UFC Fight Night 180 è il primo evento targato UFC dopo la pirotecnica, e decisamente memorabile, Fight Night della scorsa settima. Il main event è un incontro attesissimo nella categoria dei pesi piuma tra Brian Ortega (14-1) e Chan Sung Jung (16-5), meglio conosciuto come The Korean Zombie. Nel co main event invece vedremo sfidarsi Jessica Andrade (20-8) e Katlyn Chookagian (14-3), in un match molto importante per la categoria dei pesi mosca femminili.

Il main event sarà visibile in diretta su DAZN e UFC Fight Pass dalle ore 1.00 di Domenica 18 Ottobre.

Nel resto della card vedremo in azione anche l’australiano Jimmy Crute (11-1), il brasiliano Thomas Almeida (22-3) e il russo Said Nurmagomedov (13-2).

Uno dei KO più clamorosi di Brian Ortega

Una sfida nella sfida…

Per Brian Ortega, dopo due anni dall’ultima brutale sconfitta contro Max Holloway, questo incontro rappresenta una vera e propria scommessa a livello psicologico. Ventiquattro mesi fa il suo volto tumefatto lo condannò alla sua prima sconfitta in carriera. Il fighter californiano sparì dai radar della UFC per molto tempo e dopo diverse operazioni al volto, il suo ritorno è stato ulteriormente ritardato prima da un infortunio al ginocchio e successivamente dall’avvento della pandemia. Torna nell’ottagono dopo un lungo e triviale periodo della sua vita affrontando uno degli atleti più spaventosi dell’intera divisione dei pesi piuma.

Chang Sung Jung, The Korean Zombie, è un finalizzatore capace di rendere spettacolare ogni incontro che lo vede nell’ottagono. Uno dei pochissimi atleti ad aver realizzato la complicata sottomissione detta twister in UFC ed aver agguantato molteplici bonus nelle sue scorribande nell’ottagono. Dopo aver sconfitto in pochi minuti Frankie Edgar e Renato Moicano, ed aver messo alle spalle sia il periodo di leva obbligatorio in Sud Corea che alcune storie tese con lo stesso Ortega, Jung sembra davvero pronto per emergere come il prossimo contendente al titolo.

L’impressionante velocità di esecuzione di The Korean Zombie

Tutte le domande e i dubbi di questa fight ruotano attorno alla reale condizione fisica e psicologica di Ortega. The Korean Zombie avanzerà in modo spregiudicato alla ricerca della finalizzazione, questo è sicuro. Metterà sotto pressione Brian il quale dovrà affrontare così, non solo le complesse combinazioni del sud coreano, ma anche molti spettri e incubi dal suo ultimo match. Entrambi sono atleti completi capaci di mettere KO l’avversario in qualsiasi momento od eventualmente intrappolarlo in sottomissioni d’autore. Una sfida nella sfida, che consegnerà al vincitore le chiavi per il titolo.

UFC Fight NIght 180 - Jimmy Crute
L’australiano Jimmy Crute è uno degli atleti più attesi Credit: UFC on Twitter

UFC Fight Night 180 – Il resto della card

Nel co main event Jessica Andrade e Katlyn Chookagian combattono con un solo obiettivo in mente aver un’altra chance per il titolo. Se per la Andrade questo è l’esordio nella categoria dei pesi mosca, dopo essere stata campionessa nei piuma, è alla ricerca di nuova gloria. Per la Chookagian è l’occasione, dopo essere stata demolita dalla Shevchenko, di ritornare a discutere per la cintura ed avere la possibilità di vendicare quella pesante sconfitta.

Nella main card due incontri attirano la nostra attenzione come potenziali Fight of the Night. La sfida tra Modestas Bukauskas (11-2) e Jimmy Crute nei pesi massimi leggeri e la fight tra Thomas Almeida e Jonathan Martinez (12-3) nei pesi gallo. Due match che potrebbero offrire tanta azione ed un po’ di tutto a livello marziale.

Said Nurmagomedov è capace di creare un gran numero di combinazioni

Nei preliminari, a parte la curiosità di assistere all’esordio dell’eclettica canadese Gillian Robertson (8-4) in UFC, è l’incontro tra Said Nurmagomedov e Mark Striegl (18-2) a tenere banco. Mettiamo una cosa subito in chiaro, Said non è cugino del famoso Khabib. Proviene anche lui dal Dagestan, ha un forte background legato al sambo, ma le sue movenze e combinazioni lo rendono un combattente anomalo rispetto agli altri fighters provenienti da quell’area. Striegl ha al suo attivo ben 14 sottomissioni in carriera e il suo esordio in UFC ha tutti i presupposti per essere letale.

UFC Fight Night 180 – La card completa

UFC Fight Night 180 – Main Card (live su DAZN e UFC Fight Pass a partire dalle ore 1.00 di Domenica 18 Ottobre)

  • Brian Ortega Vs Chan Sung Jung
  • Jessica Andrade Vs Katlyn Chookagian
  • Modestas Bukauskas Vs Jimmy Crute
  • Claudio Silva Vs James Krause
  • Thomas Almeida Vs Jonathan Martinez

UFC Fight Night 180 – Preliminari (live su UFC Fight Pass a partire dalle ore 22.00 di Sabato 17 Ottobre)

  • Mateusz Gamrot Vs Guram Kutateladze
  • Gillian Robertson Vs Poliana Botelho
  • Jun Yong Park Vs John Phillips
  • Fares Ziam Vs Jamie Mullarkey
  • Gadzhimurad Antigulov Vs Maxim Grishin
  • Said Nurmagomedov Vs Mark Striegl

Khabib mai più contro McGregor?

Tutto il meglio della UFC – Settembre 2020


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20