Credit: Chris Unger/Zuffa LLC

UFC Fight Night 173 è stata una card maledetta, sin da quando il suo main event è stato cancellato poche settimane fa. Il ritorno a Las Vegas della UFC, dopo il grande successo della Fight Island, non è stato dei migliori.

Un evento composto da soli 8 incontri con numerose defezioni e imprevisti. Non ultimi, l’annullamento di un incontro, dopo il taglio del peso, a causa di un combattente risultato positivo al COVID e successivamente lo svenimento, quasi in diretta, del fighter Trevin Giles poco prima di entrare nell’ottagono.

Il main event vede trionfare l’old school rappresentata da un intelligente Derek Brunson contro uno dei giovani portenti della UFC Edmen Shahbazyan. Nel co main invece Jennifer Maia si garantisce un chance titolata sottomettendo Joanne Calderwood.

UFC Fight Night 173 - Lo sguardo concentrato di Derek Brunson
Derek Brunson durante il warm up prima dell’incontro Credit: UFC via Twitter

Derek Brunson ha troppa esperienza per Shahbazyan…

Un main event su tre round, in quanto questa sfida doveva essere il co main event prima dell’annullamento del match tra Holm e Aldana. Così, Derek Brunson ha approfittato della luce dei riflettori per mettere in evidenza che nonostante il suo status di veterano, rimanga sempre un combattente di notevole livello. Edmen Shahbazyan subisce una dura lezione, ma che sarà di sicuro una importante esperienza per la sua carriera.

Un primo round in cui Edmen parte forte, alla ricerca del KO, come previsto nella nostra anteprima. I suoi colpi sono potenti ma non precisi, centra il bersaglio ma senza creare troppo danno. Nel mentre Derek prende le misure al giovane talento, lo porta a parete gli fa saggiare parte delle sue skills, stancandolo. Brunson era consapevole dei rischi di affrontare un knockout artist come Shahbazyan soprattutto nel primo round. Calmo e compassato ha gestito l’esplosiva energia del suo avversario, per poi regolarlo nei round successivi.

La ferocia di Derek Brunson

Nel secondo round, le prestazioni fisiche di Edmen calano vertiginosamente e Brunson sembra prevedere ogni sua mossa, mescolando wrestilng, dirty boxing e ground game. Derek controlla l’incontro a piacimento. Negli ultimi secondi del round porta a casa il match con un ground and pound feroce che fa quasi decidere all’arbitro di chiudere la contesa sul suono della sirena. Inizia comunque il terzo, dopo l’intervento del medico. Dopo pochi secondi Brunson è già in posizione dominante su Edmen e l’arbitro decide di fermare un incontro che poteva probabilmente essere terminato poco prima.

Jennifer Maia è la nuova contendente al titolo dei pesi mosca

UFC Fight Night 173 – Il resto della card…

Nel co main event Jennifer Maia sottomette Joanne Calderwood. Joanne avrebbe dovuto combattere per il titolo dei pesi mosca contro Valentina Shevchenko, ma a causa di un infortunio della campionessa l’incontro è saltato. La scozzese ha voluto comunque combattere senza aspettare. Una occasione d’oro per la Maia per candidarsi al titolo. Sfruttata a pieno dalla brasiliana con una leva al braccio spalle al tappeto, impressionante a livello tecnico, che la candida di diritto per il titolo.

Uno dei momenti del perfetto incontro di Vicente Luque

Vicente Luque non lascia scampo a Randy Brown, una prestazione quella del brasiliano davvero senza macchia. Luque ha combattuto con una freddezza e una lucidità straordinaria. I suoi low kicks hanno progressivamente demolito il pericoloso striking di Brown, limitando i suoi movimenti e il suo equilibrio. Vicente dopo due knockdown, mette TKO definitivamente il giamaicano nel secondo round, con una ginocchiata precisa e studiata.

Lando Vannata e Bobby Green dopo il loro primo incontro finito in pareggio nel 2017 hanno lanciato i dadi di nuovo nell’ottagono e hanno dato spettacolo, quanto la loro precedente e spettacolare performance. Questa volta Green è stato il migliore, solido e capace di incassare, ha dominato l’imprevedibilità di Vannata con grande sicurezza tecnica prendendosi la vittoria, per decisione unanime in uno scontro tanto duro quanto affascinante.

Il TKO di Jonathan Martinez

I preliminari

I preliminari hanno visto un totale di soli quattro incontri. Jonathan Martinez riesce a fare la differenza nonostante il taglio del peso mancato, con un TKO spettacolare. In una sfida contro Frankie Saenz capace di sorprendere, fino alla fulminea ginocchiata di Martinez che decreta la fine dell’incontro. Una ginocchiata in arretramento letale e stilisticamente ineccepibile.

Se la pratica chiusa nell’ottagono da Joseph Maness contro Johnny Munoz Jr. non è stata esaltante, in un incontro anch’esso in parte maledetto. Nell’altra fight dei preliminari, Jamall Emmers ha tenuto alto il livello della serata con uno striking show. Vince ai punti contro Vincent Cachero lasciando pochi dubbi ai giudici e tante buone impressioni al suo secondo incontro in UFC.

Jamall Emmers dà lezioni di striking a Cacero

Il match di apertura dell’evento di questa notte, tra Chris Gutierrez e Cody Durden finisce con un pareggio giusto, in un incontro incredibilmente divertente da vedere. Il primo round è stato controllato e stravinto da Durden, ma la fight non ha poi seguito l’andamento che sembrava prospettato dai primi cinqui minuti. Chris si risveglia da un incubo, vincendo il secondo round con la sua kickboxing. Nel terzo e ultimo round, Gutierrez riesce ancora a mostrarsi più attivo e a portare a casa un pareggio, dopo un primo round finito con ogni probabilità 10-8 a suo sfavore.

UFC Fight Night 173 – Tutti i risultati

UFC Fight Night 173 – Main Card

  • Derek Brunson sconfigge Edmen Shahbazyan via TKO (terzo round)
  • Jennifer Maia sconfigge Joanne Calderwood via sottomissione (armbar – primo round)
  • Vicente Luque sconfigge Randy Brown via TKO (secondo round)
  • Bobby Green sconfigge Lando Vannata via decisione unanime (30-26, 30-27, 30-27)
  • Kevin Holland Vs Trevin Giles*

*Il match è stato annullato dagli ufficiali della commissione atletica del Nevada poco prima del suo inizio a causa di una perdita di conoscenza con conseguente svenimento di Trevin Giles

UFC Fight Night 173 – Preliminari

  • Jonathan Martinez sconfigge Frankie Saenz via TKO (terzo round)
  • Joseph Maness sconfigge Johnny Munoz Jr. via decisione unanime (29-27, 29-27, 29-27)
  • Jamall Emmers sconfigge Vincent Cachero via decisione unanime (30-27, 30-27, 30-27)
  • Chris Gutierrez pareggia con Cody Durden via decisione unanime (28-28, 28-28, 28-28)

Bonus:

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20