Credit: Photo by Chris Unger/Zuffa LLC

La UFC in attesa di approdare a Luglio sulle spiagge della sua isola in Abu Dhabi, ha dato vita in questo Giugno a ben quattro eventi (UFC 250, UFC on ESPN 10, UFC on ESPN 11 e UFC on ESPN 12). Tutti di spessore, tutti con performance di alto livello. Così, come ogni mese ci siamo divertiti a selezionare il meglio del meglio.

Gli eventi si sono svolti tutti nel centro UFC APEX di Las Vegas. Dove l’ottagono di dimensioni ridotte ha secondo molti, favorito la spettacolarità e l’azione. Effettivamente abbiamo assistito ad uno spettacolo più frenetico rispetto agli altri mesi. C’è stato meno spazio per tatticismi e molte più possibilità per i combattenti più aggressivi di esprimere tutto il loro potenziale.

UFC Giugno - Amanda Nunes è l'atleta del mese
La rabbia agonistica di Amanda Nunes che si abbatte su Felicia Spencer Credit: UFC via Twitter

Fighter del Mese – Amanda Nunes

Non ci sono stati dubbi è Amanda “The Lioness” Nunes la regina indiscussa di questo mese. Nell’evento UFC 250 ha dimostrato ancora una volta di essere la GOAT delle MMA femminili. Non ci sono più parole per descrivere il talento, la determinazione e le capacità fisiche di questa straordinaria fighter. Non perde un incontro dal 2015 e i suoi record nella categoria dei pesi gallo la vedono primeggiare per numero di vittorie, finalizzazioni e KO. Un dominio completo e inappellabile.

Al minuto 4:34 inizia lo slow mo dell’incontro di Amanda Nunes

Non è solo una questione di tecnica, di forza. Ciò che colpisce è la sua fame agonistica. Quello status mentale, quella sua attitudine competitiva che la rende una campionessa senza eguali. Nelle MMA raggiungere l’apice è raro, mantenerlo nel corso degli anni lo è ancora di più. Riuscire a difendere due cinture, in due diverse categorie di peso è un risultato senza precedenti nella storia delle arti marziali. Nell’evento UFC 250 ci è riuscita e lo ha fatto in un modo che dimostra una superiorità inequivocabile.

I secondi finali di uno dei round più impressionanti mai visti in UFC

Combattimento del Mese – Dustin Poirier Vs Dan Hooker – UFC on ESPN 12

Fino a pochi giorni fa l’incontro fra Josh Emmett Vs Shane Burgos svoltosi durante UFC on ESPN 11, sembrava essere il candidato numero uno per il combattimento del mese. Invece Domenica scorsa abbiamo assistito alla probabile Fight of the Year 2020 tra Dustin “The Diamond” Poirier e Dan “The Hangman” Hooker. Un incontro surreale in particolare nel secondo e terzo round, dove entrambi fighter hanno scambiato in modo selvaggio, mettendo a segno colpi che avrebbero steso più dell’80% del roster della UFC.

Un match in cui l’ha spuntata ai punti Dustin Poirier, il quale con una prestazione del genere rientra di diritto nel gotha dei pesi leggeri, al pari di Conor McGregor, Tony Ferguson, Justin Gaethje e ovviamente Khabib Nurmagomedov. Così Poirier grazie ad un cardio e una volontà indomabile, ha dimostrato nella gabbia contro un fighter incredibile come Dan Hooker di essere un campione e di poter dire la sua in una categoria dei pesi leggeri colma di atleti fuori dal comune.

La pulizia di esecuzione di Sean O’Malley

KO/TKO del mese – Sean O’Malley – UFC 250

Come ogni mese per questa categoria c’è sempre molto da discutere. Tyson Nam e Cody Garbrandt hanno compiuto due KO davvero stupefacenti, ma a spuntarla secondo noi è stato “Sugar” Sean O’Malley. Nel suo incontro durante UFC 250 contro Eddie Wineland ha dato l’ennesima riprova del suo eccezionale striking. Si perchè rispetto ai KO di Tyson e Cody, questo è preparato, studiato, chirurgico.

O’Malley si sta rivelando non solo un personaggio al di fuori dell’ottagono, ma anche un artista marziale di livello assoluto. Non solo grazie alla fluidità dei suoi movimenti, difficilmente leggibili da parte dei suoi avversari, ma soprattutto per la precisione e rapidità nel trovare il range e angoli per colpire. All’età di 25 anni Sean O’Malley rappresenta il futuro dei pesi gallo e nel suo prossimo incontro siamo sicuri sarà un’altra spettacolare puntata dello Sugar Show.

La precisa e metodica sottomissione di Marvin Vettori

La sottomissione del mese – Marvin Vettori – UFC on ESPN 10

Marvin “The Italian Dream” Vettori non poteva non essere uno dei protagonisti di questo mese. La sua sottomissione di Carl Roberson è stata una dimostrazione di una energia e sapienza marziale da veterano.

Con questa rear naked choke Vettori entra finalmente e con prepotenza nei primi 15 del ranking dei pesi medi. Un grandissimo risultato questo, per Marvin.

Ora gli scenari che si aprono di fronte al nostro Vettori sono davvero numerosi ed affascinanti. Il suo atteggiamento fiero e combattivo, non è passato inosservato. In America Dana White, Matt Serra e Joe Rogan hanno affermato di non vedere l’ora di assistere ad un nuovo combattimento di Marvin ed in Italia il suo nome ha fatto il giro delle più importanti testate giornalistiche sportive. Dal prossimo incontro in poi Vettori si scontrerà solo con il meglio, e noi siamo sicuri che sarà all’altezza del sogno italiano.


La UFC ha pianificato ben quattro eventi durante il mese di Luglio che si svolgeranno esclusivamente sull’isola di Yas, ad Abu Dhabi. Ad aprire le danze il 12 di Luglio sarà UFC 251 Usman Vs Burns dove saranno in palio ben tre cinture. A seguire troveremo altre tre Fight Night di assoluto livello che si chiuderanno con l’attesissimo scontro il 26 di Luglio tra Robert Whittaker e Darren Till. Insomma a Luglio avremo un bel da fare!

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20