mondiale superbike sbk gare 2021 test barcellona piloti 2021 assen sbk estoril calendario wsbk autodrom most

Le voci delle scorse settimane hanno trovato conferma. La Dorna ha aggiornato per l’ennesima volta il calendario 2021 WSBK, che include la novità dell’Autodrom Most. Il tracciato della Repubblica Ceca prende il posto di Phillip Island, il cui appuntamento è stato cancellato per la seconda volta di fila. Il round di Most si svolgerà dal 6 all’8 agosto, e sarà l’undicesimo di un calendario che comprende 13 tappe. Per adesso, perché ci sono ancora dei punti interrogativi su un calendario lungi dall’essere definitivo.

WSBK 2021: com’è fatto l’Autodrom Most?

Il circuito di Most è una vecchia conoscenza del motorsport europeo e mondiale. Fu realizzato infatti nei primi anni 80, nei pressi dell’omonima città a 77 Km di distanza da Praga. Tra il 1987 ed il 1988 la pista era parte del campionato europeo velocità, all’epoca categoria propedeutica al motomondiale. Dagli anni 90 ospita prevalentemente gare automobilistiche, come la European Le Mans Series, l’ADAC GT Masters e la NASCAR Whelen Euro Series. Nel 2004 è stato ristrutturato, con infrastrutture modernissime e adeguate agli esigenti standard mondiali. Tecnicamente parlando, il tracciato è lungo 4212 m (è appena più corto di Jerez), e presenta curve medio veloci. Il design è fatto per garantire spettacolo e divertimento alla guida.

Most non è un rimpiazzo per un calendario “ballerino”. Il contratto con la Dorna è infatti di cinque anni, il che indica che fa parte di un progetto a lungo termine. Questo contratto si lega ad un altro accordo, di natura mediatica. Nello stesso frangente, il promoter spagnolo ha concluso il contratto con Nova TV, che trasmetterà le gare delle derivate di serie in Repubblica Ceca e nella Repubblica Slovacca. Si correrà a porte chiuse? Lo sapremo tra circa due mesi.

Il nodo delle gare extraeuropee

L’aggiunta dell’Autodrom Most non rende ancora definitivo il calendario WSB 2021. C’è infatti il nodo da sciogliere delle gare fuori dall’Europa, ancora in dubbio vista la situazione sanitaria. Il Mandalika Circuit, in Indonesia, e la trasferta di San Juan in Argentina sono a forte rischio, cosa che ridurrebbe il numero di tappe da 13 a 11. Di queste, sei si correrebbero nella penisola iberica, tra Estoril, Jerez, Aragon, Navarra, Portimao e Montmelo. Un campionato a forte trazione spagnola, segno inequivocabile della precarietà che ancora sta vivendo il mondiale superbike.


SBK 2021: ufficiale il nuovo calendario


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20