Spugna

La notizia girava da tempo tra gli addetti ai lavori ma ora, a campionato finito e Coppa Italia vinta, è ufficiale. Alessandro Spugna è il nuovo allenatore della As Roma femminile. Il cambio sulla panchina non allontanerà Betty Bavagnoli dalla società. Sarà lei il nuovo responsabile del calcio femminile e avrà la supervisione di tutto il progetto del calcio femminile. Un ruolo tutto nuovo per proseguire il progetto di crescita della società giallorossa.

Sono grata alla Roma per avermi scelto per questo ruolo. Dopo tre fantastiche stagioni da allenatore, ho sentito che era arrivato il momento di iniziare un capitolo diverso. La Roma è conosciuta in tutto il mondo per l’incredibile entusiasmo dei tifosi e il senso di appartenenza che crea: per me è un onore poter provare a trasmettere quei valori e creare una piattaforma per abilitare una nuova generazione di ragazze a sognare di rappresentare questo club“.

Il posto in panchina è ora affidato al 47enne Spugna ex allenatore dell’Empoli Ladies che ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2022. Prima di Empoli è stato allenatore della squadra primavera della Juventus Women. Conosce bene il calcio femminile e il suo EMpoli si è piazzato solamente una posizione dietro la Roma. Due giorni dopo la vittoria in Coppa Italia si comincia a delineare la Roma che sarà.

Nel comunicato ufficiale della società si legge il suo curriculum: L’AS Roma è lieta di annunciare che Alessandro Spugna assumerà l’incarico di responsabile tecnico della Prima Squadra Femminile. Nato a Torino il 22 novembre del 1973, Spugna è cresciuto da calciatore nel vivaio del Torino. Dal 2002 ha intrapreso la carriera da allenatore nel settore giovanile della Juventus. Nel club bianconero ha guidato la Primavera femminile per due stagioni dal 2018 prima di approdare in Serie A sulla panchina dell’Empoli nel campionato da poco concluso

Le prime parole in giallorosso di Spugna, lasciano trapelare emozione e voglia di fare bene: “Per prima cosa vorrei congratularmi con Betty Bavagnoli, con lo staff e con tutte le ragazze per la meritata conquista della Coppa Italia. Vorrei anche ringraziare l’AS Roma per la grande opportunità che mi è stata offerta, è per me un orgoglio essere stato scelto per dare continuità a un progetto così importante. Sono approdato in un club unico e prestigioso, in una squadra forte e con tifosi veramente passionali, nella città più bella del mondo. Non vedo l’ora di cominciare!»

Anche i tifoni non vedranno l’ora di sapere come verrà disegnata la Roma di Spugna. Già si parla di una possibile partenza verso Torino di Agnese Bonfantini e di un probabile arrivo in giallorosso di Benedetta Glionna. Un mercato tutto da seguire.

La Roma alza la Coppa Italia: il primo trofeo della storia del club

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20