Tempo di vigilia per Verona e Genoa. Gli allenatori delle due squadre si sono regolarmente presentati in conferenza stampa per analizzare la sfida di domani sera alle 20:45. Tra speranze e ambizioni, la stagione entra nel vivo.

Dentro Kalinic?

Partiamo da Ivan Juric. Tema scottante e primario è quello del possibile esordio del bomber ex Roma e Milan, dal primo minuto o a partita in corso. Così Juric:”Kalinic? Per noi è una grandissima occasione, perché se torna quello della Fiorentina avremo un giocatore molto forte. Lui ha dato disponibilità, io ci credo molto. Se sta bene, è un colpo fantastico“. Porte aperte dunque, con la consapevolezza che il croato possa essere un valore aggiunto nella lotta salvezza. Si passa poi all’analisi della sfida e ai dubbi di formazione. “Chi giocherà? In difesa potrebbero esserci Lovato ed Empereur, che hanno recuperato anche se non sono ancora al 100%. Probabilmente giocheranno loro con Ceccherini. Saranno insieme per la prima volta e spero si trovino bene da subito. Poi c’è anche l’opzione di arretrare uno tra Faraoni e Dimarco. A centrocampo non ci sarà ancora Veloso, che deve smaltire un problema fisico nelle prossime due-tre settimane. Pensiamo sia a Ilic che a Vieira per sostituirlo, dobbiamo valutare. Mancheranno Barak e anche Benassi. Da trequartista potrebbe giocare Salcedo, ma anche qualcun altro. Davanti Di Carmine ha recuperato, anche se non è ancora al top. Probabilmente giocherà Favilli“. Idee quindi molto chiare, come quelle sui prossimi avversari:”Il calcio di Maran? Lui ha dimostrato di essere allenatore di buonissimo livello. Sicuramente ha avuto difficoltà in questo periodo, ma in partita si può sopperire con le motivazioni. Si tratta di un allenatore molto preparato. Se il Covid19 incide sul nostro lavoro? Si fanno tamponi ogni due giorni, ormai siamo abituati. Siamo anche abbastanza isolati, in un certo senso privilegiati perché monitorati. La ‘bolla’ possibile, ulteriore soluzione di contrasto? Viviamo nel calcio in una situazione difficilissima a livello economico per tutte le Società. Se il calcio si ferma, per tante sarebbe dura. Già si perdono pubblico e sponsorizzazioni, quindi bisogna fare tutto il possibile per mandare avanti il campionato. Se la soluzione sarà andare in ‘bolla’, dobbiamo essere pronti a fare anche questo. Qualunque cosa per continuare a lavorare. Se sarà un Genoa depotenziato dai tanti positivi? Io so che non giocherà nessuno della Primavera, qualcuno ha recuperato tra positivi e Nazionali. Quindi sicuramente non dobbiamo sottovalutare l’impegno”.

Shomurodov: si o no?

In casa Genoa, conferenza in versione short per Rolando Maran. Temi principali: pareri sul Genoa e probabile impiego del nuovo attaccante arrivato a fine mercato.” La squadra di Juric è consolidata e quadrata, mette in difficoltà chiunque. Cambio modulo? Penso sia prematuro dirlo anche perché non so chi andrà in campo, gli ultimi giorni saranno determinanti per preparare la gara del Bentegodi. Eldor ha fatto più allenamenti di tutti, cinque o sei, da quando è tornato dall’Uzbekistan. Ha dimostrato grande applicazione e voglia d’imparare. Non è comunque facile inserirsi in poco tempo“.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20