UFC on ESPN 22 – Anteprima – Dopo la buona vittoria di Marvin Vettori nel main event dello scorso weekend, un altro evento in diretta da Las Vegas, che ha come incontro di cartello uno scontro nei pesi medi. Infatti, Robert Whittaker (22-5) numero uno del ranking sfida Kelvin Gastelum (17-6) in una fight sulla carta molto interessante. Nel co main event Jeremy Stephens (28-18) proverà a rinascere dopo un periodo travagliato sia fuori che dentro all’ottagono, contro Drakkar Klose (11-2-1).

La main card di questo evento sarà in diretta su DAZN e su UFC Fight Pass a partire dalle ore 4.00 di Domenica 18 Aprile.

Una card questa che vede in azione anche l’italo americano Luis Pena (8-3), il leggendario veterano Andrei Arlovski (30-20) e l’imponente ed imbattuto Alexander Romanov (13-0).

Uno dei TKO più belli di Robert Whittaker

Robert Whittaker è davvero alla ricerca di una rivincita contro Adesanya?

Robert Whittaker nel media day è stato abbastanza chiaro. Alla domanda se dopo una vittoria con Gastelum pretenderà una chance titolata, la sua risposta è stata “Forse, sorprenderò tutti”. Sembra che il titolo non sia il suo reale obiettivo. Probabilmente vuole divertirsi a fare piazza pulita di tutti i contendenti, per non inseguire un rematch contro Adesanya, come gli altri colleghi, ma piuttosto far capire al campione in carica che lui rappresenta la sua unica vera opzione.

Dall’altra parte Kelvin Gastelum ha colto l’occasione di rientrare nella discussione per il titolo prendendo il posto dell’infortunato Paulo Costa. Un rischio enorme, dopo essere ritornato a vincere pochi mesi fa. Ma Gastelum ha già dimostrato di avere la stoffa da campione nella storica ed avvincente fight contro Adesanya, ed in fondo avrebbe già dovuto combattere contro Whittaker dopo la stagione di TUF del 2018. Incontro saltato a poche ore dal suo inizio per una grave ernia addominale che colpì proprio Whittaker.

Quando Gastelum scioccò il mondo delle MMA

Insomma una fight tra due dei fighter più tecnici e completi del roster dei pesi medi UFC. Ad una analisi sommaria Robert sembra avere una fisicità e una tecnica marziale più completa e robusta del suo avversario. Ma Kelvin non può essere dato per vinto. Il suo QI marziale è ben superiore alla media e la sua voglia di dimostrare che la sua ascesa ai piani alti dei medi non è ancora compromessa, lo potrebbe condurre ad una vittoria che saprebbe quasi dell’upset.

Jeremy Stephens tornerà alla vittoria?

UFC on ESPN 22 – Anteprima – Tutti gli incontri

Nel co main event Jeremy Stephens dopo la non grandiosa esperienza nei pesi piuma sale nei pesi leggeri alla ricerca di una vittoria che manca dal suo record ormai dal 2018. Del resto anche il suo avversario Drakkar Klose vuole riprendersi dal devastante KO subito contro Beneil Dariush, ormai più di un anno fa. Un combattimento che potrebbe rivelarsi selvaggio, che potrebbe chiudersi nell’immediato primo round.

Sempre nella main card Andrei Arlovski continua ad inseguire record di longevità e attività nella UFC. L’ex campione dei pesi massimi, sfida Chase Sherman (15-6) interessante prospect americano capace di vincere per TKO i suoi ultimi quattro incontri. Per Arlovski questo è il suo nuovo ruolo quello di fare da tester, da gatekeeper, di nuovi talenti che vogliono sfondare in UFC, con la cosapevolezza per Andrei di poter regalare ancora molto nell’ottagono.

Nella parte principale della card troviamo non solo il potente Abdul Razak Alhassan (10-3) alla ricerca di riscatto dopo due pesanti sconfitte consecutive, ma anche il nostro Luis Pena. Combattente americano, nato a Napoli, che tiene molto alle sue origini italiche, tanto da autodefinirsi italiano. Pena è un fighter divertente da vedere che aprirà la main card contro Alex Munoz (6-1) nei pesi leggeri in un match che si preannuncia scoppiettante.

UFC on ESPN 22 -  Alexander Romanov
Alexander Romanov sfiderà Juan Espino in un incontro molto atteso nei pesi massimi

UFC on ESPN 22 – Anteprima – I preliminari

In questi preliminari c’è un match su tutti a calamitare le nostre attenzione. La poderosa battaglia tra il moldavo Alexander Romanov e il talentuoso spagnolo Juan Espino (10-1). Un match da main card tra due pesi massimi sulla bocca di tutti gli addetti ai lavori. Da una parte Romanov ancora imbattuto nelle MMA dice di meritarsi la Top 5 con una eventuale vittoria, dall’altra Espino non vuole sicuramente veder cancellata la sua striscia di ben 8 vittorie consecutive nelle arti marziali miste.

Tra gli altri atleti di interesse presenti nei preliminari troviamo Gerald Meerschaert (31-14) al ritorno nell’ottagono dopo il clamoroso KO contro Khamzat Chimaev e Austin Hubbard (12-5) ex campione della LFA alla ricerca di continuità nella UFC, dopo tre sconfitte e due vittorie nella promotion americana.

UFC on ESPN 22 – Anteprima – La card completa

UFC on ESPN 22 – Main Card (live su DAZN e UFC Fight Pass a partire dalle ore 4.00 di Domenica 18 Aprile)

  • Robert Whittaker Vs Kelvin Gastelum (pesi medi)
  • Jeremy Stephens Vs Drakkar Klose (pesi leggeri)
  • Andrei Arlovski Vs Chase Sherman (pesi massimi)
  • Abdul Razak Alhassan Vs Jacob Malkoun (pesi medi)
  • Luis Pena Vs Alexander Munoz (pesi leggeri)

UFC on ESPN 22 – Preliminari (live su UFC Fight Pass a partire dalle ore 1.00 di Domenica 18 Aprile)

  • Tracy Cortez Vs Justine Kish (pesi mosca femminili)
  • Alexander Romanov Vs Juan Espino (pesi massimi)
  • Jessica Penne Vs Lupita Godinez (pesi paglia femminili)
  • Gerald Meerschaert Vs Bartosz Fabinski (pesi medi)
  • Austin Hubbard Vs Dakota Bush (pesi leggeri)
  • Zarah Fairn Vs Josiane Nunes (pesi gallo femminili)
  • Tony Gravely Vs Anthony Birchak (pesi gallo)

Marvin Vettori domina Kelvin Gastelum!

UFC – 10 grandi match dei prossimi mesi!

UFC – Il meglio di Marzo 2021


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20