corvette racing spa portimao imsa wec

Ve l’avevamo anticipato, adesso ve lo confermiamo. Corvette Racing sarà al via della otto ore di Portimao, gara inaugurale della nona stagione del FIA WEC. La scuderia ufficiale General Motors schiererà una Corvette C8R nella classe GTE-Pro. La vettura statunitense si ritrova così a confronto diretto con la squadra ufficiale Porsche e con le Ferrari di AF Corse. Si tratta di un assaggio di quanto potremmo vedere alla prossima 24 ore di Le Mans, dove i tre costruttori saranno presenti. La gara di Portimao prende il posto della 1000 Km di Sebring, cancellata a causa della pandemia.


Corvette Racing, possibile ingresso nel WEC


Chi correrà per Corvette Racing a Portimao?

Per la trasferta portoghese Corvette Racing punterà sull’esperienza. Antonio Garcia e Oliver Gavin faranno coppia in questa incursione internazionale della squadra americana. Lo spagnolo, ex WTCC, è ormai parte del team da più di un decennio. L’inglese, che vanta nella sua carriera una breve esperienza come test driver in F1, ha da poco lasciato il sedile a tempo pieno rimanendo a disposizione solo nelle gare IMSA più lunghe.

Portimao potrebbe non essere l’unico gettone di presenza di Corvette nel mondiale Endurance. Il team sta difatti valutando di prendere parte anche alla 6 ore di Spa, l’ultima corsa prima di Le Mans. Il calendario IMSA modificato dalla pandemia ha creato un buco tra la 12 ore di Sebring e la gara di Detroit, per quanto riguarda la classe GTLM. Spa potrebbe essere l’ideale per coprire questo buco, migliorando la preparazione per il ritorno in grande stile alla Sarthe. Lo scorso anno, la crisi sanitaria aveva spinto la squadra a rinunciare alla maratona francese.


Corvette rinuncia a Le Mans


Le precedenti incursioni nel WEC

Quella di Portimao non è la prima apparizione della scuderia bandiera di GM nel mondiale Endurance. La prima partecipazione alla stagione 2018/2019, quando prendono parte alla 6 ore di Shanghai con l’allora C7R. Oliver Gavin e Tommy Milner chiudono la gara cinese al terzo posto di classe, dietro la Ferrari AF Corse e la Ford GT ufficiale. La seconda apparizione è dell’anno scorso, alla gara di Austin. L’equipaggio per l’occasione cambia, con al volante Jan Magnussen e Mike Rockenfeller. Il duo, che oggi non fa più parte del team americano, conclude la corsa al sesto posto di categoria, a tre giri di distacco dalla trionfante Aston Martin.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20