UFC Fight Island III è l’ultimo evento che si svolgerà sull’isola di Yas Island negli Emirati Arabi, almeno per questo mese. Dopo UFC 251, la solida prestazione di Calvin Kattar e la vittoria del titolo dei pesi mosca di Deiveson Figueiredo, Domenica notte sapremo chi diventerà il primo contender dei pesi medi. La sfida tra Robert Whittaker (20-5) e Darren Till (18-2-1) sarà il pazzesco main event di questo fine settimana.

La main card sarà in diretta a partire dalle ore 2.00 di Domenica 26 Luglio live su DAZN e UFC Fight Pass.

Una card piena di esperienza marziale. A partire da un co main event leggendario con la chiusura della storica trilogia tra Mauricio Rua (26-11-1) e Antonio Rogerio Nogueira (23-9) due mostri sacri delle MMA mondiali.

Proseguendo con nomi come Alexander Gustafsson (18-6), Fabricio Werdum (23-9-1), Alex Oliveira (21-8-1), Francisco Trinaldo (25-7) e Nicolas Dalby (18-3-1).

UFC Fight Island III - Darren Till
Il fenomeno inglese Darren Till Credit: Per Haljestam-USA TODAY Sports

Alla caccia del titolo dei pesi medi…

Robert Whittaker ritorna nell’ottagono dopo aver perso il titolo contro Israel Adesanya nell’evento UFC 243 dello scorso anno. Robert ha l’occasione con questo main event di sbarazzarsi di un contender insidioso come Darren Till e allo stesso tempo di riaffermarsi come uno tra i più formidabili pesi medi nella storia della UFC. In questi giorni, ha più volte dichiarato di aver cambiato molto nel suo stile di vita e nel suo regime di allenamenti, avendo così ritrovato quella fame agonistica che lo aveva sempre contraddistinto.

La potenza e l’intensità di Robert Whittaker

Darren Till dopo aver raggiunto l’apice, pur uscendone sconfitto, dei pesi welter sfidando per il titolo Tyron Woodley. Ha deciso di combattere in quella che per molti è la sua classe di peso naturale, ovvero la divisione dei pesi medi. Il suo esordio e la sua conseguente vittoria ai punti contro Kelvin Gastelum, lo ha già messo in condizione di sfidare Whittaker. In una fight che ha una importanza cruciale per la sua carriera visto l’enorme supporto mediatico di cui è circondato il fighter di Liverpool.

Sarà una sfida tra strikers puri. Forse Whittaker potrebbe ricorrere al wrestling solo se in estrema difficoltà, ma è difficile prevederlo. Non sono due combattenti irruenti, ma che sanno elevare il proprio striking quando vedono l’avversario in difficoltà. Sia a livello fisico che statistico c’è grande equilibrio. Entrambi sono dotati di uno stile unico, basato su combinazioni e variazioni di angoli, piuttosto che su singoli tentativi di KO. Per tutte queste ragioni, potrebbe essere un incontro tanto eccezionale quanto equilibrato.

L’indubbio KO power di Mauricio “Shogun” Rua

UFC Fight Island III – Tutti gli altri incontri

Questo sarà l’ultimo incontro del veterano Antonio Rogerio Nogueira. A 44 anni vuole terminare la sua carriera chiudendo i conti di una rivalità che ha caratterizzato la storia delle MMA prima nell’organizzazione Pride FC e successivamente in UFC. Il suo acerrimo rivale, Mauricio Rua, lo ha già sconfitto per due volte e ad oggi Shogun sembra trovarsi in una seconda giovinezza. Tutto suggerisce che Rua pensionerà Nogueira senza alcunn timore reverenziale, ma l’ottagono premia spesso chi osa e Nogueira nella sua lunga carriera ha osato forse più di chiunque altro.

Nella categoria dei pesi massimi vedremo combattere per la prima volta uno dei nomi più importanti nella storia dei pesi massimi leggeri, ovvero Alexander Gustafsson. Sfiderà un ex campione del mondo come Fabricio Werdum. Così, Alexander dopo aver ripensato sulla sua decisione di ritirarsi dalle MMA vuole mettersi alla prova nei pesi massimi e vedere se riesce ad arrivare nei primi cinque posti del ranking.

Alexander Gustafsson in una delle sue prestazioni più memorabili

Nei rimanenti incontri della main card troviamo tre fighter entusiasmanti. Lo scozzese Paul Craig (12-4) vero artista delle sottomissioni, l’altro cowboy Alex Oliveira (21-8-1) e il nuovo fenomeno svedese Khamzat Chimaev (7-0). Quest’ultimo potrebbe stabilire un nuovo record in UFC.

In caso di vittoria, Khamzat sarebbe l’unico combattente UFC a vincere due incontri nell’arco arco di dieci giorni. Dopo aver demolito il suo avversario e vinto il bonus come Performance of the Night durante UFC Fight Island I.

UFC Fight Island III - Nicolas Dalby
Uno dei talenti delle MMA scandinave Nicolas Dalby Credit: UFC

I preliminari

Se nella main card non manca action e adrenalina, nei preliminari ci sono atleti strepitosi che potrebbero far molto divertire. In primis, il mai domo Francisco Trinaldo che all’età di 41 anni e due vittorie consecutive sembra essere più determinato che mai a rientrare nel ranking dei pesi leggeri. Trinaldo sfiderà l’esordiente Jai Herbert (10-1) proveniente dell’organizzazione Cage Warriors.

Per di più, ci saranno davvero tanti fighter europei in questa card, infatti vedremo in azione anche l’eclettico danese Nicolas Dalby e il compagno di squadra di Till, l’inglese Mike Grundy (12-1).

In aggiunta, i nostri radar non possono non soffermarsi con attenzione anche su Nathaniel Wood (16-4), capace di vincere otto dei suoi ultimi nove incontri.

Le migliori finalizzazioni di uno dei prospect dell’UFC Nathaniel Wood

UFC Fight Island III – La card completa

UFC Fight Island III – Main Card (live su DAZN e UFC Fight Pass a partire dalle ore 2.00 di Domenica 26 Luglio)

  • Robert Whittaker Vs Darren Till
  • Mauricio Rua Vs Antonio Rogerio Nogueira
  • Fabricio Werdum Vs Alexander Gustafsson
  • Carla Esparza Vs Marina Rodriguez
  • Paul Craig Vs Gadzhimurad Antigulov
  • Alex Oliveira Vs Peter Sobotta
  • Khamzat Chimaev Vs Rhys Mckee

UFC Fight Island III – Preliminari (live su UFC Fight Pass a partire dalle ore 23.00 di Sabato 25 Luglio)

  • Francisco Trinaldo* Vs Jai Herbert
  • Nicolas Dalby Vs Jesse Ronson
  • Tom Aspinall Vs Jake Collier
  • Movsar Evloev Vs Mike Grundy
  • Tanner Boser Vs Raphael Pessoa Nunes
  • Bethe Correia Vs Pannie Kianzad
  • Ramazan Emeev Vs Niklas Stolze
  • Nathaniel Wood Vs John Castaneda

Aggiornamento ore 18.10 24/07/2020 – Tutti i fighters a parte Francisco Trinaldo tagliano il peso regolarmente.

* Trinaldo è risultato di 1.8 Kg al di sopra del limite di peso il suo combattimento è sempre ufficiale, ma non si hanno informazioni precise rispetto a sanzioni o eventuali decurtazioni della sua borsa.


Le ultime news UFC

Quando tornerà Khabib?

Khabib Nurmagomedov torna a parlare dopo la morte del padre


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20