Golf, US Open 2019: programma e favoriti alla vittoria.

È tutto pronto nella splendida e suggestiva cornice californiana di Pebble Beach per ospitare lo US Open 2019 di golf, Terzo Major della stagione in corso. Dal 13 al 16 giugno, su uno dei campi più belli e difficili del mondo si sfideranno i migliori giocatori (saranno 156 i partecipanti) ma anche 14 amateur. Il montepremi finale per il vincitore ammonta a 12.500.000 dollari.

I grandi campioni del golf aspirano a trionfare nella competizione americana, il cui percorso viene considerato non solo tra i più ardui al mondo, ma anche tra i più emozionanti grazie al bellissimo luogo su cui sorgePebble Beach. Anche Tiger Woods (uno abituato ai grandi palcoscenici internazionali) solitamente non riesce a nascondere la sua preferenza per l’US Open 2019, considerando ad esempio la buca 8 (un par 4 di 481 metri) come il secondo colpo più complicato di sempre lungo tutto il tour statunitense. Addirittura leggendaria risulta la buca 7 (meno di 100 metri per un par 3) dove di solito a farla da padrone è il vento. Lo spagnolo Cabrera Bello ha raccontato che, secondo una storia che circola da diversi anni nel mondo del golf, durante una gara, a causa del forte vento, il fuoriclasse Sam Snead decise utilizzare il putter al posto del ferro. E proprio grazie a quest’intuizione risultò l’unico in grado di chiudere la 7 in par. Eddie Merrin, invece, fu capace di mettere a segno una hole-in-one ricorrendo ad un ferro 3.

A Pebble Beach si disputa l’US Open 2019.

Non bisogna sorprendersi dunque se, a partire dal 13 giugno, tutti i migliori talenti del golf si sfideranno sul terreno di Pebble Beach, dove lo scorso anno ha primeggiato l’attuale numero 1 al mondo Brooks Koepka. A differenza delle stagioni passate, quest’anno l’US Open 2019 non sarà il secondo dei quattro grandi appuntamenti in calendario. Infatti, a causa dello slittamento del PGA Championship a maggio, è stato necessario ricorrere ad una serie di spostamenti, con la gara californiana e l’Open Championship (meglio conosciuto come British Open) che sono diventati rispettivamente terzo e quarto Major.

Dove seguire il Terzo Major in Tv

Gli appassionati di golf potranno seguire la competizione statunitense in diretta Tv su Sky Sport, e gli abbonati potranno anche accedere allo streaming online tramite la piattaforma SkyGo. Per quanto riguarda il programma dell’US Open 2019, si parte oggi 13 giugno alle ore 15:45 con il 1° giro. Stesso orario per il 2° giro di venerdì 14, mentre sabato 15 il 3° giro prenderà il via alle 16. Per conoscere il nome del vincitore si dovrà attendere domenica 16 giugno quando, alle ore 16, sarà la volta del 4° e ultimo giro.

Programma US Open 2019: e dove vederlo in Tv.

US Open 2019: favoriti e outsider

Come abbiamo anticipato in precedenza, a Pebble Beach si sfideranno tutte le eccellenze del golf. È inevitabile, però, che il grande favorito sia Brooks Koepka, che già lo scorso anno riuscì a prevalere sul campo californiano. Reduce dal dominio incontrastato al PGA Championship, nonché numero 1 in graduatoria mondiale, il campione americano sarà certamente l’uomo da battere, tenendo conto anche del suo recente ruolino di marcia che risulta a dir poco impressionante: ha trionfato in quattro degli ultimi otto tornei maggiori.

US Open 2019: Brooks Koepka è il grande favorito.

Il principale antagonista di Koepka dovrebbe essere Rory McIlroy, il quale versa in uno stato di forma a dir poco impeccabile. Appena una settimana fa si è reso protagonista di un ultimo giro memorabile al Canadian Open, chiudendo in 61 colpi con un -22 che ha dato pesanti distacchi a tutti gli avversari di turno. E pensare che il 30enne britannico era sembrato un po’ appannato durante i primi due Major, mentre proprio in queste ultime settimane sembra aver trovato la migliore condizione psico-fisica.

Non si può non inserire nel novero dei favoriti Tiger Woods. La leggenda americana del golf, che con la vittoria al Masters di Augusta ha ottenuto un altro record, nonostante i suoi 43 anni ha ancora la classe e la condizione per battere tutti. Ricordiamo, ad esempio, che nel 2000 batté nettamente i suoi rivali proprio all’US Open, rifilando un distacco di 15 colpi, un abisso se si considerano le caratteristiche del percorso americano.

Oltre a questo autentico tris d’assi del golf mondiale, a Pebble Beach bisognerà tenere in considerazione anche altri partecipanti che potrebbero dire la loro come, ad esempio, Patrick Cantlay (autore di ottime prove di recente) e Phil Mickelson (che si è sempre trovato a suo agio sul campo della California). Avrà voglia di riscatto Dustin Johnson, il quale punterà a riprendersi la vetta del ranking mondiale che gli è stata strappata via da Koepka. E non bisogna dimenticare Graeme McDowell: il 39enne nordirlandese, infatti, è stato l’ultimo a cogliere un successo proprio sullo stesso percorso di Pebble Beach che sarà teatro del Terzo Major che scatterà oggi 13 giugno.

Gli italiani (anche se ci aspettiamo da loro qualche bella sorpresa) difficilmente potranno competere per la vittoria finale. Francesco Molinari avrà come obiettivo un buon piazzamento per riprendersi da una fase di leggero calo dopo essere andato vicino al primo posto ad Augusta, mentre Renato Paratore sarà all’esordio assoluto ad appena 22 anni ad un Major, dunque per lui ci sarà soprattutto tanta esperienza da accumulare per continuare a crescere. Difatti, qualora il golfista romano dovesse riuscire a superare il taglio, per lui sarebbe già un gran bel risultato.

Se vuoi leggere ulteriori notizie di Golf, Atletica, Boxe e quant’altro, puoi cliccare al seguente link: https://sport.periodicodaily.com/category/altri-sport/

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.