Credit: UFC via Twitter

UFC – Il meglio di Febbraio 2021 – In attesa di un Marzo che si preannuncia spaziale, andiamo a ripercorrere cosa ci ha regalato il mese di Febbraio. Quattro eventi densi con alcuni momenti speciali come l’incredibile flying knee di Cory Sandhagen o la surreale sottomissione di Anthony Hernandez.

Febbraio ha anche smosso notevolmente il ranking della categoria dei pesi massimi grazie alle vittorie in ordine di tempo di Ciryl Gane, Derrick Lewis e Alexander Volkov in attesa della supersfida di fine Marzo tra Stipe Miocic e Francis Ngannou.

Lo spaventoso KO di Derrick Lewis

Fighter del mese – Derrick Lewis – E’ lui l’antieroe dei pesi massimi?

La bellezza degli antieroi è che non seguono un copione scritto. Sicuramente Derrick Lewis è uno di quei personaggi che fanno sempre parlare di loro nel bene o nel male. Odiato dagli integralisti delle MMA, amato dai fan casual. Effettivamente Lewis è un fighter unico, anticonformista, dotato di mani pesanti e di una lingua lunga, più sarcastica che da puro trash talker.

Certo forse il fighter del mese doveva essere Kamaru Usman, ma lui è di un altro pianeta, parole sprecate e prevedibili. Derrick a volte sembra ingenuo, a volte menefreghista, non rappresenta nessun ideale né sportivo, ne marziale. Non gli importa più del titolo, vuole combattere per fare soldi. Questa dimensione da antidivo piace e nell’ottagono cosa dire, basta che sfiori il suo avversario con uno dei suoi colpi e il match è finito. Prendere o lasciare, ma Derrick Lewis anche questa volta ha preso in giro le MMA dei tecnici e dei puristi, uscendo vincitore e fregandosene di ogni possibile percorso verso la gloria.

UFC - Il meglio di Febbraio 2021 - Beneil Dariush Vs Diego Ferreira
La sfida tra Beneil Dariush e Diego Ferreira è stata di livello altissimo Credit: UFC Europe via Twitter

Combattimento del mese – Beneil Dariush Vs Diego Ferreira – UFC Fight Night 184

Il combattimento del mese è stata una scelta difficile. Pedro Munhoz Vs Jimmie Rivera è stato eccezionale, in particolare per il cuore e la determinazione di Rivera. Però alla fine ci siamo lasciati convincere dallo spettacolo tecnico della sfida tra Beneil Dariush e Diego Ferreira. Una sfida giocata e combattuta, su ogni ambito di questo complesso e intricato sport.

Un match tra due fighter che si trovavano in lunghe strisce di vittorie consecutive, due giovani veterani che conoscono ogni centimetro della gabbia. Non poteva che essere una fight che ha visto sfidarsi i due contendenti a terra, nelle proiezioni, a parete e nello striking senza soluzioni di continuità. Un match in cui Dariush esce vincitore, anche se un pareggio, risultato tanto disdegnato dai giudici nella UFC, forse avrebbe fatto giustizia ad una ottima performance di Ferreira.

L’incredibile gesto atletico di Cory Sandhagen

KO/TKO del mese – Cory Sandhagen – UFC Fight Night 184

Cory Sandhagen finalmente si è guadagnato quell’attenzione mediatica e quel rispetto che si doveva già da tempo, ad un artista marziale tra i più completi e spettacolari al mondo. Il KO ai danni di una leggenda, di un idolo come Frankie Edgar è stato un capolavoro marziale. Un fulmine a ciel sereno, una repentina esplosione, una ginocchiata saltata inventata dal nulla, un coniglio dal cilindro.

Infatti, per quanto spaventoso con un Edgar completamente inconscio a terra, è stato un momento magico. La magia si è espressa nella naturalezza e nella perfezione di un gesto tecnico eseguito in modo ineccepibile. Sicuramente già uno dei candidati a KO of the Year, ma soprattutto un istante che permetterà a Sandhagen di lottare senza se e senza ma per il titolo e di rimanere stampato nell’immaginario dei fan di MMA di tutto il mondo.

La sottomissione di Anthony Hernandez che ha scioccato il mondo del BJJ

Sottomissione del mese – Anthony Hernandez – UFC 258

Quando un pluricampione di BJJ a livello mondiale si fa sottomettere nella gabbia delle MMA, si capisce quanto la UFC sia imprevedibile. Il brasiliano Rodolfo Vieira era dato per favorito da tutti gli addetti ai lavori, i fan davano per scontata una sua sottomissione ai danni del giovane e spavaldo Anthony Hernandez. Invece, quest’ultimo dopo essere sopravvissuto ad un primo round di fuoco, approfitta del crollo fisico del suo avversario e lo intrappola in una ghigliottina fatale all’inizio del secondo round.

Anthony nel dopo match ha detto: “Mi piace battere i miei avversari, nella loro specialità“. Effettivamente questo risultato è stato clamoroso, inatteso, inaspettato. Hernandez si gode un momento d’oro, con questa sottomissione si è reso come non mai visibile agli occhi del mondo delle arti marziali. Ribadendo ancora una volta quanto in questo sport non possano esistere pronostici certi.


UFC – Il meglio di Febbraio 2021 – Gli ultimi articoli:

Tutte le ultime news della UFC

Derrick Lewis e il titolo dei pesi massimi

Dana White: “Kamaru Usman supererà GSP!”


UFC – Il meglio di Febbraio 2021 – Tutti gli eventi:

UFC Fight Night 184 – Alexander Volkov distrugge i sogni di Alistair Overeem

Kamaru Usman, l’incubo continua – UFC 258

UFC Fight Night 185 – Derrick Lewis stende Curtis Blaydes

Ciryl Gane vince con il minimo sforzo – UFC Fight Night 186


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20