valentino vasco rossi yamaha satellite petronas presentazione

Primo giorno da pilota satellite Yamaha per Valentino Rossi. O meglio, il primo giorno sarebbe a febbraio, in occasione dei test di Sepang, ma il “Dottore” non ha voluto aspettare tutto questo tempo per sfoggiare i nuovi colori. Il giorno di Capodanno il Petronas Team ha pubblicato sui social un video di auguri del pesarese, in cui mostra la felpa “d’ordinanza” di quella che sarà la sua nuova casa. Con tanto di barattolo di lubrificante in bella vista, a mo’ di spot pubblicitario.

Buon anno a tutti! Sono felice di essere entrato a far parte del team Petronas per il 2021“, dice Rossi nel video. “Ho visto cosa è riuscita a fare questa squadra nelle ultime due stagioni, quindi sono davvero entusiasta e desideroso di vedere cosa possiamo fare insieme. Non vedo l’ora di iniziare a lavorare con il team e tornare in pista“.

Rossi affiancherà Franco Morbidelli presso il team Petronas SRT, ma disporrà di una Yamaha YZR-M1 in configurazione full factory.

Che stagione sarà per Valentino Rossi sulla Yamaha satellite?

Nel 2021, Valentino Rossi affronterà la sua 26esima stagione nel motomondiale. Con nove titoli mondiali, 98 vittorie e 199 podi, il campionissimo di Tavullia non ne vuole sapere di fermarsi. Ma gli anni che passano non sono stati clementi con lui, almeno a guardare le ultime stagioni. Dopo un 2019 difficile, è arrivato un 2020 da incubo, tra cadute, errori, problemi tecnici ed uno stop forzato causa Covid-19.

La stagione che è alle porte sarà cruciale per Rossi, per varie ragioni. Innanzitutto, dovrà decidere se continuare a correre oppure no. Se le prestazioni elevate mostrate, a sprazzi, nel 2020 dovessero ripetersi con più costanza, allora potrebbe decidere di continuare. Ma se così non dovesse essere, allora qualche dubbio potrebbe venire.

C’è poi la questione del suo team, il VR46. Ormai è chiaro l’intento di Vale di portare la sua squadra nella classe regina, e non soltanto come sponsorizzazione per il fratello Luca Marini. Ma portare la propria “creatura” a fare il passo di qualità potrebbe obbligare Rossi ad una scelta dolorosa, come quella di sacrificare la sua carriera di pilota per seguire un progetto da sogno. Ne sapremo di più nei prossimi mesi.

L’appuntamento per seguire Valentino Rossi nella sua nuova veste di pilota satellite della Yamaha è il 28 marzo, data del primo GP della stagione a Losail. Covid permettendo…

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20