenze ipnotiche, lo stile e la velocità di Sean non si sono arrugginite. Anzi, come affermato da lui stesso a fine incontro, abbiamo assistito alla sua versione 2.0. Così, in neanche un round, la già pirotecnica divisione dei pesi gallo ritrova un protagonista che sappiamo sarà in grado di regalare molto alle MMA in questo 2020.

L’incredibile forza di Mark O. Madsen

Mark O. Madsen fatica soprattutto nel terzo round contro Austin Hubbard, ma il suo wrestling è letteralmente di un altro pianeta. Il danese vince per decisione unanime grazie ai primi due round che lo hanno visto dominare la contesa con ben 8 takedown realizzati. E’ stata una sfida che ha marcato la monodimensionalità e le notevoli lacune nello striking di Madsen, da cui ci si aspetta una grande crescita marziale, già nella prossima fight.

Rodolfo Vieira ribadisce di essere un surreale maestro nel Brazilian Jiu Jitsu anche in UFC grazie ad una sottomissione impeccabile a livello tecnico contro Saparbeg Safarov nell’immediato primo round. Chi invece tradisce le attese è Deron Winn, il quale viene finalizzato da un irremovibile Gerald Meerschaert a pochi minuti dalla fine del terzo round.

Il primissimo KO della serata da parte di Dana Batgerel ai danni di Guido Canetti

UFC 248 – Preliminari Avanzati

Con un due incontri sostanzialmente cancellati nel giro di pochissimi giorni dai preliminari avanzati. La UFC è riuscita ad organizzare un incontro tra Giga Chikadze e Jamall Emmers, che non è stato un semplice riempimento, ma una sfida spettacolare, che ha visto Giga portare a casa la vittoria attraverso la decisione non unanime dei giudici. Nell’altra fight rimasta nei preliminari avanzati, Dana Batgerel coglie un fulmineo KO grazie ad un gancio sinistro stellare ai danni di Guido Canetti.

UFC 248 – Main Card

  • Israel Adesanya sconfigge Yoel Romero via decisione unanime (48-47, 48-47, 49- 46 Israel Adesanya si conferma campione dei pesi medi)
  • Weili Zhang sconfigge Joanna Jedrzejczyk via decisione non unanime (48-47, 47-48, 48 -47 Weili Zhang si conferma campionessa dei pesi paglia)
  • Beneil Dariush sconfigge Drakkar Klose via KO (secondo round)
  • Neil Magny sconfigge Li Jingliang via decisione unanime (30-27, 30-27, 30-27)
  • Alex Oliveira sconfigge Max Griffin via decisione non unanime (29-28, 28-29, 29-28)

UFC 248 – Preliminari

  • Sean O’Malley sconfigge Jose Quinonez via TKO (primo round)
  • Mark O. Madsen sconfigge Austin Hubbard via decisione unanime (29-28, 29-28, 29-28)
  • Rodolfo Vieira sconfigge Saparbeg Safarov via sottomissione (primo round – arm triangle)
  • Gerald Meerschaert sconfigge Deron Winn via sottomissione (terzo round – rear-naked choke)

UFC 248 – Preliminari Avanzati

  • Giga Chikadze sconfigge Jamall Emmers via decisione non unanime (29-28, 28-29, 29-28)
  • Dana Batgerel sconfigge Guido Cannetti via KO (primo round)

Bonus:

  • Fight of the Night: Waili Zhang Vs Joanna Jedrzejczyk (entrambe le combattenti vengono premiate con $ 50,000)
  • Performance of the Night : Sean O’Malley e Beneil Dariush (entrambi i combattenti vengono premiati con $ 50,000)
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20